battlefield 2042 mappe

Battlefield 2042, prime info su mappe e multiplayer (per il BR toccherà attendere)

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Battlefield 2042 Mappe e Battle Royale – Nel corso della giornata di ieri sono state tantissime le informazioni e le novità rilasciate su Battlefield 2042, prossimo titolo FPS di casa DICE in arrivo ad Ottobre.

A partire dal trailer, fino ai primi interessanti dettagli riguardo a come il gioco si comporterà su console vecchie o di nuova generazione, gli sviluppatori di EA hanno cercato di dare quante più informazioni possibili anticipando anche che il prossimo 13 Giugno assisteremo al primo release vero e proprio del gameplay di gioco.

In questo nuovo speciale vogliamo andare a concentrarci sulle ultime notizie rilasciate sulle mappe del multiplayer, andando anche ad approfondire il discorso relativo alla mancanza, almeno in una fase iniziale, della modalità Battle Royale.

Al lancio del gioco avremo quindi i seguenti contenuti disponibili:

Mappa Kaleidoscope 

battlefield 2042 mappe

Kaleidoscope è una mappa di una città sudcoreana ed è leggermente più grande di Rotterdam di BFV. È dotata di grattacieli accessibili, di zipline, e combattimenti in acqua.

Manifest

Manifest, una delle mappe più grandi del gioco, vede i giocatori sfidarsi in un deposito di container a Singapore. Man mano che la partita procede, le gru raccoglieranno e sposteranno i container, probabilmente cambiando il layout della mappa.

Orbital

battlefield 2042 mappe

Orbital è una mappa di medie dimensioni con un sito di lancio di razzi nella Guyana francese, sulla costa sudamericana. Una delle caratteristiche di questa mappa è che vi sarà un razzo che decollerà a metà partita…ma non sempre tutto andrà come previsto…

Renewal

Ambientata in India, Renewal offrirà due esperienze di gioco uniche. Un enorme muro divide la mappa in due, con un’area lussureggiante da un lato e un deserto arido dall’altro.

Discarded

Discarded è un’altra mappa ambientata in India contraddistinta da una importante siccità. Ci sarà un’enorme nave chiamata “Colossus” che nasconde un sottomarino all’interno.

Breakaway

Breakaway è la “mappa più grande del 2042”, il che probabilmente la rende la più grande mappa di Battlefield di sempre. Questa enorme mappa vedrà i giocatori combattere su una montagna in Antartide.

Hourglass

Ambientato in una “città persa nella sabbia”, Hourglass è una mappa particolarmente grande, essendo molto più grande dell’Hamada di BFV. Una tempesta di sabbia attraversa la mappa che inghiottirà il paesaggio urbano e lo stadio.

La questione Single Player e Battle Royale…non solo “oro” e belle notizie da DICE

Una delle questioni che ha maggiormente avuto l’effetto della “doccia fredda” sui giocatori è stata poi quella relativa al single player ed al battle royale, due modalità di gioco che pare non saranno disponibili su Battlefield 2042, almeno non al suo lancio previsto per il prossimo 22 Ottobre.

I devs sono stati molti poco chiari sulla questione, e si sono limitati solamente a dire che “il BR ed il Single Player non sono nei nostri piani per il rilascio del gioco, ne riparleremo in seguito“…

Ci sembra tuttavia una “follia” non pensare a Battlefield 2042 come ad un gioco pronto anche a sbarcare nel mondo battle royale, e speriamo vivamente che entro la fine dell’anno vengano rilasciate più informazioni sull’argomento. Altro discorso è il single player…visto che non è cosi strano pensare ad un gioco che sbarca sul mercato senza una sua sezione PVE.

Fin dal giorno del lancio saranno comunque disponibili delle lobby con più di 100 giocatori, che certamente non ci faranno pensare troppo alle partite in battle royale…almeno per i primi tempi…

Cosa ne pensate community?
La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701