ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
QUAL E’ IL SENSO? L’INUTILE ORDALIA DEL VILFUOCO

QUAL E’ IL SENSO? L’INUTILE ORDALIA DEL VILFUOCO

Profilo di Goget
 WhatsApp

Sono anni ormai che la Blizzard, a metà percorso tra un’espansione e l’altra, propone agli avventori della locanda un contenuto single-player chiamato “avventura”. E anche in quest’inizio di estate è stato così, con l’Ordalia del Vilfuoco.

Ora, ai tempi in cui HS prendeva piede tra i card-game online, questo significava La Maledizione di Naxramas, il Massiccio Roccianera e La Lega degli Esploratori, mini-espansioni divertenti e utili che garantivano l’arrivo di carte fresche da iniettare nei meta stantii… e funzionava alla grande!

Naxramas

Roccianera

Lega Esploratori

Poi la casa madre, ha proseguito il filone avventura con Una notte a Karazhan, abituando i giocatori a ricevere (seppur a pagamento) novità sostanziose per creare nuovi mazzi o rinforzare gli esistenti. Lo schema sembrava ormai perfetto e garantito, ma con l’Anno dell Mammut e del Corvo, tutto è svanito.

Senza un’apparente logica precisa, hanno si continuato a lanciare nuove avventure, ma tolto reward appaganti e carte aggiuntive, pubblicando i nuovi contenuti così, senza uno scopo o un perché.

Karazhan

La domanda che si erge spontanea nei cuori di tutti i giocatori di HS è una soltanto. Qual è il senso?

Qual è il senso di spendere risorse in termini economici e di tempo per sviluppare qualcosa di totalmente inutile? Perché, sono certo nessuno di voi obietterà, QUESTA nuova avventura non ha veramente motivo di esistere.

Aiutare Aranna Cercastelle nelle sue peripezie NON fornisce nuove carte, NON dà buste (se non quelle poche delle missioni del Festival) e NON dà nemmeno una presa in giro infinita come Zayle, Manto d’Ombra (di cui andrebbe fatto un discorso a parte, ma almeno era un’idea nuova).

Ma soprattutto, cosa che davvero ci interessa, NON dà divertimento. Perché è il divertimento che cerchiamo in HS, e non mi stancherò mai di ripeterlo, il potenziale sarebbe infinito.

Si, è vero. E’ un contenuto gratuito, quindi non possiamo avere pretese. Ma al contempo è un tentativo mancato di dare brio e vitalità a un meta ad oggi melenso e a dir poco noioso. Sappiamo benissimo che la Blizzard conosce alla perfezione la situazione attuale, eppure sceglie di non intervenire, di non sfruttare quest’avventura per battere un colpo sul tavolo, per dire “noi ci siamo”. Ha deciso di rendere l’Ordalia del Vilfuoco un’ennesimo prodotto filler, riempitivo, buttato per caso e senza logica nella mischia.

Eppure Il Risveglio di Galakrond ha dato riscontri positivi, ha dato uno scossone con l’aggiunta di carte come L’Incredibile Reno, Marinaia Avventata e Draco nidomarcio, e a pagamento per di più! Il giocatore di HS vuole spendere tempo e non solo, purché il gioco valga la candela.

Risveglio Galakrond

Perché questo passo indietro? Perché questa aggiunta sterile anziché un vero rinforzo al gioco?

Non so quale sia il piano della Blizzard per il futuro di Hearthstone, ma la sensazione che trasmettono è una sola: tutto cambia per rimanere così com’è.

Spero che capiscano che questi contenuti sono deleteri, offensivi perfino, perché testimoniano noncuranza nella gestione di quello che, nonostante gli annosi e numerosi difetti, rimane il gioco di carte più bello in circolazione. Spero vivamente di essere smentito, di scoprire che quest’avventura ha in serbo per noi colpi a sorpresa, ma ne dubito fortemente. Attenzione Blizzard. Non sempre il blasone basta a mantenere saldo il credito di fiducia che si ha da parte degli utenti.

ARTICOLI CORRELATI:

Arriva SNAP! Il nuovo videogioco Marvel è un card game alla Hearthstone?

Arriva SNAP! Il nuovo videogioco Marvel è un card game alla Hearthstone?

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

L’annuncio è finalmente arrivato e possiamo adesso scoprire il futuro videogame della Marvel, in collaborazione con Second Dinner e Nuverse. Presentato al pubblico finalmente Marvel SNAP.

Il teaser già arrivato ieri, ci mostrava varie scene d’azione di alcuni dei maggiori personaggi Marvel e davvero in pochi avrebbero sospettato un plot twist del genere. Anche il trailer d’annuncio, che vedrete in allegato, poteva far immaginare cose diverse.

Invece a chiusura del trailer scopriamo la vera essenza del futuro gioco Marvel, un vero e proprio card game, in cui potremo dar libero sfogo ai poteri dei nostri personaggi.

Per quanto non immaginabile dai trailer, considerando il team di sviluppo, capitanato dall’ex Game Director di Hearthstone alla Blizzard, Ben Brode, avremmo dovuto sospettare di un gioco di carte collezionabili.

Marvel SNAP

Dal sito ufficiale marvelsnap.com possiamo scoprire molto del gioco in arrivo. Un frenetico card game (la durata di ogni partita è stimata sui 3 minuti), in cui potremo utilizzare un deck di 12 carte su un totale di 150+ personaggi Marvel.

Con il multiverso, ormai sdoganato anche dal MCU, avremo anche qui intere serie di carte incentrate su varianti di eroi e cattivi più famosi dei fumetti Marvel. Il gioco, poi, sarà ricco di effetti grafici e suoni, in modo da entrare in simbiosi con il mondo Marvel.

Il gioco sarà free to play e a livello di gameplay non avrà turni. Lo scopo sarà quello di collezionare “Cosmic Cubes” prima dell’avversario, giocando in contemporanea contro di lui su tre luoghi diversi. Il nostro obiettivo sarà quello di vincere su due dei tre luoghi.

Marvel SNAP sarà disponibile per Mobile e PC ed è già a disposizione di tutti la pre-registrazione su Android. Purtroppo, però, non conosciamo ancora la data di uscita ufficiale.

Insomma, tanta carne al fuoco, Ben Brode con i colleghi di Second Dinner e Nuverse (e la collaborazione di Marvel) cercherà di porterà i giochi di carte online su di un altro livello. Dallo spunto di Hearthstone riuscirà a creare il nuovo card game definitivo?

Che ne pensate di questa novità? Giocherete a Marvel SNAP? Fateci sapere, come al solito, la vostra…

Articolo Correlato:

Patch Note 23.2.2 pubblicate: Drek’thar (e non solo) non sfugge al nerf

Patch Note 23.2.2 pubblicate: Drek’thar (e non solo) non sfugge al nerf

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Finalmente i bilanciamenti tanto agognati sono finalmente arrivati, o almeno le Patch Note (per le 19 dovrebbe partire l’aggiornamento) e tantissimi sono i cambiamenti che vedremo a breve.

Non sono tanti i nerf, partendo proprio da questi ultimi, ma sono fondamentali per diminuire il power level di due dei migliori mazzi del momento: Aggro Demon Hunter e Questline Hunter.

Ovviamente il centro di questi nerf è sicuramente Drek’thar che, nonostante i dubbi degli sviluppatori, riceve il nerf che cala a 1 i servitori evocati. Per aggirare il problema dell’acquisto della versione Diamante, arriverà un rimborso di 3000 gold per tutti coloro che l’avranno acquistata.

Come potrete vedere nel link in fondo, gli altri due bersagli sono uno per il Demon Hunter (Attacco Multiplo che sale a 2 Mana) e l’altro per il Cacciatore (Tiro del Flagello dei Draghi che sale a 3 Mana). Strano non siano state bersagliate carte del Control Warrior, altro padrone del meta.

C’è da considerare però che con questi “pochi” nerf arriveranno decine di buff, per quasi tutte le classi, e potremo davvero vedere se ci saranno sconvolgimenti con la crescita di potenziale di queste carte e dei loro archetipi.

Buffati i Murloc del Lock, il Colosso del Priest, carta IR:7 e carte Thief del Ladro (tra cui Tess) e le Bestie dell’Hunter. Queste sono solo alcune delle carte che vedremo sotto un’altra luce tra pochi minuti.

Non dimentichiamoci poi che alcuni bilanciamenti sono anche per Battaglia. Tra gli Eroi bersagliato il Fungomante, mentre tra i servitori sono tantissime le carte dell’ultima Patch ad essere ritoccate. Basterà?

Patch Note ufficiali di Hearthstone

Tutti questi bilanciamenti sono fatti al meglio secondo voi? Avreste nerfato/buffato altre carte o classi? E in Battaglia? Fateci sapere la vostra…

Articoli Correlati:

Orange esce allo scoperto: “vi devo una spiegazione”

Orange esce allo scoperto: “vi devo una spiegazione”

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

La community in questi giorni, a sorpresa, non è stata molto attiva per l’arrivo dei buff e dei nerf che vedremo questa sera, ma ha seguito con interesse le vicende che hanno avuto per protagonista Orange.

Il giocatore è stato bannato per oltre un anno ed alcune voci e documenti viravano sulla direzione “molestie sessuali” per quanto riguarda il motivo di questo ban. Ieri finalmente Orange ha deciso di spiegare a tutti la situazione.

Evitiamo di tradurvi integralmente le sue parole per l’estrema lunghezza del testo, ma comunque in basso troverete immagini con allegato il Twitlonger con le sue parole. Abbiamo preferito non citare il tweet, che potrete trovare sull’account del giocatore, poiché Orange ha dichiarato che potrebbe cancellare il suo profilo, e quindi non avreste più una fonte su cui si basa l’articolo.

Non c’è molto da dire se non condannare tutto ciò di cui si dichiara colpevole Orange e poiché non siamo qui per giudicare oltre (come la sua situazione di salute o psicologica) preferiamo lasciarvi direttamente alle parole dell’interessato, da cui poi potrete trarre le vostre opinioni personali.

La lunga spiegazione di Orange 

Prima Parte

orange

Seconda ParteorangeTerza ParteorangeQuarta Parteorange

Che ne pensate di queste parole? Fateci sapere la vostra…

Articoli correlati alla questione: