Warzone: giocatori entusiasti per il “nerf indiretto” al Silenzio di Tomba; nuovi problemi invece con il glitch dell’invisibilità

Warzone: giocatori entusiasti per il “nerf indiretto” al Silenzio di Tomba; nuovi problemi invece con il glitch dell’invisibilità

Profilo di Stak
15/07/2021 14:43 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Oltre ai numerosi bilanciamenti che hanno colpito la maggior parte delle armi di gioco (troverete qui l’elenco  dettagliato con tutti i nerf/buff pubblicati da Activision), con la patch odierna di Warzone sono stati affrontati e risolti numerosi bug del BR, ed abbiamo anche assistito a svariati importanti aggiornamenti che riguardano gli equipaggiamenti da campo.

Per prima cosa si segnala ad esempio che a tutti i mirini 4X per gli sniper/fucili tattici è stato inserito il tipico “bagliore” che da sempre contraddistingue i mirini dei cecchini. Da oggi in avanti, a meno di eventuali dietrofront dei devs, mirando con dei mirini 4X dovremmo quindi andare a generare il luccichio che segnalerà ai nostri avversari la nostra posizione.

L’altro grande aggiornamento riguarda alcuni perk di gioco, in particolare l’High Alert, destinato ad un buff molto potente che dovrebbe servire a contenere lo strapotere del Silenzio di Tomba. Il Dead Silence è un equipaggiamento da campo che una volta usato garantisce una velocità di movimento maggiorata ed occulta completamente il rumore dei nostri passi.

Il Dead Silence è quindi un equipaggiamento fondamentale per prendere alla sprovvista gli avversari, e proprio per questa sua eccessiva forza è sempre stato al centro di numerose discussioni della community, con tantissimi giocatori che chiedono ormai da mesi che questo item venga rimosso per sempre da verdansk.

Gli sviluppatori hanno evidentemente accolto i feedback riguardo l’eccessiva forza del Silenzio di Tomba, ma invece di rimuovere il contenuto dal gioco hanno invece preferito depotenziarlo in modo indiretto, buffando un perk che potrebbe quindi rivelarsi fondamentale per “counterare” il Dead Silence.

In sostanza, con un nuovo aggiornamento verrà data la possibilità a tutti i giocatori che usano il perk “High Alert” di sentire i rumori dei passi dei giocatori provvisti di Dead Silence…di fatto un nerf estremamente duro a questo equipaggiamento che diventerà sostanzialmente inutile nel caso in cui anche solo un giocatore di un team abbia il perk Massima Allerta (questo il nome in italiano di High Alert).

Patch Reload anche su Warzone: moltissimi i bilanciamenti alle armi per avere più TTK, colpite anche la C58, il FFAR, MAC10 e l’XM4

Queste modifiche atterreranno presto su Verdansk, e lo faranno insieme ad almeno altri due nuovi perk di cui però ancora non conosciamo nessun dettaglio.

Il glitch dell’Invisibilità è tornato su Warzone

Non ci sono però solamente notizie positive in quel di Verdansk/Rebirth, visto che nelle ultime ore si è purtroppo ripresentato (in entrambe le mappe) il tanto odiato ed insopportabile glitch dell’invisibilità.

Purtroppo non è chiaro come questa volta il bug si attivi, e non sappiamo quindi quanto tempo ci vorrà prima che Activision riesca a risolvere il tutto. Come sempre però, non esiteremo a riportare qui su Powned eventuali aggiornamenti sulla questione.

Post #1

Post #2

New update new invisibility glitch. Thanks Raven from CODWarzone

Cosa ne pensate community?
La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Ancora NERF su Warzone: i devs si accaniscono su UMG8 e Armaguerra

Ancora NERF su Warzone: i devs si accaniscono su UMG8 e Armaguerra

Profilo di Stak
07/10/2022 11:02 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Warzone Nerf – Dopo le recenti tornate di bilanciamenti per le armi di Warzone, non sembrava affatto cambiata la situazione dell’UMG8 e dell’Armaguerra, entrambe ancora stabili al vertice del ranking…

Nel corso della serata di ieri però, evidentemente scontenti per i risultati della patch, i devs di Activision hanno deciso di pubblicare una nuova tornata di bilanciamenti. Questa volta l’update è specifico per sole quattro armi di Warzone.

Viene quindi nuovamente nerfato l’UGM-8, il cui danno minimo viene diminuito da 22 a 21. Questo intervento dovrebbe semplicemente abbassare il numero di danni che è in grado di sprigionare l’UMG8, ma non dovrebbe rendere l’arma inutile.

Anche la mitragliatrice leggera Lienna 57 viene nerfata, con il moltiplicatore dei danni al torso che passa da 1.05 a 1…E con i danni minimi di questa LMG che scendono da 27 a 24.

Questi interventi sulla Lienna sono molto più imponenti rispetto a quelli dell’UMG8.

Nerf anche per l’Armaguerra: il meta close range di Warzone è ora dominato dalla CX-9?  

Viene poi colpita l’Armaguerra, la SMG di vertice al momento nel meta di Warzone. L’Armaguerra perde infatti 2 punti ai danni minimi, passando da 23 a 21. Questo intervento inciderà sicuramente sulle prestazioni dell’arma, e potrebbero quindi ulteriormente aumentare le opportunità per la CX-9, arma che forse più di ogni altra ora ha la possibilità di svettare al top della classifica.

Infine, sono stati scelti dei nuovi bilanciamenti anche per il devastante fucile anti-tank Gorenko. Questo sniper vede diminuire di 80 punti (passando da 980 a 900) la velocità dei suoi proiettili. Questo intervento andrà ad incidere sia sulla distanza massima che il fucile potrà coprire, sia ovviamente sui danni, che saranno a questo punto decisamente ridotti.

Monitoreremo la situazione nel corso del weekend, per capire quanto avranno realmente inciso questi bilanciamenti nel meta di gioco.

Cosa ne pensate community? Se avete bisogno di versioni alternative per sostituire le vostre armi, vi ricordiamo che cliccando qui accederete alla sezione di Powned dedicata interamente ai nuovi loadout ed alle migliori classi.

  • Articolo realizzato in collaborazione con la community di riferimento di Warzone d’Italia (Facebook – Instagram)

Articoli correlati: 

Torna Verdansk su Warzone? No, e sembra essere tutto un troll…

Torna Verdansk su Warzone? No, e sembra essere tutto un troll…

Profilo di Stak
07/10/2022 10:37 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Warzone Verdansk – Nel corso delle ultime ore la community di Warzone è andata letteralmente in fibrillazione, salvo poi scoprire che si era trovata al centro di un semplice e banalissimo “mistake“.

Durante la serata di ieri, i devs hanno pubblicato una nuova patch con una playlist aggiornata.

In questa, è presente anche la modalità “Mini battle Royale Terzetti“, una mode che si gioca in una frazione più piccola di Caldera, ed in cui vanno a mischiarsi le caratteristiche tipiche sia del battle royale che della modalità Ritorno.

Fin qui tutto regolare, se non fosse che la descrizione dell’evento ha portato molti a pensare che fosse stata ripristinata la celebre Verdansk… Già perché nel trafiletto sotto al titolo della modalità, si poteva leggere “Battle royale rapido che si concentra solo su alcune aree limitate di Verdansk“…

La “brutta sorpresa” è però arrivata quando, in fase di caricamento della lobby, si scopriva di essere su Caldera e non su Verdansk… Un’evidente errore di battitura quindi, o un “troll” degli sviluppatori, questo non possiamo saperlo.

“Verdansk” in descrizione nella playlist di Warzone solo per errore…

Se doveste anche voi imbattervi in questo tipo di situazione, ricordatevi che non ci sarà alcuna Verdansk ad “attendervi” dall’altra parte!

Mancano ancora diverse settimane prima della fine di Warzone 1, ed i giocatori continuano a sperare in almeno un paio di settimane di sfide sulla celebre Verdansk.

Sarebbe il miglior modo per permettere ai giocatori di Warzone di ambientarsi nuovamente con il tema moderno e, detto francamente, potrebbe essere anche l’unico (e l’ultimo) update in grado di attirare nuovamente qualche giocatore in più sul BR.

Cosa si legge nel trafiletto sotto Mini BR Trios

Voi cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

  • Articolo realizzato in collaborazione con la community di riferimento di WZ d’Italia (Facebook – Instagram)

Articoli correlati: 

Torneo Warzone 2v2 su ReadyCheck 19/10: ISCRIZIONI ANCORA APERTE!

Torneo Warzone 2v2 su ReadyCheck 19/10: ISCRIZIONI ANCORA APERTE!

Profilo di Stak
07/10/2022 09:30 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Attraverso questo speciale, vogliamo ricordare a tutte le nostre lettrici ed ai nostri lettori interessati a Warzone di un nuovo torneo a cui siete tutti invitati!

Stiamo parlando del nuovo 2v2 Warzone Return organizzato da ReadyCheck, piattaforma tornei che ospita tanti eventi dedicati alla scena esports. La 2v2 Warzone Return andrà in scena Mercoledì 19 Ottobre alle ore 20, e vedrà i partecipanti fronteggiarsi a coppie sulla meravigliosa isola della Rinascita.

In palio ben 1000 RCP (del valore di 100 Euro, ndr), che verranno distribuiti tra i primi tre team classificati.

Entrare nella lista dei partecipanti è semplicissimo, vi basterà cliccare sul seguente link (CLICCA QUI), loggare su ReadyCheck, ed iscrivervi per il torneo di Warzone. Dovrete aggiungere anche il nome del vostro compagno di squadra in fase di iscrizione a questo torneo visto che la struttura del 2v2 Warzone Return è a team.

L’iscrizione, sia alla piattaforma che al torneo, sarà totalmente gratuita!

Cosa farete community? Vi iscriverete e vi metterete alla prova? Per info e altro, ecco il link ufficiale alla pagina del torneo: clicca qui!