Riot Maxw3ll risponde alle nostre domande su Lillia!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il team di Powned.it, cercando di offrire sempre più spesso contenuti inediti e quanto più possibile freschi ed originali, oggi è riuscito a raggiungere direttamente la persona dietro la creazione di Lillia, che sappiamo essere Dan ”Maxw3ll” Emmons, già appunto game e character designer del team di League of Legends.

Vediamo dunque le tre domande che ho personalmente posto al già citato ”Maxw3ll” su problematiche che arrivano direttamente dalla nostra community di LoL, sia Italiana che Internazionale, riguardo Lillia.

Lillia sarà un buon jungler?

  • I: Molte persone hanno mostrato dei dubbi riguardo le possibilità di Lillia di essere un buon jungler: secondo loro la mancanza di sustain, escape, ed engage potrebbe portare Lillia ad essere continuamente ‘‘counter-junglata’‘, è così?
  • M: Essere counter-junglata è proprio una delle debolezze che volevamo avesse. L’abbiamo testata esaurientemente per vedere come avrebbe potuto rispondere a certe situazioni. Quello di cui ci siamo accorti è che, nonostante dei jungler aggressivi come Lee Sin o Xin Zhao potrebbero abusare delle debolezze iniziali di Lillia, il campione riesce ad ottenere una grande quantità di velocità di movimento in brevissimo tempo per mettersi al sicuro. Inoltre la velocità di pulizia della giungla di Lillia le permetterà di avere un buon controllo sull’avversario, il match si sposterà quindi più su un piano di lotta psicologico, dovendo ognuno calcolare dove potrebbe essere l’avversario. Come escape la velocità generata dalla sua Q le sarà più che sufficiente per gestire l’entrata o la fuga nei combattimenti.

Le meccaniche di Lillia

  • I: I veterani di League of Legends sono sicuramente più interessati a campioni con meccaniche complesse, campioni che, come con l’uscita di Aphelios, registrano grande apprezzamento a tutti i livelli di gioco, spesso più dei campioni ”carini” con delle meccaniche più orientate per un giocatore novizio. Perchè far uscire un campione con queste ultime caratteristiche quando ne abbiamo già così tanti nel gioco?
  • M: Le abilità di Lillia non risultano molto complesse  perchè non avevamo bisogno che lo fossero. Il modo di giocare Lillia è sicuramente diverso da ogni altro campione nel gioco, e ci aspettiamo che masterare Lillia possa essere molto appagante per quei giocatori che riusciranno a capire il suo stile ”toccata e fuga”. Lillia è molto fragile, ma ha la possibilità di tirare fuori tonnellate di danni, perciò necessiterà un giocatore esperto che riesca a schivare gli attacchi avversari in un combattimento mentre si lanciano i propri. Per questo non consiglierai proprio Lillia ad un nuovo giocatore. In generale, sappiamo che campioni come Aphelios riscuotono molto successo, ma sappiamo anche che ci sono molti veterani che non ricercano la complessità del prescelto della Fede. Per questo vogliamo assicurarci di tirare fuori campioni che si adattino a tutto il nostro largo pubblico, anche quelli che preferiscono uno stile ”facile da imparare, difficile da masterare”.

L’accento di Lillia

  • I: Una domanda più leggera per chiudere: vorremmo avere un chiarimento sull’accento di Lillia, che molti hanno definito scozzese. Lo è davvero? c’è qualche Easter Egg dietro al suo doppiaggio?
  • M: No, il suo accento non dovrebbe essere scozzese. Dopotutto Runeterra è un luogo di fantasia, che non ha nulla a che vedere con il nostro mondo. Lillia in realtà è stata pensata con uno stile fatato della voce, proprio a sottolineare la sua natura sorniona e bambinesca.

Articoli Correlati:

Amin "Gosoap" Bey El Hadj

Gamer da sempre, sin da quando ero un bambino solo, proprio come lo eri tu. Ma adesso siamo amici, giusto?

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701