Fortnite: continuano le accuse di cheating durante la Coppa del Mondo!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

L’11 ed il 12 maggio siamo giunti alla quinta settimana di qualificazione alla Coppa del Mondo di Fortnite, con ormai la metà dei posti disponibili assegnati.

Mentre molti giocatori maledivano la loro sfortuna dopo aver perso nelle qualifiche, altri erano furiosi nei confronti di alcuni giocatori. In particolare, lo streamer Phillip ‘Philldown‘ Le, che ha gareggiato nella regione NA Ovest, e che ha accusato due avversari di “fare squadra” in all’evento Solo.

Qualificazioni Coppa del Mondo Fortnite Cheat
Siamo ormai giunto a metà percorso delle qualificazioni

Philldown ha pubblicato quella che ritiene essere la prova di un tentativo di cheating da parte dei suoi avversari “Oro” e “Yermpy“. Sembra che gli accusati, durante la qualificazione, facessero squadra nel tentativo di manipolare il loro conteggio punti a proprio favore.

Dopo che la partita è finita, l’accusa è andata a rivedere il filmato di essa. Usando la funzione di replay, Le avanza rapidamente al suo inseguimento con il giocatore noto come “Oro“, e dichiara che egli manca di proposito i suoi colpi all’avversario, al fine di non sollevare alcun sospetto su di loro.

Ecco la clip in questione:

https://clips.twitch.tv/HeartlessTastyMeerkatFutureMan?tt_medium=clips_api&tt_content=url

C’è anche un’altra clip che mostra ciò che è successo appena dopo. Mentre tutti e tre i giocatori sono atterrati, sia Oro che Yermpy hanno rivolto la loro attenzione a Philldown, nonostante siano quasi l’uno accanto all’altro.

Lo streamer è stato in grado di eliminare Oro, prima di essere ucciso da Yermpy. Chiaramente irritato dalla situazione, Philldown si è mosso per segnalare entrambi i giocatori appena dopo la partita.

https://clips.twitch.tv/OnerousKitschyLaptopTF2John?tt_medium=clips_api&tt_content=url

Mentre nessuno dei presunti giocatori ha raggiunto i primi posti nel turno di qualificazione, resta da vedere se Epic Games agirà contro di loro. Il pro player XXiF era stato accusato di cheating per lo stesso motivo, portandolo ad un ban di soli 14 giorni.

Non resta che aspettare, dunque, la risposta degli sviluppatori!

Grazie per la letturanull

ALTRI ARTICOLI FORTNITE:

Marco "Disfact" Scarfone

Sono nel mondo dei videogiochi sin da piccolo e, crescendo, questa passione mi ha portato ad appassionarmi agli eSports. Sono a capo della community di Rocket League in Italia, organizzando tornei e gestendo tutto quanto riguarda il gioco in Italia.