warzone zipline

Warzone, modifiche al Loadout in Pre-Lobby ed alle Zipline (anti-camper): tanti però anche i bug

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Warzone ZiplineCon l’introduzione della nuova patch nel corso della serata di ieri, sono stati introdotti su Warzone una serie di cambiamenti e di aggiornamenti atti a migliorare la “qualità dell’esperienza” sul celebre BR di Activision.

Uno dei primi e più positivi di questi cambiamenti è stato indubbiamente quello alle zipline, ovvero a tutti quei cavi verticali che ci consentono di salire (o di scendere) da un palazzo o da una struttura a grandissima velocità (e soprattutto evitando scale e corridoi che potrebbero pullulare di nemici e trappole pronte ad attenderci): pur non avendo comunicato nulla nelle note della patch, sembra che da ieri sera sia possibile sfruttare le zipline anche simultaneamente tra compagni di squadra.

Tutti i giocatori di Verdansk sanno molto bene che si può salire su una struttura attraverso questi cavi un giocatore alla volta, con il secondo, e quindi anche il terzo ed il quarto del team obbligati ad aspettare al piano terra che la zipline torni “utilizzabile”. Con la modifica non segnalata di ieri, i giocatori possono quindi impegnare il cavo uno dopo l’altro, in modo quasi simultaneo.

Questo intervento può sembrare quasi irrilevante, ma secondo alcuni esperti è talmente importante che probabilmente andrà a modificare alcuni stili di gioco/strategie su Verdansk. Pensate ad esempio ai camper che presidiando la torre dell’aeroporto: per prendere posizione qui o si utilizzano i cavi, o ci si arriva dall’alto, lanciandosi da un elicottero.

I devs di Activision: “Le zipline ora consentono a più giocatori di usarle contemporaneamente, consentendo scontri verticali più rapidi come squadra”

Sapere che i nemici salivano sul tetto uno alla volta attraverso il cavo permetteva infatti anche ad un solo giocatore di riuscire facilmente a presidiare la torre, tenendo di fatto in scacco un intero quadrante di Verdansk. Oggi questa cosa sarà molto più complicata, perchè nell’arco di 3/4 secondi potremmo trovarci davanti un intero team, come dimostrano anche i post poco sotto:

Unmentioned change: you can now take the elevator zips while they’re being used from CODWarzone

 

La modifica al loadout, ed i numerosi bug

Sempre per migliorare l’esperienza di gioco, gli sviluppatori hanno inserito la possibilità di scegliere il loadout preferito già durante la fase di riscaldamento (cosi da evitare i tipici “scroll” in fase di selezione nel bel mezzo di una partita), e di poterlo anche modificare quando si è nella lobby pre-match.

Questa è un’aggiunta che rende Warzone più simile al Multiplayer, dove i giocatori tra una partita e l’altra possono comodamente cambiare o modificare le armi del loro loadout senza dover obbligatoriamente uscire dalla sfida per tornare nel menù principale.

Warzone & Cheater: Power assiste in diretta ad una partita finita tra 2°/3° cerchio, mistero sul destino dei vincitori

Queste modifiche ai loadout devono però purtroppo aver generato un numero x di danni e bug, specialmente per quel che riguarda i Silenzi di Tomba (per i quali è in arrivo anche un nerf), con alcune partite in cui tutti i giocatori disponevano di questo equipaggiamento in modo costante, che hanno di fatto reso impossibile portare a termine una partita “normale”.

Visti i problemi Acti è stata quindi costretta a sospendere tutto, ed a ripristinare la situazione dei loaddy a come era prima. Ma gli stessi sviluppatori hanno garantito che cercheranno e troveranno (si spera in pochissimo tempo) una soluzione per riaggiornare nuovamente Warzone ed i suoi loadout alle ultime modifiche di ieri.

Cosa ne pensate community?

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701