World of Warcraft: oggi al via l’espansione Shadowlands!

World of Warcraft: oggi al via l’espansione Shadowlands!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Dopo mesi di attesa la community di World of Warcraft può finalmente godere dei nuovi e fantastici contenuti in arrivo con l’espansione Shadowlands.

Oggi inizia ufficialmente un nuovo corso per il celebre mmorpg di Blizzard, fatto di tantissime novità e di molte nuove sfide che ci condurranno nelle Terretetre ed in delle nuove regioni mai esplorate prima.

Ricordiamo però che la prima stagione competitiva inizierà solamente il prossimo 8 di Dicembre, quando verranno anche aperti i cancelli della prima incursione dell’espansione, ovvero il Castello di Nathria dove si terrà anche la prima gara al progress del nuovo content.

Shadowlands è disponibile!

Sylvanas Ventolesto, ex Capoguerra dell’Orda, ha squarciato il velo tra Azeroth e il regno dei morti, e con questo gesto ha messo in moto una serie di eventi che minacciano di distruggere l’equilibrio cosmico tra la vita e la morte. Gli eroi di Azeroth si troveranno di fronte alle meraviglie e gli orrori della vita ultraterrena affrontando le conseguenze delle azioni di Sylvanas.

Insieme alla nuova espansione giunge su Azeroth anche una nuova piccola patch di hotfix, che introduce delle modifiche per il Sacerdote Shadow (la Shadowform si può imparare al livello 10 invece che al 12 mentre la Devouring Plague è ora disponibile al 12 invece che al 10) e la risoluzione di alcuni bug per il Druido ed il Mago Frost.

Ecco tutti i dettagli.

Classes

  • Druid
    • General
      • Fixed an issue where characters would occasionally be shifted out of Travel Form when logging in after being disconnected or force quitting the game.
    • Balance
      • Fixed an issue where Adaptive Swarm (Necrolord Ability) would not increase the damage of damage over time effects.
    • Feral
      • Each Ferocious Bite from Convoke the Spirits (Night Fae Ability), with Sabertooth (Talent) selected, should now extend Rip by 5 seconds.
  • Priest
    • Shadow
      • Shadowform is now learned at level 10 (was level 12).
      • Devouring Plague is now learned at level 12 (was level 10).
  • Mage
    • Frost
      • Resolved an issue where Ray of Frost (Talent) would sometimes not grant 2 charges of Fingers of Frost after the channeled icy beam has completed.

Creatures and NPCs

  • Fixed an issue that could cause Mothbane the Mighty to despawn immediately when engaged in combat.

Dungeons and Raids

  • Halls of Atonement
    • Halkias
      • The damage from Refracted Sinlight should now properly align with the beam’s visual effect.
  • Black Rook Hold
    • Reduced the damage from being hit by boulders in the boulder gauntlet.

Items and Rewards

  • The Draught of Ten Lands is now capped at level 49 (was level 50).
  • The maximum level on Lightning-Forged Augment Rune has been increased to 59 (was level 50).
  • Ashjra’kamas, Shroud of Resolve will no longer grant Draconic Empowerment for characters above level 50.
    • Heart of Azeroth
      • Fixed an issue that could cause some characters who had previously used Laser Matrix (Azerite Trait) to enter combat with creatures even after the trait was unequipped.

Quests

  • The Death Gate to the Maw should now be available when ready to turn in the Alliance quest, “The Path to Salvation”.
  • Fixed an issue where groups doing the Bastion quest “The Work of One’s Hands” could get into a state where the heat bar would fail to progress.
  • The House of Rituals has sent reinforcements to Bastion, resulting in more available targets for the quest “Double Tap”.
  • Fixed an issue where groups could have difficulties completing the Bastion quest “Step Back From That Ledge, My Friend”.
  • Fixed an issue where interacting with Vulnerable Aspirants would dismount you during the Bastion quest “On the Edge of a Revelation”.
  • Necrotic Droplets in the Temple of Courage are no longer level 60 and are very sorry for being so aggressive.
  • Fixed an issue where Gerdus would not always be available to turn in the Bastion quest, “WANTED: Gorgebeak”.
  • Fixed an issue that caused the name of The Jailer to be missing from the subtitles in the Maw cinematic.

World Events

  • Death Rising vendor, Crusader Adevald Ironbeard, has found his way to the Argent Tournament grounds and has stationed himself alongside the tournament reward vendors.

 

Auguriamo a tutte le nostre lettrici ed a tutti i nostri lettori di WoW un buon divertimento nella nuova espansione delle Terretetre!

Articoli correlati: 

L’Orda ha la sua TOP100 su Sepulcher! Ancora in “alto mare” l’Alleanza

L’Orda ha la sua TOP100 su Sepulcher! Ancora in “alto mare” l’Alleanza

Profilo di Stak
 WhatsApp

Orda Sepulcher – Durante la scorsa settimana si è finalmente andato a concludere il ranking Top100 delle gilde orda su Sepulcher of the First Ones.

Infatti, grazie alle ultime kill ottenute lo scorso 10 Maggio dagli americani di HC e Unity, e dagli europei di Pure e Экзекьют, si è andata a comporre la Hall of Fame ufficiale per quest’altra incredibile corsa al Progress.

Ricordiamo che la vittoria è andata agli Echo, seguiti dai Method, gli Skyline, gli SK Pieces ed i Liquid, con ben altre 4 gilde cinesi a seguire all’interno della top10.

Decisamente peggiore la situazione dell’Alleanza, con la Hall of Fame che al momento riporta solamente 12 organizzazioni in tutto il mondo. La prima di queste, i cinesi 绝世, sono riusciti ad abbattere la versione mitica del Jailer solamente l’11 di Aprile, a quasi un mese di distanza dalla World First Kill ottenuta sul medesimo boss dagli Echo.

L’aspetto più interessante da notare in questo caso, è che la maggioranza delle gilde Alleanza sono asiatiche, e che solamente una di queste, gli Honolulu di Sylvanas, gioca dall’Europa.

Andiamo a vedere tutti i dettagli con la Hall of Fame completa dell’Orda:

Clicca qui o l’immagine in basso, per accedere al ranking completo con i nomi di tutte e 100 le gilde che hanno concluso Sepulcher of the First Ones.

 

Il punto sul progress italiano

Per quanto riguarda la situazione delle org impegnate su Sepulcher, si segnala che gli Unreal di Nemesis si trovano al momento a 10/11, e da poco hanno iniziato il loro progress sul Jailer mitico.

Questa l’attuale Top10:

# Gilda/Server Progress
1 10/11 M
2 7/11 M
3 7/11 M
4 7/11 M
5 7/11 M
6 7/11 M
7 7/11 M
8 6/11 M
9 6/11 M
10 5/11 M

Cosa ne pensate di questa situazione community? Avreste mai immaginato una tale “emorragia” di gilde Alleanza nella scena occidentale di World of Warcrft?

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

La World First di Sunwell Plateau ottenuta da una gilda cinese!

La World First di Sunwell Plateau ottenuta da una gilda cinese!

Profilo di Stak
 WhatsApp

World First Sunwell Plateau – Straordinario risultato ottenuto da una gilda di un server cinese su World of Warcraft Classic!

Stiamo parlando degli Old School, gilda cinese dell’Orda che è riuscita in una manciata di minuti a completare il “nuovo” raid di Sunwell Plateau.

Pensate che per l’abbattimento di tutti i boss, compreso Kil’jaeden, è stato ottenuto in poco più di 50 minuti totali!

La run, che potrete trovare su Twitch cliccando qui, ha visto gli Old School avere la meglio su più di 100 gilde, che sono già riuscite ad ottenere il medesimo risultato.

Al momento sono poco meno di 150 le organizzazioni che sono riuscite a superare Kil’jaeden, con gli Avatar, i PROGRESS ed i WELCOME (tutte gilde Alleanza) che hanno concluso Sunwell a pochi minuti di distanza.

Gilde impegnate nella World First: anche i Midwinter salutano la scena! 

Dopo le notizie non positive giunte da casa SK Gaming sembra che anche un’altra storica protagonista delle World First si appresta ad appendere mouse e tastiera al chiodo.

La gilda è quella dei Midwinter, storica realtà nordamericana protagonista di tutti i raid di questi ultimi anni. Detentori di svariate World First come quella su Wrathion, su Maut o su Ursoc, i Midwinter hanno annunciato  con un triste post su Twitter lo scioglimento ufficiale del loro avventura.

Ecco il post:

Cosa ne pensate di questa vicenda community? Quella dei Midwinter è secondo voi una situazione isolata? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Attacco DDoS a Blizzard: problemi di connessione nel server americano

Attacco DDoS a Blizzard: problemi di connessione nel server americano

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Una situazione problematica si è verificata questa notte sui server di Blizzard ed ha portato grosse difficoltà a tutti i giocatori del server americano. Si tratta di un attacco DDoS che ha paralizzato i servizi dell’azienda di Irvine nel Nuovo Continente.

Per i meno avvezzi alla terminologia informatica, gli attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) sono pratiche informatiche (di hacker) in grado di affollare i server delle aziende con un elevatissimo traffico di dati limitando o paralizzando del tutto i normali servizi.

Potete immaginare come questa pratica abbiamo interrotto il normale afflusso di dati sulla piattaforma Battle.Net. Il problema, però, è stato limitato solamente sul server americano, ma ha comunque provocato una marea di disservizi a migliaia di giocatori.

Molti soffrivano enorme latenza, mentre molti altri sono stati disconnessi senza possibilità di rientrare nei loro giochi preferiti per almeno un’ora, quando Blizzard ha annunciato di aver risolto il problema dell’attacco DDoS ed ha richiesto di riprovare a rientrare in game.

Per almeno un’altra ora, però, i giocatori hanno avuto problemi. Ma pian piano le cose sembrano esser rientrate e tutti i servizi ripartiti con la solita regolarità. Non si conoscono ancora i motivi di questo attacco DDoS, evento che non accade con frequenza elevata

Il tweet ufficiale

Che ne pensate di questa situazione? Avete avuto problemi sul server americano per l’attacco DDoS a Blizzard? Fateci sapere la vostra…

Articoli Correlati: