battlefield 2042

Battlefield 2042: un salto nel futuro. In tutti i sensi!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Come vi abbiamo annunciato già un’oretta fa, è stato finalmente svelato il nuovissimo titolo della serie sparatutto di EA e DICE: Battlefield 2042. Il trailer ha già riempito di hype tutti i giocatori ed i fan in giro per il mondo, ma il solo video non è stato l’unico dettaglio svelato fino ad ora.

Come da titolo, Battlefield 2042 ci proietterà nel futuro in ogni sfumatura del termine. Non solo per quanto riguarda l’ambientazione del gioco, ma anche nelle caratteristiche tecniche del gioco stesso.

Il futuro titolo EA ci catapulterà nel 2042 quando ormai il mondo è sull’orlo del precipizio a causa della carenza di cibo ed energia, ma nazioni come gli Stati Uniti e Russia non esiteranno a scendere in battaglia e farsi la guerra a vicenda.

Noi interpreteremo il ruolo degli Specialisti (potremo fare il Recon, l’Assault, il Support e l’Engineer) senza Patria, e potremo scegliere per quale fazione giocare. La nuova classe giocabile avrà quindi due caratteristiche: sarà equipaggiata con una Specialità e un Tratto del tutto unici, e avranno equipaggiamenti completamente personalizzabili.

Innovazioni

Nel trailer mostrato si nota, a livello tecnico, non solo un grandissimo lavoro grafico (possibile ovviamente a seconda dell’hardware), ma analizzando il gioco dal punto di vista del gameplay (questo è solo un antipasto, vedremo il resto del gameplay il 15 Giugno) sono tante le innovazioni.

All’inizio non ci sarà una campagna single-player o il Battle Royale, e tutto il gioco verterà su 7 mappe multiplayer.
Alle partite potranno giocare fino a 128 giocatori contemporaneamente (mentre sulle console di vecchia generazioni saranno massimo 64), e questi non solo dovranno sfidarsi gli uni contro gli altri, ma dovranno anche stare attenti a tutto ciò che la mappa in tempo reale proporrà loro.

Infatti sono stati annunciati sconvolgimenti meteorologici durante le partite: potremmo avere a che fare con uragani, piogge o tempeste di sabbia che sconvolgeranno l’esito del match.

Modalità di gioco

Saranno ben 3 le modalità possibili su Battlefield 2042 , ovvero:

All-Out Warfare – la nuova generazione delle modalità Conquista e Sfondamento preferite dai fan, con le mappe più grandi di sempre per il franchise e, per la prima volta, fino a 128 giocatori. All-Out Warfare sperimenterà battaglie su larga scala come mai prima d’ora, con mappe ricche di condizioni meteorologiche dinamiche, pericolosi rischi ambientali e spettacolari eventi mondiali che vedono i tornado squarciare la mappa e tempeste di sabbia bloccare il sole.

Hazard Zone – un tipo di gioco completamente nuovo, ad alto rischio e a squadre per il franchise di Battlefield. Si tratta di una versione moderna dell’esperienza multiplayer, tratto distintivo di DICE, ma molto diversa dalle modalità Conquista o Sfondamento di All-Out Warfare.

(Modalità ancora da annunciare) – la terza esperienza, sviluppata da DICE LA, è un altro nuovo ed entusiasmante tipo di gioco per il franchise. Questa esperienza è una lettera d’amore per i fan di Battlefield: i giocatori di lunga data si sentiranno a proprio agio. EA Play Live il 22 luglio per tutti i dettagli.

Uscita e prezzo

Il gioco sarà in uscita, il 22 Ottobre, su tutte le maggiori piattaforme odierne: dalla vecchia generazione (Xbox One e PS4) fino alle nuove (Xbox X e S, PS5) e su PC. Il 15 Giugno avremo un assaggio del primo gameplay e le prime beta saranno valide per colo che prenoteranno il gioco o avranno l’EA Play.

I possessori dell’EA Play avranno, anche, 10 ore di prova il 15 ottobre. Battlefield 2042 è già preordinabile e costerà 59,99 € su PC, 69,99 € su Xbox One e PS4, e 79,99 € su Xbox Series X e S e PS5. Chi preordina potrà scegliere tra tre diverse edizioni: fra queste Battlefield 2042 Gold Edition al prezzo di 89,99 € su PC e 99,99 € su console, o Battlefield 2042 Ultimate Edition al prezzo di 109,99 € su PC o 119,99 su console.

Che ve ne pare di queste prime info del gioco? Fateci sapere la vostra…

Articoli correlati: 

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701