Reynor rientra in Italia: è un nuovo giocatore del Team QLASH!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Dei QLASH più arrembanti che mai quelli che abbiamo visto in azione fino ad oggi dall’inizio dell’anno…dopo il recente annuncio relativo alla nuova partnership con l’Inter ed all’impegno che li vedrà protagonisti nella nuova eSerieA Tim ecco che arriva un’altra importante “bomba” per il celebre team fondato nel 2017 da Luca Pagano e Eugene Katchalov.

Poche ore fa è stato infatti confermato l’ingaggio ufficiale nel team per Luca Reynor Romiti, fuoriclasse italiano della scena di Starcraft ed attuale numero #2 del ranking globale in qualità di Vice Campione del mondo in carica (è stato sconfitto in finale mondiale dal coreano Park “Dark” Ryung Woo).

Dopo un’importante esperienza maturata tra le fila del team francese Gamers Origin, il celebre Reynor torna quindi a difendere i colori di un team della nostra nazione, preparandosi a giocare per il Team QLASH tutti i principali appuntamenti iridati che lo vedranno protagonista nel 2020.

La speranza di tutti i tifosi di Reynor (ormai sparsi in tutto il mondo e non solo in Italia) è che l’anno appena iniziato possa condurre l’italiano nuovamente in finale, per poter nuovamente ambire al titolo di campione del mondo.

Il comunicato ufficiale – sito QLASH.GG

StarCraft è uno di quei titoli immortali, che sembrano far parte degli eSports da sempre, e che tutti in questa industria conoscono bene. Che siate hardcore gamer ultratrentenni o teenager alle prese coi giochi più moderni, sicuramente conoscerete anche StarCraft. Spesso viene definito come “gli scacchi degli eSports”, uno di quei giochi dallo skill cap più alti in assoluto, perché i giocatori devono essere molto bravi sia dal punto di vista meccanico sia per quanto riguarda la teoria del gioco. Alcuni dicono che essere forti in StarCraft significa esserlo negli eSports, e ci troviamo d’accordo.

Ecco perché QLASH è incredibilmente felice di dare il benvenuto a uno dei migliori giocatori al mondo, Riccardo “Reynor” Romiti. Potremmo dire qualsiasi cosa sul suo talento, ma la verità è che ci troviamo davanti ad un vero prodigio. Non solo: Riccardo è anche e soprattutto una persona incredibile, e noi siamo orgogliosi che faccia parte della nostra organizzazione.

Reynor è entusiasta di questa nuova partnership: “Sono molto felice di entrare finalmente in QLASH, perché ormai conosco il team da tanto ed è nata una bella amicizia. Non vedo l’ora di vivere quest’anno insieme e vedere fin dove possiamo arrivare!”. Spesso Riccardo è stato ospite in QLASH House, oltre ad aver vinto la seconda edizione del QLASH StarCraft2 Invitational. Anche la sua famiglia è venuta in QLASH House durante il casting in italiano del suo primo trofeo importante.

Ad appena 17 anni, Riccardo ha già ottenuto risultati incredibili: ad esempio, è stato il più giovane giocatore non coreano a qualificarsi per la GSL (Global StarCraft II League) a soli 15 anni, oltre ad essere il primo giocatore italiano, e naturalmente il più giovane, a competere in un WCS Final (StarCraft II World Championship Series) l’anno successivo. Nel 2019 ha scolpito il suo nome nella storia del gioco alzando il trofeo in due dei quattro major stagionali, Kiev (Ucraina) e California (States), arrivando anche alle WCS Global Finals 2019 – l’evento più prestigioso dell’anno.

Alessandro Fazzi, Head of Competitive di QLASH, si è così espresso: “Ho sempre accarezzato l’opportunità di avere Reynor nel mio team e ora sono davvero orgoglioso di vederlo in QLASH. Riccardo è una persona brillante, il prototipo del giocatore geniale: istintivo, ma con una profonda conoscenza del gioco; determinato a vincere; rispettoso, ma senza paura di nessuno. Un esempio per tutti. Sarà un gran piacere lavorare insieme”.

Luca Pagano, co-founder e CEO del team, gli ha fatto eco: “Seguiamo Reynor sin dall’inizio della sua carriera e abbiamo sempre saputo che prima o poi lo avremmo avuto in QLASH. Oggi abbiamo il know-how e l’infrastruttura per supportare lo sviluppo di talenti di classe mondiale, come Reynor. Averlo con noi è un altro passo importante per il team, siamo davvero entusiasti!.

Nati e cresciuti in Italia, Reynor e QLASH hanno tante caratteristiche in comune, ed è per questo che faranno crescere insieme non solo la community locale di StarCraft II, ma tutto l’eSport italiano. Il futuro è radioso e non vediamo l’ora di scoprire ciò che ci riserverà!

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701