verdansk

Un video leak mostra la Verdansk degli anni ’80: resterà quindi sempre questa la “mappa” di Warzone?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Verdansk – Come noto mancano pochissime settimane al rilascio della nuova ed attesissima mappa di Warzone, contenuto che sarebbe dovuto essere aggiunto con l’arrivo di Call of Duty Black Ops lo scorso Dicembre, ma che a causa di svariati problemi e ritardi nella fase di sviluppo è stata purtroppo rimandata (presumibilmente, dato che non vi sono ancora annunci ufficiali in merito) alla metà del mese di Aprile.

Fino ad oggi tutti eravamo a conoscenza del fatto che quasi certamente la nuova mappa sarebbe stata ambientata negli Urali, e che sarebbe andata ad unire varie piccole mappe del multiplayer al fine di crearne una più grande ed ideale per il battle royale.

Oggi però viene scovato un leak davvero incredibile, che rimette in discussione tutte le precedenti teorie elaborate sulla nuova mappa di gioco.
Alcuni data miner hanno infatti trovato un video che ci mostra chiaramente una Verdansk simile ma profondamente diversa da quella in cui siamo “cresciuti” nel corso di questo ultimo anno. Lo stadio è ad esempio ancora in fase di costruzione, mentre al posto della diga e dell’arido scenario che popola tutta quella zona troviamo un ponte ad arco ed una rigogliosa foresta che domina tutta la valle.

Activision sta facendo di tutto per far eliminare il video da tutti i social in cui è stato condiviso, ma è al momento ancora visibile in uno specifico post su Reddit (che potrete trovare cliccando qui).

A questo punto sono molti i dubbi della community, anche perchè nessuno si sarebbe mai aspettato di un’eventualità “Verdansk anni ’80“: è evidente che le immagini del video mostrano come era Verdansk qualche decennio prima dell’ambientazione di Warzone (ricordiamo che Black Ops è ambientato negli anni ’80, ndr), e potrebbe a questo punto essere un’idea molto valida quella per la quale con l’arrivo dell’apocalisse nucleare su tutta la regione, verremo “portati” in una “rinnovata” Verdansk più giovane di circa 30 anni.

La questione “Mappa 2022”

Ancora dobbiamo vedere in azione il nuovo contenuto atteso per il 2021 e già si discute su quella che potrebbe essere la mappa ancora futura, in arrivo nel 2022. Secondo quanto riferito dai data miner infatti, l’altra nuova mappa non dovrebbe arrivare prima del prossimo Aprile (ma questa cosa già la sapevamo) e potrebbe essere a tema seconda guerra mondiale, in linea con l’uscita a fine 2021 del nuovo WWII Vanguard sviluppato da Sledgehammer Games.

Secondo questi leaker però, la nuova mappa a tema WWII non sarà grande come Verdansk, e ricorderà invece più da vicino quella di Rebirth Island. A fornire queste informazioni è stato l’insider di COD  Tom Henderson, che al sito getrevue ha anche spiegato che le nuove armi di Vanguard saranno ottenibili su Warzone solo attraverso delle particolari sfide o attraverso i progetti arma (o blueprint).

Al momento comunque continuano a non esservi certezze riguardo gli esiti di questa situazione, ma i leak che abbiamo riportato oggi attraverso questa news sono davvero particolari e significativamente importanti.
Cosa ne pensate community?
La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701