The Crown: finalmente ecco il trailer ufficiale della 4 stagione

The Crown: finalmente ecco il trailer ufficiale della 4 stagione

Profilo di Watt
 WhatsApp

Nella serata di ieri Netflix ha pubblicato sui suoi canali social e YouTube il trailer della nuova stagione di The Crown. Infatti dopo l’enorme entusiasmo generato qualche giorno fa dal teaser trailer della nuova stagione, ora è stato rilasciato il trailer ufficiale.

Netflix con questo trailer ha tolto ogni dubbio e nel trailer ha mostrato un susseguirsi di eventi e di new entry. Infatti questa sarà molto probabilmente la miglior stagione della serie. Ecco qui sotto il trailer ufficiale:

La serie racconterà gli eventi di uno dei periodi difficili del Regno Unito. Infatti la serie partirà con la fine degli anni settanta per arrivare successivamente a metà degli anni 80. Inoltre vedremo moltissimi nuovi personaggi, come Margaret Thatcher e l’attesissima Lady Diana, interpretata da  Emma Corrin.

Ecco qui sotto la sinossi ufficiale della 4 stagione:

Sul finire degli anni settanta, la regina Elisabetta (Olivia Colman) e la famiglia sono impegnati a garantire la linea di successione al trono cercando la moglie giusta per il principe Carlo (Josh O’Connor), che a trent’anni è ancora scapolo. Mentre la nazione comincia a sentire l’impatto delle politiche controverse introdotte da Margaret Thatcher (Gillian Anderson), la prima donna a ricoprire la carica di primo ministro, le tensioni con la regina peggiorano quando la premier conduce il paese nella guerra delle Falkland, creando conflitti all’interno del Commonwealth. Anche se la storia d’amore di Carlo e della giovane Lady Diana Spencer (Emma Corrin) fornisce la distrazione ideale per unire il popolo britannico, tra le mura del palazzo la famiglia reale è sempre più divisa.

Ricordiamo che per l’uscita della nuova stagione di The Crown non bisognerà aspettare molto. Infatti l’uscita è prevista per il 15 novembre.

Potrebbe interessarti anche:

Breaking Bad: Era in cantiere un videogioco ispirato alla serie

Breaking Bad: Era in cantiere un videogioco ispirato alla serie

Profilo di PizzaAllaDiavola
 WhatsApp

Vince Gilligan, il creatore di Breaking Bad e Better Call Saul, ha rivelato che nel corso degli anni erano in cantiere molti videogiochi ispirati ad entrambe le serie, ma alla fine non sono mai stati realizzati.

Nell’ultimo episodio del podcast Inside The Gilliverse, l’ospite Eric Broadbent ha incontrato Peter Gould e lo stesso Gilligan. Due persone che hanno giocato un ruolo importante nella produzione delle due serie TV di successo.

Le parole di Vincent Gilligan

Durante l’intervista, Broadbent ha posto ai due le domande degli spettatori e un fan ha chiesto: “Ci sarà mai un videogioco di Breaking Bad o Better Call Saul, qualcosa simile a GTA?”.

Vince Gilligan ha poi confessato: “Ci sono stati parecchi tentativi di creare un videogioco” e ha poi rivelato che era in programma persino un videogioco con realtà virtuale.

 

Gilligan ha evidenziato come Jenn Caroll, uno dei produttori di Breaking Bad, ha avuto un ruolo molto importante nel tentativo di rilasciare un videogioco ispirato alla serie.

“Jenn Carroll ha messo molta energia, talento e sforzo nello scrivere tre o quattro storie per tre o quattro videogiochi diversi. Ci sono state molte persone che ci hanno dedicato ore ma fare un gioco è veramente difficile perché ci vogliono anni e milioni di dollari” afferma Gilligan.

Tuttavia, egli ha poi riflettuto su come dovrebbe essere un videogioco della serie e ha affermato che avrebbe dovuto mantenere la stessa qualità della serie.

Al termine del podcast, Gilligan ha concluso che la possibilità di un videogioco ispirato a Breaking Bad è altamente improbabile ma, per coloro che amano il franchise, gli episodi finali di Better Call Saul sono in uscita su Netflix.

Ti sarebbe piaciuto giocare ad un videogioco di Breaking Bad? Faccelo sapere nei commenti!

Articoli correlati:

One Piece: Red è primo al box office giapponese

One Piece: Red è primo al box office giapponese

Profilo di PizzaAllaDiavola
 WhatsApp

Il film One Piece: Red è appena uscito nelle sale giapponesi ed è già primo al box office.

One Piece è sempre stato un anime popolare sia in Giappone che nel resto del mondo, l’opera di Eiichiro Oda segue le avventure del pirata Monkey D. Rufy che ha come obiettivo diventare il Re dei pirati.

Il manga è in corso dal 1997, attualmente è formato da 103 volumi ed è entrato nel Guinness dei primati per il maggior numero di copie vendute, ovvero 320 milioni.

Anche l’anime non è da meno, iniziato nel 1999, è divenuto incredibilmente popolare ed ora consta di 1000 e passa episodi. Inoltre, sappiamo che un adattamento live-action dell’opera è in arrivo su Netflix.

La serie è composta anche dai film, con il più recente, One Piece: Red uscito questa settimana che ha già registrato incassi considerevoli.

One Piece: Red è un grande successo

Il film è uscito nelle sale IMAX del Giappone e nel weekend si è classificato al primo posto, con la vendita di 1,58 milioni di biglietti, con un guadagno di 2,254 miliardi di yen nei primi due giorni.

La pellicola rappresenta un netto miglioramento in termini di guadagno del precedente film One Piece: Stampede, guadagnando il 78% in più solo nei primi due giorni.

Trama

Di cosa parla One Piece: Red? Il nome “Red” nel titolo ci fa capire su cosa verte la trama, ovvero sul pirata Shanks “Il Rosso”, colui che ha ispirato Rufy ad inseguire il sogno, il film ai si concentrerà maggiormente su Uta, la figlia di Shanks.

Il film è diretto da Goro Taniguchi e Tsutomu Kuroiwa che ha scritto anche altri film di One Piece e la sceneggiatura di questa pellicola. Eiichiro Oda, lo stesso creatore del manga, è stato il produttore esecutivo.

Attualmente One Piece: Red non ha ancora una finestra di rilascio per l’Italia, come è accaduto per i precedenti film, aspetteremo annunci ufficiali.

Non vedi l’ora che il film esca anche in Italia? Faccelo sapere nei commenti!

Articoli correlati:

Margot Robbie potrebbe essere la nuova Jack Sparrow

Margot Robbie potrebbe essere la nuova Jack Sparrow

Profilo di PizzaAllaDiavola
 WhatsApp

Come ben sappiamo, un sesto film sui Pirati dei Caraibi è in fase di sviluppo e potrebbe avere come protagonista non più Johnny Depp ma Margot Robbie.

Il produttore Jerry Bruckheimer ha affermato che sono state scritte due sceneggiature del film, una che coinvolge la Robbie e l’altra no. In un’intervista al Sunday Times ha dichiarato: “Si, stiamo parlando con Margot Robbie, stiamo sviluppando una sceneggiatura con lei e una senza”.

E Johnny Depp che fine farà? Dopo essere uscito vincitore dallo scontro legale contro l’ex moglie Amber Heard, ci sono state varie voci secondo cui la Disney non voleva avere più niente a che fare con l’attore e quest’ultimo, per di più, ha affermato di non voler mai più tornare nella serie Pirati dei Caraibi.

Johnny Depp è uno dei motivi della popolarità della saga e il comportamento della Disney lo ha fatto sentire “tradito” poichè l’attore avrebbe voluto una fine degna. In seguito afferma: “La mia sensazione era che questi personaggi meritavano un vero addio, ho pensato che i personaggi meritassero di uscire con una nota molto positiva”.

Attualmente non ci sono piani che coinvolgano un ritorno di Depp alla saga. Ad una domanda posta a Bruckheimer riguardante l’attore, egli ha dichiarato: “Non a questo punto, il futuro deve ancora essere deciso”.

Per quanto riguarda Pirati dei Caraibi 6, la Disney ha scelto Christina Hodson come sceneggiatrice per scrivere il film con Margot Robbie protagonista. Al momento, non si sa chi sia il protagonista dell’altra sceneggiatura ma Craig Mazin e Ted Elliot si stanno occupando di quest’ultima.

Cosa ne pensi di questa scelta? La discussione è aperta!

Articoli correlati: