Un video leak mostra la Verdansk degli anni ’80: resterà quindi sempre questa la “mappa” di Warzone?

Un video leak mostra la Verdansk degli anni ’80: resterà quindi sempre questa la “mappa” di Warzone?

Profilo di Stak
 WhatsApp

Verdansk – Come noto mancano pochissime settimane al rilascio della nuova ed attesissima mappa di Warzone, contenuto che sarebbe dovuto essere aggiunto con l’arrivo di Call of Duty Black Ops lo scorso Dicembre, ma che a causa di svariati problemi e ritardi nella fase di sviluppo è stata purtroppo rimandata (presumibilmente, dato che non vi sono ancora annunci ufficiali in merito) alla metà del mese di Aprile.

Fino ad oggi tutti eravamo a conoscenza del fatto che quasi certamente la nuova mappa sarebbe stata ambientata negli Urali, e che sarebbe andata ad unire varie piccole mappe del multiplayer al fine di crearne una più grande ed ideale per il battle royale.

Oggi però viene scovato un leak davvero incredibile, che rimette in discussione tutte le precedenti teorie elaborate sulla nuova mappa di gioco.
Alcuni data miner hanno infatti trovato un video che ci mostra chiaramente una Verdansk simile ma profondamente diversa da quella in cui siamo “cresciuti” nel corso di questo ultimo anno. Lo stadio è ad esempio ancora in fase di costruzione, mentre al posto della diga e dell’arido scenario che popola tutta quella zona troviamo un ponte ad arco ed una rigogliosa foresta che domina tutta la valle.

Activision sta facendo di tutto per far eliminare il video da tutti i social in cui è stato condiviso, ma è al momento ancora visibile in uno specifico post su Reddit (che potrete trovare cliccando qui).

A questo punto sono molti i dubbi della community, anche perchè nessuno si sarebbe mai aspettato di un’eventualità “Verdansk anni ’80“: è evidente che le immagini del video mostrano come era Verdansk qualche decennio prima dell’ambientazione di Warzone (ricordiamo che Black Ops è ambientato negli anni ’80, ndr), e potrebbe a questo punto essere un’idea molto valida quella per la quale con l’arrivo dell’apocalisse nucleare su tutta la regione, verremo “portati” in una “rinnovata” Verdansk più giovane di circa 30 anni.

La questione “Mappa 2022”

Ancora dobbiamo vedere in azione il nuovo contenuto atteso per il 2021 e già si discute su quella che potrebbe essere la mappa ancora futura, in arrivo nel 2022. Secondo quanto riferito dai data miner infatti, l’altra nuova mappa non dovrebbe arrivare prima del prossimo Aprile (ma questa cosa già la sapevamo) e potrebbe essere a tema seconda guerra mondiale, in linea con l’uscita a fine 2021 del nuovo WWII Vanguard sviluppato da Sledgehammer Games.

Secondo questi leaker però, la nuova mappa a tema WWII non sarà grande come Verdansk, e ricorderà invece più da vicino quella di Rebirth Island. A fornire queste informazioni è stato l’insider di COD  Tom Henderson, che al sito getrevue ha anche spiegato che le nuove armi di Vanguard saranno ottenibili su Warzone solo attraverso delle particolari sfide o attraverso i progetti arma (o blueprint).

Al momento comunque continuano a non esservi certezze riguardo gli esiti di questa situazione, ma i leak che abbiamo riportato oggi attraverso questa news sono davvero particolari e significativamente importanti.
Cosa ne pensate community?

La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Nickmercs torna al vertice degli streamer di Warzone su Twitch!

Nickmercs torna al vertice degli streamer di Warzone su Twitch!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Nickmercs #1 – Finalmente pubblici anche i dati relativi agli streamer più visti di Warzone su Twitch nel corso di Luglio 2022!

Come per Giugno, anche a Luglio si registra una leggera flessione delle visualizzazioni, a causa del minore interesse generato dal BR Activision su Twitch. La classifica viene comunque stravolta dall’esplosivo ingresso di Nickmercs in classifica…

Come noto infatti, lo streamer del FaZe Clan ha da poco deciso di impegnarsi nuovamente in delle stream su Warzone, dopo svariati mesi di lontananza dal BR. Anche le ore di stream che lo statunitense ha dedicato a Warzone a Luglio non sono moltissime, ma sono comunque bastate per garantire a Nickmercs quasi 1.400.000 ore visualizzate su Twitch.

Pensate che nonostante le sole “59 ore di stream”, quello di Nickmercs è il risultato migliore del 2022 per uno streamer di Warzone.

Dietro di lui il francese Chowh1, che riesce nell’impresa di accumulare più ore visualizzate di Swagg, terzo seppur con quasi la metà delle dirette di Chowh1.

Nei dati pubblicati da SullyGnome compare anche l’italiano Moonryde, saldamente in Top10 davanti a Jukeyz. Il dato più positivo per il cecchino di San Cesareo è che rispetto ai suoi diretti “concorrenti”, Fifakill e Jukeyz, ha molte meno ore di stream ed un peak di viewers secondo solamente ai primissimi della classifica. 

Top streamer Warzone – Luglio 2022

Streamer Ore visualizzate
NICKMERCS 1,399,243
Chowh1 947,076
Swagg 892,987
HusKerrs 683,588
Aydan 640,746
Symfuhny 635,714
TeePee 613,374
Fifakill 529,372
Moonryde 526,926
Jukeyz 458,883

Cosa ne pensate di questi numeri community? Fatecelo sapere nei commenti in community! La discussione, come sempre, è aperta!

 

 

Articoli correlati: 

Symfuhny controcorrente su Verdansk: “mappa sopravvalutata”

Symfuhny controcorrente su Verdansk: “mappa sopravvalutata”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Con un interessante intervento sul suo canale ufficiale, il celebre streamer Symfuhny ha proposto una chiave di lettura molto diversa rispetto “al solito” su Verdansk. A differenza di una fetta molto importante di giocatori e content creator infatti, Symfuhny ritiene che Verdansk non sia poi questa grande mappa.

Symfuhny ha anche paragonato Caldera a Verdansk, affermando che non gli è poi cosi semplice stabilire quali delle due è la “best mappa BR” di Warzone. Lo streamer ha spiegato: “secondo me Verdansk cattura cosi tanto la nostalgia dei player perché quando la giocammo c’era il lockdown“…

Sulla questione Symfunhy ha quindi proseguito: “Verdansk è stata la perfetta evasione in un momento in cui non potevamo uscire di casa, in cui eravamo eravamo obbligati a stare lontani gli uni dagli altri, e penso che sia questo il motivo per il quale viene ricordata con cosi tanto affetto“.

Secondo Sym quindi il successo di Verdansk non andrebbe ricercato nel suo gameplay o nella sua struttura, ma semplicemente nella data del suo rilascio. Verdansk è stata per molti player un “luogo” in cui “recarsi” per “staccare” dalla pesante quotidianità che ha contraddistinto quei giorni per tutti noi. Da qui la “nostalgia” di cui parla Symfunhy.

“Verdansk è sopravvalutata, Fortune è invece divertentissima!”

In ogni caso, Symfuhny ha anche espresso grande apprezzamento per la nuova Fortune’s Keep, mappa che ritiene “divertentissima”. Non sarebbe quindi affatto favorevole ad un ripristino di Verdansk per la quinta stagione (cosa invece sperata da molteplici giocatori e streamer di Warzone)… E si è solo augurato che la mappa di Warzone 2 nasca sotto una stella diversa.

In merito alla questione ha infatti concluso: “Se parliamo di divertimento puro, pensiamo che Verdansk sia cosi migliore rispetto a Caldera? No. Non voglio scegliere tra le due, penso che siano entrambe un po’ “meh”. Spero invece che la nuova mappa di Warzone 2 sia infuocata”.

Cosa ne pensate di questo punto di vista community? Pensate anche voi che quella per Verdansk sia solamente “nostalgia”? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Le Armi close range migliori di Warzone secondo JGOD

Le Armi close range migliori di Warzone secondo JGOD

Profilo di Stak
 WhatsApp

Con un nuovo speciale su You Tube, il celebre Jgod ha svelato quello che è, dal suo punto di vista, l’attuale meta delle armi di Warzone.

In particolare, Jgod ha preferito dedicarsi alle armi close range ed alle piccole pistole mitragliatrici da usare a distanza ravvicinata, spiegando quali sono al momento quelle preferibili da usare sia in BR che su Ritorno.

Tutto questo considerando ovviamente il fatto che la Blixen, una delle indiscusse protagoniste del meta, ieri sera è stata nuovamente nerfata sia nei suoi danni che nella sua velocità di movimento. Probabilmente l’arma è ancora ottima a livello di performance, ma molti giocatori hanno comunque preferito provare qualcosa di diverso.

Le alternative sono moltissime, e sono tutte assolutamente valide. Purtroppo non c’è più il VLK Rogue tra queste, visto che lo shotgun è stato “brutalizzato” e nerfato al punto da essere sostanzialmente inutile da usare. Nel caso voleste comunque lanciarvi in azione con un fucile a pompa, potreste provare il Canna Liscia da Battaglia, ne abbiamo parlato qui.

Tornando alle piccole SMG, per JGOD quelle che meritano attenzione sono: Armaguerra, Sten, Marco 5, Type 100, Volk (da usare in modalità close range), MP5AS44, PPSH ed AUG, l’ultimo dei quali con la sua versione Modern Warfare.

Ognuna di queste armi è assolutamente da considerare valida e competitiva, in ordine d’importanza dall’Armaguerra sino all’AUG.

Andiamo a vedere le versioni delle armi proposte da JGOD per Warzone: 

Cosa ne pensate di queste versioni community? Quale proverete alla vostra prossima sessione di gioco su Warzone? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: