warzone urali

Warzone: un nuovo leak mostra come dovrebbe apparire l’ormai celebre mappa dei Monti Urali

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Warzone Urali – Lo scorso 5 Aprile un data miner di Call of Duty ha scovato tra i file di gioco quella che sembrerebbe essere un’immagine relativa alla nuova ed attesissima mappa di Warzone.

Come noto la questione “mappa” del Battle Royale di Activision è ormai al centro di tutte le attenzioni della community da diversi mesi, con al momento almeno 2 differenti teorie che pare possano trovare un effettivo riscontro su Warzone.

La prima, di cui abbiamo parlato qualche giorno fa, ipotizza che entro la fine di Aprile (più specificatamente entro il 22 di questo mese) verrà introdotto un restyling di Verdansk con la mappa che verrà “aggiornata” a come si presentava negli anni 80: pur essendo sempre Verdansk, intere zone (come lo stadio o la diga) appariranno in modo del tutto diverso a come si presentano oggi.

L’altra teoria, quella secondo la quale Verdansk verrà sostituita da una nuova mappa che si estenderà sui Monti Urali, è tornata ultimamente in auge perché l’utente Nanikos ha svelato su Twitter quella che sembra assolutamente essere la gigantesca mappa che andrà ad unire diverse location della modalità Dirty bomb, come Ruka, Alpine e Sanatorium.

Come potete vedere anche dal post allegato qui in basso, tutte queste mappe trovano effettivamente un riscontro all’interno della “grande mappa” a tema Monti Urali, con Sanatorium che occupa la zona sud ovest, e Ruka che svetta invece quasi al centro della mappa.

La mappa di Verdansk a TV Station “esplode”: altro indizio sul futuro “atomico” di Warzone

La cosa più particolare è che proprio nei paraggi di Sanatorium pare vi sia un grande lago, che presumibilmente sarà anche attraversabile da mezzi acquatici come barche o moto d’acqua.
Secondo molti però, questa mappa a tema Monti Urali potrebbe provenire da un progetto ormai scartato legato a Blackout…e non è quindi assolutamente certo che si possa assistere a qualcosa di simile anche nel prossimo futuro del BR Warzone.

Al momento quindi non vi è certezza su quello che potrebbe essere il futuro di Warzone, con alcuni esperti che ipotizzano che entrambe le mappe citate sopra saranno protagoniste, magari in playlist separate, già a partire dalla terza stagione ufficiale di Call of Duty.

In ogni caso, entrambe queste teorie non vanno in conflitto con quella per la quale l’attuale Verdansk verrà rasa al suolo da un’esplosione atomica che possa spazzare via il dilagare della pandemia zombie.

Cosa ne pensate community?
Non ci resta che attendere, probabilmente ancora qualche giorno, prima di scoprire quali sono le novità che avranno in serbo per noi gli sviluppatori di Activision.

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701