Nickmercs rivaluta il FFAR (“lo userei in torneo”), e intanto per Thinnd la Stoner è una delle armi Top Meta di Warzone

Nickmercs rivaluta il FFAR (“lo userei in torneo”), e intanto per Thinnd la Stoner è una delle armi Top Meta di Warzone

Profilo di Stak
 WhatsApp

FFAR – Con il recente nerf applicato dagli sviluppatori di Activision al FFAR1, abbiamo visto notevolmente scendere la presenza dell’arma nelle lobby di Warzone.

Tantissimi giocatori che prima del nerf utilizzavano il FFAR1 come arma main, hanno dovuto (spesso loro malgrado) optare per altre soluzioni, una su tutte l’AK-47 in versione SMG (di cui abbiamo parlato in un approfondimento specifico che troverete qui), ma anche il Fara83 sempre giocato per essere efficiente in close range (anche se per il Fara83 potrebbe arrivare un nerf…ne parliamo qui).

Ultimamente però, sembra che almeno un importante content creator abbia deciso di fare nuovamente fiducia a quest’arma, avendola giocata in molteplici partite su Verdansk con dei risultati che sono assolutamente incoraggianti.

Partendo dal presupposto che il FFAR è certamente peggiore rispetto a quanto non fosse una settimana fa, il loadout proposto dal celebre Nickmercs potrebbe comunque dire la sua a livello competitivo, al punto che il giocatore del FaZe Clan ha detto che userebbe questo fucile come sua scelta main in un eventuale torneo.

Un’affermazione del genere ha un certo peso nell’ambiente di COD visto che i tornei, soprattutto per gli streamer, rappresentano delle incredibili opportunità per mettere in mostra tutto il proprio valore. E’ quindi quasi impossibile che un player scelga un’arma di cui non si fida al 101% per fare competitivo, ed il fatto che Nick opterebbe in questo caso per questo FFAR1 ha incuriosito molti giocatori che sono ora desiderosi di “dare una seconda chance” al celebre fucile d’assalto.

Insieme al FFAR1, in questo speciale vogliamo andare poi anche a vedere l’ultima classe proposta da Thinnd per la Stoner-63, fortissima lmg che secondo il noto Youtuber è certamente una delle armi “TOP” del momento.

Questa mitragliatrice leggera è infatti molto precisa (pur essendo una lmg ovvio, non sarà mai precisa e stabile con un fucile tattico ad esempio) e dispone di numerosi danni (che infatti le permettono di vantare uno dei TTK più competitivi di tutto il gioco), e se usata con il posizionamento (da PC è quando si preme il tasto Z) permette di tenere in scacco un intero team, anche se siamo completamente soli a “difendere” un presidio.

Le due armi di cui abbiamo parlato in questo speciale possono anche essere giocate insieme, cosi da avere una risposta al fuoco nemico sia a distanza ravvicinata sia quando questo si presenta oltre i 40 metri.
Oltre a queste, di seguito troverete anche l’ultima e più consigliata versione per l’M13, un altro interessantissimo fucile d’assalto in questo caso equipaggiato per performare bene sulle medie distanze.

Sperando che quanto qui mostrato possa esservi utile, vi lasciamo ora con i dettagli relativi ad i due loadout.

Loadout consigliato da Nickmercs per il FFAR1 e da Thinnd per la Stoner

Loadout consigliato per l’M13 – Warzone
Loadout consigliato da Thinnd per Stoner 63 – (con video all’interno)
Loadout per FFAR POST NERF consigliato da Nickmercs (con video all’interno)

Cosa ne pensate di queste due proposte?
La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati:

Warzone: Teep e Zlaner mostrano le loro versioni originali per TYPE100 e STG44!

Warzone: Teep e Zlaner mostrano le loro versioni originali per TYPE100 e STG44!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Warzone Type100 e Stg44 – Benvenuti in un nuovo speciale dedicato alle migliori armi viste in azione nella scena competitiva di COD Warzone.

Oggi ci dedicheremo a due armi estremamente note e giocate, che tuttavia presentano delle versioni decisamente originali.

La prima arma di cui vi vogliamo parlare è la Type100, una delle SMG più forti al momento su Warzone.

In questo caso osserviamo una singolare versione di Type100 sprovvista di accessorio alla canna, un fatto assolutamente singolare che tuttavia abbiamo già riscontrato in passato su Warzone.

La versione proposta appartiene a Zlaner, indiscutibilmente uno dei CC più seguiti ed apprezzati di tutta la scena globale di Warzone.

Warzone, per Teep la STG44 con calcio speciale

L’altra arma “speciale” che vogliamo vedere qui, è poi l’STG44 proposto da Teep, una versione del devastante AR che probabilmente vi coglierà alla sprovvista. Invece di affidarsi al noto calcio VDD Controbilanciato, Teep ha infatti preferito optare sul Konstanz Tattico, accessorio che pare renda l’arma ancor più stabile del normale.

Sui colpi Teep predilige i 50 Gorenko, mentre ieri raccontavamo come, a livello di TTK, siano preferibili i KURZ a tamburo (troverete qui altri dettagli).

Le versioni dello speciale:

Loadout consigliato da Teep per STG44
Loadout consigliato per Type 100 (senza canna) da Zlaner
Loaddout consigliato da S7ormyTV per WELGUN
Loadout consigliato da TimTheTatman per Ripulitore
Loadout consigliato da DiazBiffle per MAC10

Cosa ne pensate di queste versioni community? Fateci sapere la vostra nei commenti in community! La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Modern Warfare/Warzone 2: si parla del ritorno dei PRO PERK, e degli interrogatori ai nemici!

Modern Warfare/Warzone 2: si parla del ritorno dei PRO PERK, e degli interrogatori ai nemici!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Un vero e proprio “effetto colabrodo” quello che negli ultimi giorni pare abbia investito i nuovi Modern Warfare e Warzone 2.

Nelle ultime 72 ore si sono infatti triplicati i leak e le “perdite” relative ai contenuti in arrivo con il prossimo Call of Duty, sempre ad opera degli stessi informatissimi “insider”.

Anche in questa occasione ribadiamo che trattandosi di leak, non è detto che queste informazioni si concretizzino anche nella versione definitiva del gioco.

Potrebbero essere informazioni sbagliate (del tutto, o solamente in parte), o potrebbero anche essere dei contenuti attualmente presenti nell’alpha che verranno poi rimossi in una seconda fase di sviluppo.

Qualunque sia la loro “veridicità”, grazie al lavoro di Tom Henderson oggi veniamo a conoscenza dei seguenti leak:

Introduzione dei PRO PERK

I giocatori più esperti e navigati ricorderanno i PRO Perk del celebre Modern Warfare 2 del 2009. Per chi non li ricordasse, i PRO Perk altro non erano che delle versioni “potenziate” dei perk originali.

Il perk commando ad esempio, nella sua versione base potenziava solamente la distanza dei danni da mischia. Nella sua versione PRO invece, garantiva anche l’immunità totale dai danni da caduta.

Purtroppo non è chiaro se questi perk saranno disponibili direttamente nei loadout, o se potranno essere raccolti come bonus soltanto nelle “fortezze”.

Armature di più livelli 

Sempre da quanto riferito da Henderson, sembra che nel futuro di Warzone/Modern Warfare ci siano anche diverse tipologie di armatura. Vi sarà un’armatura base, una intermedia, ed una di livello massimo.

Interroga un nemico in arrivo anche su Warzone 2

L’ultima preziosissima novità, riguarda poi la funzione per interrogare i nemici. Similarmente a quanto abbiamo visto su Fortnite e su Rainbow Six Siege, sembrano elevate le possibilità che questa funzione sbarchi anche sul BR Activision.

Secondo Henderson, saremo in grado di interrogare un nemico sconfitto per scoprire la posizione esatta dei suoi compagni di team.

Questa azione, sempre che venga aggiunta nella versione definitiva del gioco, durerà diversi secondi (in modo simile al kit dell’autoress) e ci esporrà al fuoco nemico.

Warzone più difficile oggi rispetto all’anno scorso: solo il 10% dei player con più di 1.50 K/D!

Cosa ne pensate di tutte queste potenziali novità? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

DrDisRespect al veleno contro Caldera: “progettata per bambini di 8 anni”

DrDisRespect al veleno contro Caldera: “progettata per bambini di 8 anni”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Caldera – Il celebre DrDisRespect si è nuovamente scagliato contro il battle royale di Activision, annunciando un nuovo “STOP” alle sue dirette streaming su Warzone.

Quello tra il DOC e Warzone è sempre stato un rapporto molto controverso, e lo abbiamo ribadito già in diverse occasioni. In passato, abbiamo più volte anche annunciato “l’abbandono definitivo” del DOC da Warzone, ma questi “stop” si sono sempre trasformati in dei ritorni su Verdansk prima, e su Caldera/Rebirth poi.

Durante la giornata di ieri, nel bel mezzo di una diretta, il DOC ha avuto da ridire sulla mappa “Vanguardiana” di Warzone, Caldera.

Secondo il noto streamer (nonché ex Community Manager di Activision, molti anni fa, ndr), la mappa di Caldera è un fiasco irrecuperabile.

Nel bel mezzo della diretta, il DOC ha iniziato a dire che non gli piace più il tipo di esperienza di gioco su Caldera, e che il tutto sembra stato progettato per “dei bambini di 8 anni“.

“Non streammerò più Caldera” – DrDisRespect

Per questa ragione” ha quindi proseguito DrDisRespect, “smetterò di trasmettere in streaming qualsiasi contenuto legato a Caldera. Ad eccezione del rilascio delle nuove stagioni che è sempre un buon momento per ingaggiare numerose views“.

Parole durissime, che fungono da ennesimo ed ulteriore campanello d’allarme rispetto alla situazione presente su Warzone. Purtroppo però, non sembra che al momento ci siano grandi novità in arrivo sul BR, con i devs ormai quasi totalmente concentrati sul prossimo Modern Warfare 2.

Cosa ne pensate community? Concordate con i duri commenti di DrDisRespect? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: