Rocket League: Analisi e Risultati 8° giornata RLCS

Rocket League: Analisi e Risultati 8° giornata RLCS

Profilo di Disfact
 WhatsApp

Articolo a cura di Francesco Pitò

L’RLCS, con le partite disputate durante lo scorso weekend, è giunta alla sua ultima giornata di Regular Season: otto settimane di battaglia agonistica che hanno visto i migliori team al mondo sfidarsi per raggiungere il miglior piazzamento possibile all’interno della propria regione di appartenenza. Nonostante lo scenario mondiale sia estremamente cambiato rispetto all’inizio di questa nona stagione, la prospettiva dei playoff regionali come ultimo atto prima della chiusura rende ancora più agguerrite le squadre coinvolte e accresce l’attesa per l’ultimo weekend di RLCS (sabato 28 e domenica 29 marzo).

Questa volta, ci affidiamo a questo video di recap per vedere le migliori azioni della settimana!

Nord America

NRG Esports 2-3 Ghost Gaming

La serata inizia subito con un upset da parte dei Ghost sugli NRG. I campioni del mondo in carica vengono travolti dall’entusiasmo di un team che ha dimostrato sul campo di avere più fame di vittoria: la prestazione del roster in maglia bianconera è la prova che il lavoro svolto nel corso di queste due stagioni sta dando i suoi frutti e, nonostante alcune sconfitte pesanti e qualche aspetto da rivedere, il team può contare su parecchie risorse per presentarsi al meglio all’appuntamento con i playoff.

Spacestation Gaming 3-0 EUnited

La stagione dei sogni per gli SSG si chiude con un doppio impegno che potrebbe confermare il primo posto e un ottimo piazzamento nel bracket dei playoff regionali. Il primo dei due match previsti per sabato sera si conclude con un clean sweep che lascia poco spazio all’interpretazione. Se è vero che gli eUnited stanno attraversando un periodo di forma non facile, è altrettanto vero che gli Spacestation possono vantare di essere al momento il team più consistente dell’intera regione nordamericana; inoltre, il gioco portato in campo per tutta la stagione fa pensare agli astronauti dell’RLCS come seri contendenti al titolo. 

Pittsburgh Knights 0-3 Cloud9

Mission Impossible: Cloud9 completata. Una delle storie più belle di questa stagione è colorata di azzurro e parla della resurrezione di un roster dato per finito appena qualche settimana fa. La forza ritrovata da Squishy, Gimmick e Torment (con l’aggiunta del super sub Fireburner) vale al team di ex campioni del mondo un posto ai playoff e la possibilità di dare un finale dignitoso ad una stagione iniziata nel peggiore dei modi. Blackout totale invece per i Pittsburgh Knights, i quali non riescono a dare continuità alle sorprendenti performance della season 8 e finiscono con un settimo posto che, quantomeno, garantirà lo spot nella prossima RLCS.

Spacestation Gaming 3-1 G2 Esports

Bottino pieno per gli Spacestation, che superano anche uno dei team più insidiosi della stagione con una certa tranquillità. L’ennesima conferma del dominio giallo-grigio sul nord America arriva nel momento più importante e i tre si fanno trovare pronti, spazzando via dei G2 che non hanno saputo come replicare in maniera efficace. Con il primo posto ormai assicurato, gli SSG sanno di avere l’opportunità di chiudere questo capitolo della loro carriera nel migliore dei modi. Sabato prossimo si presenterà l’occasione per tirare fuori il meglio da questa stagione ed iniziare una discussione sul futuro di questo team, ma per ora il trio si gode il suo momento di gloria e non sembra subirne particolarmente la pressione.

Rogue 3-0 Flight

Nella stagione delle riserve che scendono in campo per salvare il risultato, anche i Rogue vengono benedetti da questo trend nel momento più cruciale. Con la disconnessione di Wonder nel game 3 si è resa necessaria la sostituzione che ha permesso a Garenn di giocare nell’ultima giornata di Regular Season. Il giovane talento, affiancato all’esperienza di Kronovi e alla compostezza di Firstkiller, riesce a segnare due gol importanti per assicurare la vittoria del suo team, che manda definitivamente i Flight in Rival Series dopo un esordio in RLCS da dimenticare. I Rogue riescono ad evitare la retrocessione diretta ma il mese prossimo dovranno affrontare il Relegation Tournament se vogliono mantenere il proprio spot nella massima competizione. C’è un po’ di tempo per lavorare su alcuni dettagli, ma fra non molto il campo ci dirà se il veterano Kronovi dovrà o meno lasciare l’RLCS dopo nove stagioni da protagonista. 

G2 Esports 3-0 Soniqs

L’ultima partita di sabato significa sorpasso per i G2 sui Soniqs. Una top 2 che arriva per il rotto della cuffia ma assicura al team di Chicago, JKnaps e Rizzo una semifinale regionale più che meritata. La squadra ha conosciuto durante questa season un miglioramento importante rispetto a quella passata, che li ha visti lottare per la retrocessione e far fronte a problemi che sembravano ormai insormontabili. I Soniqs dal canto loro perdono il secondo posto ma chiudono in top 4 andando ben oltre le aspettative, che ad inizio stagione li davano in fondo alla classifica. Purtroppo l’ultima partita del calendario non è stata un bello spettacolo ma la vera sfida si presenterà ai playoff, dove ad attenderli ci sono gli NRG pronti a tutto pur di primeggiare ancora. 
recap risultati rlcs quinta sesta giornata 7 kuxir mousesports
@Liquipedia

EUROPA

AS Monaco 0-3 Team Singularity

Finisce con zero vittorie la sfortunata stagione del Monaco, che ritorna in Rival Series nel peggiore dei modi e senza aver mai dimostrato veramente il proprio valore. I Singularity rimangono a galla in RLCS agguantando il settimo posto in classifica, ovvero la posizione “neutrale” che non dà accesso ai playoff ma garantisce la partecipazione alla prossima stagione. Per loro inizia un lungo offseason durante il quale avranno il tempo di pensare alla prossima avventura nella massima competizione mondiale anche grazie all’aiuto di Jake: l’ex giocatore australiano arriva a fare da coach per preparare il team alle prossime sfide, portando la sua esperienza a dei ragazzi che beneficeranno sicuramente della sua visione di gioco. 

Mousesports 3-2 Team Endpoint

L’addio di Scrub Killa ai mousesports all’inizio della scorsa settimana ha scosso il mondo competitivo di Rocket League con una mossa senza precedenti: il giovane talento scozzese, già campione del mondo e finalista del mondiale con i Renault Vitality, si è separato dalla organizzazione (sembra) per ragioni contrattuali, aprendo la pista ad uno scenario storico per la nostra community. Ad occupare la “panchina” dei mouse infatti è Arju, uno dei migliori giocatori in Italia già salito agli onori della cronaca per le sue imprese con il Team WLF. La missione che gli viene affidata è piuttosto difficile, ma c’è bisogno di qualcuno per finire la stagione e lui risponde presente. Quello che è effettivamente successo nella serata di domenica però era quasi impossibile da pronosticare: nel primo dei due incontri previsti per i mouse Kuxir e Arju danno vita ad un asse tutto italiano che regala spettacolo e strappa la vittoria dalle mani degli Endpoint, che comunque si presentano in buona forma a concludere la loro stagione. A completare il tutto uno Speed in piena forma e un Kuxir pinch da parte dello stesso veterano che lo ha inventato (a due secondi dalla fine del game 3, sotto per 2-1). 

FC Barcelona 2-3 TSM

Con uno scatto d’orgoglio i TSM riescono a chiudere la stagione con una vittoria sul Barcelona, che tuttavia non gli eviterà la partecipazione al Relegation. Il team bianconero gioca bene la sua partita ma soffre ancora di gravi problemi in tutte le fasi di gioco: la rotazione non pulitissima e un’efficacia offensiva decisamente sotto le aspettative sono solo alcune delle criticità che i TSM dovranno cercare di sistemare prima di scontrarsi con le squadre provenienti dalle Rival Series il mese prossimo. Ma non sarà per nulla semplice. 

Dignitas 2-3 Team Reciprocity

In una partita inaspettatamente equilibrata i Dignitas concedono la vittoria ai Reciprocity mantenendo comunque il proprio posto nella top 2. Il roster in maglia arancione gioca finalmente come ci si aspettava e dopo una stagione altalenante chiude la sua corsa con un buon 6-3, che in questa classifica significa terzo posto e la partenza nell’upper bracket dei playoff. I Dignitas mostrano invece il solito impeccabile gioco di squadra ma questa volta non è abbastanza per arginare gli avversari; partire dalle semifinali alle finali regionali sarà comunque un vantaggio non indifferente sulle inseguitrici. 

Mousesports 3-2 FC Barcelona

Se la prova contro gli Endpoint poteva non essere abbastanza a dimostrare le potenzialità di questi mousesports italiani per 2/3, la vittoria contro il Barça assume un peso ben più determinante. I tre giocano come se si fossero preparati a questo momento da sempre: Arju e Speed si trovano con degli ottimi passaggi ma hanno anche degli ottimi spunti solisti, mentre il solito Kuxir si diverte a disintegrare la porta avversarie con bordate oltre i 140 km/h. Questa vittoria spedisce una delle squadre più in forma del campionato al sesto posto e ciò significa che una fra Barcellona e Veloce saluterà i playoff dopo la prima best of 7. Di sicuro va fatto un plauso al nostro Arju per ciò che è riuscito a mostrare sul palcoscenico più importante in un momento a dir poco cruciale, nonostante la mancanza di esperienza nell’ambiente. I mouse volano su ali tricolore e sembrano più minacciosi che mai: l’appuntamento è per questa domenica per il match contro i Reciprocity.

Renault Vitality 3-2 Veloce Esports

Il match fra i Vitality e i Veloce è una goleada da entrambe le parti: il primo game finisce 9-3 per i francesi (con Fairy Peak che segna otto gol) mentre il secondo vede i Veloce rifarsi con un 7-1. La serie continua con una media realizzativa pressoché nella norma e si conclude con un regalo da parte dei Vitality ai mouse, che beneficeranno della sconfitta dei Veloce e termineranno la stagione regolare al quarto posto. La corazzata transalpina sembra davvero aver trovato la magia necessaria per funzionare al meglio e si qualifica come il team da battere sulla strada per il titolo.
recap risultati rlcs quinta sesta giornata 7 kuxir mousesports
@Liquipedia

Game Arena: AKIDragon e Lega Esport pronti per l’inaugurazione del nuovo polo di Trieste!

Game Arena: AKIDragon e Lega Esport pronti per l’inaugurazione del nuovo polo di Trieste!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Le stelle del game web italiano illuminano la nuova Game Arena di Akidragon: streamer, youtuber e cosplayer pronti all’inaugurazione di Trieste!

L’innovativa tecnologia E-Blue si combina con la visione rivoluzionaria di Akidragon per segnare una nuova frontiera nel mondo del gameplay italiano. Il 23 e 24 aprile la partnership tra questi due brand si legherà alla città di Trieste, con l’inaugurazione della prima Game Arena nel capoluogo friulano Trieste,

Due giorni senza stop, la partecipazione di 18 tra i più importanti streamer, youtuber, gamer e cosplayer del panorama nazionale e tanto spettacolo. Sabato 23 aprile si alzerà il sipario sulla nuova Game Arena di Akidragon, allestita presso il centro commerciale “Il Giulia” di Trieste, grazie al prezioso lavoro svolto dall’azienda Madison Mark.

La nuova struttura – tra le più avanguardia in Italia – offrirà ai videogiocatori un’esperienza fuori dal comune. Questo grazie all’utilizzo di 30 postazioni PC PRO, 4 simulatori Teleios e 4 simulatori KATWALK, fondamentali per rendere ancora più immersive le sessioni di gioco sia per gli ospiti che per il pubblico partecipante.

IL PROGRAMMA

Si parte sabato 23 aprile alle 15 con “La Tana del Goblin”, uno stand completamente dedicato ai giochi da tavolo.

Alle 16 sarà la volta di “Gioca con il tuo Streamer”, spazio interattivo che permetterà ai fan di interagire e sfidare i loro beniamini. Freneh (380 mila follower su Twitch), Lele Giaccari (1.9 milioni di follower su TikTok) e Cousik (36 mila follower su Twitch) giocheranno a vari MiniGames con tre partecipanti estratti dal pubblico.

Supergashbell (831 mila follower su YouTube e 71 mila su Instagram) scenderà nella pista virtuale di F1 2021 in una sfida che coinvolgerà fino a 32 partecipanti. David Rubino (116 mila follower su TikTok e 222 mila su Twitch) e Mr.Flame prenderanno parte a un Torneo 1v1 di FIFA22, insieme ad altri 6 giocatori.

Chiudono la fila Xiuder (814 mila follower su Twitch e 316 mila su TikTok) e Chrinjottv (27 mila follower su Twitch) che si lanceranno in una battle royal Squad su Fortnite con altri 14 giocatori. Il sabato si chiuderà a notte inoltrata, con tutti gli 8 streamer impegnati in una sessione finale di F1 2021.

Cosplayer alla Game Arena

Dalle 14 alle 17 di domenica, la Game Arena sarà colorata dagli sgargianti travestimenti dei migliori cosplayer italiani, che saranno disponibili per foto e autografi con i fan:

  • Elizabeth Rage (390 mila follower su Instagram)
  • Leon Chiro (350 mila follower su Instagram)
  • Ambra Pazzani (180 mila follower su Instagram)
  • Seshiria Sandy (10 mila follower su Instagram)

Saranno raffigurati in un graffito a tema “League of Legends” dal writer di fama internazionale Nauni99 e saranno presenti all’evento con i costumi di scena con i quali verranno impressi dall’artista.

IL GAMING

Il gaming sarà protagonista della giornata sia con i tornei di Magic, organizzati da Ticket To Play Mestre a partire dalla mattina, che con le finali del torneo di Rocket League, trasmesse anche sul canale Twitch di un giocatore dal valore assoluto come Lauridis (100mila follower).

Queste competizioni, saranno targate LEGA ESPORT, SSD che fornisce servizi di consulenza in ambito Esport, la cui missione è proprio quella di promuovere il settore dei videogiochi competitivi.

Il Presidente di Lega Esport, Maurizio Ragno, ai nostri microfoni ha affermato: “Come presidente di Lega Esport, credo fermamente che la promozione della nostra passione necessiti anche di Arene Esport sul territorio. Il progetto Aki Dragon, si basa proprio su questo, sul creare dei punti di ritrovo per gli appassionati dove vivere la migliore esperienza Esport possibile, per questo come Lega Esport, siamo molto felici di fornire il nostro supporto alla loro associazione e alla loro realtà”.

Durante l’evento, ci sarà anche modo di sfidare i limiti umani e battere record mondiali. Andrea Barone, in arte BeronZ (6.5 mila follower su Twitch), tenterà di stabilire il Guinness World Record per la più lunga sessione di freestyle mai realizzata, puntando ad arrivare a 38 ore consecutive di live.

La ricerca del record potrà essere seguita anche dai fan più temerari, i quali potranno incitare il freestyler in prima persona, presso la sala streaming della Game Arena. Partner tecnico del progetto è Elettrofox Computer, azienda di longevità ultratrentennale nell’assistenza informatica e nello sviluppo di postazioni gaming d’elite.

A supportare l’iniziativa figurano anche l’azienda Virtual Play, produttori di simulatori di realtà virtuale, e Salvatore Papa, founder di SPstudios, imprenditore ed esperto di finanza agevolata. Grazie agli sforzi congiunti di Gold Fox Gaming e E-Blue Gaming, l’Akidragon Game Arena di Trieste punta a diventare un punto di riferimento nel panorama degli esports italiani.

L’esport di Rocket League da oggi in diretta su Fortnite?!

L’esport di Rocket League da oggi in diretta su Fortnite?!

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Fortnite x Rocket League – Il noto Battle Royale di casa Epic Games ed il gioco di automobili più pazzo che ci sia hanno finalmente firmato un accordo che porterà l’esport di Rocket League anche su Fortnite: ecco tutti i dettagli!

Protagonista di questa nuova iniziativa sarà la modalità creativa, divenuta nel corso delle varie stagioni un vero e proprio punto di riferimento per quanto riguarda la messa a punto delle nuove feature di gioco e le svariate collaborazioni che Fortnite ha siglato nel corso degli ultimi anni.

Autori del progetto sono invece i team di 404FNC e FiveWalnut, che hanno realizzato partendo da zero il nuovissimo Championship Field, in cui i player potranno, tra le altre cose, sfidarsi egiocare insieme mentre si godono lo spettacolo del Winter Major di Rocket League.

Fortnite e Rocket League, un’accoppiata che spacca

Entusiasta la reazione della community che sempre più spesso riesce a godere di questi interessantissimi crossover tra i loro giochi preferiti. ‘‘E pensate che questo è solo l’inizio’‘, ha tweettato la pagina ufficiale di Fortnite, aumentando a dismisura un hype già di per sé esagerato.

Durante l’evento tutti i giocatori di Fortnite che aderiranno al progetto, avranno la possibilità di scegliere una squadra da tifare, sfidare i propri amici sd interessanti mini-giochi per cercare di riempire un ”Boost-ometro” con il quale si potranno sbloccare abilità ed oggetti esclusivi.

Insomma, che questo sia solo l’inizio di una serie di eventi esportivi per i quali Fortnite farà da host? Forse è ancora presto per dirlo, ma come al solito non macnate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure in community!

Articoli Correlati:

Rocket League: Psyonix annuncia le prossime novità del Major Invernale!

Rocket League: Psyonix annuncia le prossime novità del Major Invernale!

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Psyonix ufficializza e annuncia il primo Rocket League Major di questo 2022, il torneo farà parte del circuito RL Championship Series (RLCS) e come grande novità, questo evento sembrerebbe doversi svolgere di nuovo, finalmente, in presenza dopo 3 lunghi anni dall’ultimo live.

Scorrendo poco più in basso, troverete il breve comunicato con cui Psyonix ha voluto dare in prima persona il bentornato a tutti i giocatori ed i fan, specificando le regole, la location e le grandi novità del primo Major di questo ”anno del ritorno in pista”.

Per quanto riguarda il format, nella Major giocheranno un totale di 16 squadre , divise in quattro gironi da quattro. Durante questa fase a gironi, le squadre giocheranno in formato Round Robin al meglio delle cinque partite (Bo5) per determinare chi saranno i migliori 12 roster a qualificarsi per il girone a doppia eliminazione. I 16 posti sono stati così distribuiti:

  • Nord America: 5 squadre.
  • Europa: 5 squadre.
  • Oceania: 2 squadre.
  • Sud America: 2 squadre.
  • Asia e Pacifico: 1 squadra.
  • Medio Oriente e Nord Africa: 1 squadra.

In palio per i 16 team che si qualificheranno un montepremi totale di $ 300.000 e 3.300 punti RLCS validi per il Ranking internazionale. Per quanto riguarda i partecipanti, il Major ha solo la conferma del team americano NRG Esports.

Il comunicato di Psyonix per il Major di Rocket League

”La Rocket League Championship Series (RLCS) sta facendo il suo ritorno agli eventi dal vivo frequentati dai fan con l’ RLCS Winter Major a Marzo presso lo YouTube Theatre di Inglewood, in California! Per la prima volta dall’ottava stagione del campionato mondiale di Rocket League a dicembre 2019, daremo il benvenuto ai fan per provare l’eccitazione dell’azione RLCS dal vivo!

Tenete presente che la salute e la sicurezza dei giocatori e dei fan sono la priorità assoluta per lo svolgimento di qualsiasi evento di persona. Se le misure per la salute pubblica cambiano o le leggi o le raccomandazioni regionali cambiano, potrebbe essere necessario adattare o modificare questi piani.

L’intero girone dei playoff dell’RLCS Winter Major si svolgerà dal 26 al 27 marzo presso il bellissimo YouTube Theatre. I fan potranno acquistare i biglietti per quei giorni e guardare le migliori squadre di Rocket League del mondo scendere in campo per due giorni interi di gioco.  

I biglietti saranno presto in vendita (a febbraio)! Quindi, assicurati di tenere d’occhio Rocket League Esports su Twitter e Instagram per l’annuncio della data di vendita. Non vediamo l’ora di vedervi a Los Angeles!”

Articoli Correlati: