Warzone, modifiche al Loadout in Pre-Lobby ed alle Zipline (anti-camper): tanti però anche i bug

Warzone, modifiche al Loadout in Pre-Lobby ed alle Zipline (anti-camper): tanti però anche i bug

Profilo di Stak
 WhatsApp

Warzone ZiplineCon l’introduzione della nuova patch nel corso della serata di ieri, sono stati introdotti su Warzone una serie di cambiamenti e di aggiornamenti atti a migliorare la “qualità dell’esperienza” sul celebre BR di Activision.

Uno dei primi e più positivi di questi cambiamenti è stato indubbiamente quello alle zipline, ovvero a tutti quei cavi verticali che ci consentono di salire (o di scendere) da un palazzo o da una struttura a grandissima velocità (e soprattutto evitando scale e corridoi che potrebbero pullulare di nemici e trappole pronte ad attenderci): pur non avendo comunicato nulla nelle note della patch, sembra che da ieri sera sia possibile sfruttare le zipline anche simultaneamente tra compagni di squadra.

Tutti i giocatori di Verdansk sanno molto bene che si può salire su una struttura attraverso questi cavi un giocatore alla volta, con il secondo, e quindi anche il terzo ed il quarto del team obbligati ad aspettare al piano terra che la zipline torni “utilizzabile”. Con la modifica non segnalata di ieri, i giocatori possono quindi impegnare il cavo uno dopo l’altro, in modo quasi simultaneo.

Questo intervento può sembrare quasi irrilevante, ma secondo alcuni esperti è talmente importante che probabilmente andrà a modificare alcuni stili di gioco/strategie su Verdansk. Pensate ad esempio ai camper che presidiando la torre dell’aeroporto: per prendere posizione qui o si utilizzano i cavi, o ci si arriva dall’alto, lanciandosi da un elicottero.

I devs di Activision: “Le zipline ora consentono a più giocatori di usarle contemporaneamente, consentendo scontri verticali più rapidi come squadra”

Sapere che i nemici salivano sul tetto uno alla volta attraverso il cavo permetteva infatti anche ad un solo giocatore di riuscire facilmente a presidiare la torre, tenendo di fatto in scacco un intero quadrante di Verdansk. Oggi questa cosa sarà molto più complicata, perchè nell’arco di 3/4 secondi potremmo trovarci davanti un intero team, come dimostrano anche i post poco sotto:

Unmentioned change: you can now take the elevator zips while they’re being used from CODWarzone

 

La modifica al loadout, ed i numerosi bug

Sempre per migliorare l’esperienza di gioco, gli sviluppatori hanno inserito la possibilità di scegliere il loadout preferito già durante la fase di riscaldamento (cosi da evitare i tipici “scroll” in fase di selezione nel bel mezzo di una partita), e di poterlo anche modificare quando si è nella lobby pre-match.

Questa è un’aggiunta che rende Warzone più simile al Multiplayer, dove i giocatori tra una partita e l’altra possono comodamente cambiare o modificare le armi del loro loadout senza dover obbligatoriamente uscire dalla sfida per tornare nel menù principale.

Warzone & Cheater: Power assiste in diretta ad una partita finita tra 2°/3° cerchio, mistero sul destino dei vincitori

Queste modifiche ai loadout devono però purtroppo aver generato un numero x di danni e bug, specialmente per quel che riguarda i Silenzi di Tomba (per i quali è in arrivo anche un nerf), con alcune partite in cui tutti i giocatori disponevano di questo equipaggiamento in modo costante, che hanno di fatto reso impossibile portare a termine una partita “normale”.

Visti i problemi Acti è stata quindi costretta a sospendere tutto, ed a ripristinare la situazione dei loaddy a come era prima. Ma gli stessi sviluppatori hanno garantito che cercheranno e troveranno (si spera in pochissimo tempo) una soluzione per riaggiornare nuovamente Warzone ed i suoi loadout alle ultime modifiche di ieri.

Cosa ne pensate community?

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Symfuhny controcorrente su Verdansk: “mappa sopravvalutata”

Symfuhny controcorrente su Verdansk: “mappa sopravvalutata”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Con un interessante intervento sul suo canale ufficiale, il celebre streamer Symfuhny ha proposto una chiave di lettura molto diversa rispetto “al solito” su Verdansk. A differenza di una fetta molto importante di giocatori e content creator infatti, Symfuhny ritiene che Verdansk non sia poi questa grande mappa.

Symfuhny ha anche paragonato Caldera a Verdansk, affermando che non gli è poi cosi semplice stabilire quali delle due è la “best mappa BR” di Warzone. Lo streamer ha spiegato: “secondo me Verdansk cattura cosi tanto la nostalgia dei player perché quando la giocammo c’era il lockdown“…

Sulla questione Symfunhy ha quindi proseguito: “Verdansk è stata la perfetta evasione in un momento in cui non potevamo uscire di casa, in cui eravamo eravamo obbligati a stare lontani gli uni dagli altri, e penso che sia questo il motivo per il quale viene ricordata con cosi tanto affetto“.

Secondo Sym quindi il successo di Verdansk non andrebbe ricercato nel suo gameplay o nella sua struttura, ma semplicemente nella data del suo rilascio. Verdansk è stata per molti player un “luogo” in cui “recarsi” per “staccare” dalla pesante quotidianità che ha contraddistinto quei giorni per tutti noi. Da qui la “nostalgia” di cui parla Symfunhy.

“Verdansk è sopravvalutata, Fortune è invece divertentissima!”

In ogni caso, Symfuhny ha anche espresso grande apprezzamento per la nuova Fortune’s Keep, mappa che ritiene “divertentissima”. Non sarebbe quindi affatto favorevole ad un ripristino di Verdansk per la quinta stagione (cosa invece sperata da molteplici giocatori e streamer di Warzone)… E si è solo augurato che la mappa di Warzone 2 nasca sotto una stella diversa.

In merito alla questione ha infatti concluso: “Se parliamo di divertimento puro, pensiamo che Verdansk sia cosi migliore rispetto a Caldera? No. Non voglio scegliere tra le due, penso che siano entrambe un po’ “meh”. Spero invece che la nuova mappa di Warzone 2 sia infuocata”.

Cosa ne pensate di questo punto di vista community? Pensate anche voi che quella per Verdansk sia solamente “nostalgia”? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Le Armi close range migliori di Warzone secondo JGOD

Le Armi close range migliori di Warzone secondo JGOD

Profilo di Stak
 WhatsApp

Con un nuovo speciale su You Tube, il celebre Jgod ha svelato quello che è, dal suo punto di vista, l’attuale meta delle armi di Warzone.

In particolare, Jgod ha preferito dedicarsi alle armi close range ed alle piccole pistole mitragliatrici da usare a distanza ravvicinata, spiegando quali sono al momento quelle preferibili da usare sia in BR che su Ritorno.

Tutto questo considerando ovviamente il fatto che la Blixen, una delle indiscusse protagoniste del meta, ieri sera è stata nuovamente nerfata sia nei suoi danni che nella sua velocità di movimento. Probabilmente l’arma è ancora ottima a livello di performance, ma molti giocatori hanno comunque preferito provare qualcosa di diverso.

Le alternative sono moltissime, e sono tutte assolutamente valide. Purtroppo non c’è più il VLK Rogue tra queste, visto che lo shotgun è stato “brutalizzato” e nerfato al punto da essere sostanzialmente inutile da usare. Nel caso voleste comunque lanciarvi in azione con un fucile a pompa, potreste provare il Canna Liscia da Battaglia, ne abbiamo parlato qui.

Tornando alle piccole SMG, per JGOD quelle che meritano attenzione sono: Armaguerra, Sten, Marco 5, Type 100, Volk (da usare in modalità close range), MP5AS44, PPSH ed AUG, l’ultimo dei quali con la sua versione Modern Warfare.

Ognuna di queste armi è assolutamente da considerare valida e competitiva, in ordine d’importanza dall’Armaguerra sino all’AUG.

Andiamo a vedere le versioni delle armi proposte da JGOD per Warzone: 

Cosa ne pensate di queste versioni community? Quale proverete alla vostra prossima sessione di gioco su Warzone? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Warzone: risolto il “Dev Error 5476”; altro nerf per l’H4 Blixen!

Warzone: risolto il “Dev Error 5476”; altro nerf per l’H4 Blixen!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Warzone Dev Error & patch – Ancora una patch per Call of Duty Warzone! Come promesso al termine della scorsa settimana, i devs di Raven Software hanno infatti applicato un nuovo nerf all’H4 Blixen, aggiungendo anche un’ulteriore operazione che non farà piacere sentire agli amanti di questa SMG.

Oltre ad aver “ripristinato” il bug per il quale era stata aumentata erroneamente del 2% la velocità di movimento (mentre andava depotenziata del 2% – di fatto la Blixen oggi ha “perso” il 4% di incremento alla velocità di movimento), Raven ha infatti optato per un altro “colpo”.

I devs hanno cosi deciso di abbassare a 38 (da 39, ndr) il danno massimo della Blixen. Non sappiamo ancora come si presenterà l’arma questa sera, ma se doveste non sentirvi troppo a vostro agio con la sua velocità ed i suoi danni, la ragione è da ricondurre a questo bilanciamento.

Non solo bilanciamenti comunque, dato che Raven Software ha sfruttato questa patch anche per presentare la risoluzione di un bug che ha causato non pochi grattacapi ai player in queste ultime settimane. Parliamo del “Dev Error 5476“, causa di molteplici crash del client di Warzone

Il bug pare sia stato definitivamente risolto, ma aspettiamo le prossime ore per verificare l’effettiva “assenza” dell’errore.

Le note della patch – Nerf per Blixen & Dev Error 5476

  • Fixed an issue causing Players to encounter Dev Error 5476 which caused the game client to crash.
  • Fixed an issue causing the H4 Blixen’s (VG) 7.62 Gorenko 54 Round Mag to increase movement speed by 2% rather than decrease it as intended.

Weapon Adjustments

Submachine Guns

H4 Blixen (VG)

  • Max Damage reduced to 38, down from 39

 

Cosa ne pensate di questo nuovo intervento community? Vi ricordiamo che tra i loadout della nostra LISTA Loadout, troverete tante valide alternative per sostituire la vostra H4 Blixen.

La discussione, come sempre, è aperta!

 

 

Articoli correlati: