Ferrari Esports svela il nuovo evento “86,400 SECONDS CHALLENGE”!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Dal 20 al 23 Marzo andrà in scena al Museo Ferrari un nuovissimo evento organizzato dalla divisione Esports della Scuderia di Maranello chiamato “86,400 SECONDS CHALLENGE“! 

Questo evento avrà come indiscusso protagonista David “Tonzilla” Tonizza, prima guida della Ferrari Esports che nel 2019 è stato incoronato, per la prima volta, Campione del Mondo di F1 Esports. Al pilota è stato infatti chiesto di fare una sessione di prove sul circuito virtuale di LeMans in occasione dell’inizio della mostra del museo “Ferrari at 24 Heures Du Mans“, dedicata proprio alle vittorie ed alle esperienze che legano il Cavallino Rampante alla leggendaria pista francese.

Al termine della sessione, Tonzilla ha fatto registrare uno straordinario tempo di 4:00:44, il nuovo record da battere per tutti gli altri driver esports che vorranno mettersi in gioco in questo evento. Durante la tre giorni, i partecipanti avranno 24 ore di tempo per provare a battere il tempo del Campione del Mondo, avendo cosi l’occasione di poter mettere in mostra tutto il loro talento.

La vittoria della Ferrari nel 2020 e il futuro della scuderia negli esports: l’intervista al Team Manager Alessio Cicolari!

Questo genere di occasioni sono infatti perfette per i nuovi piloti che vogliono intraprendere la loro carriera negli esports, avendo la possibilità di mettersi alla guida di simulatori professionali e potendo utilizzare le stesse armi del Campione del mondo in carica.


Ferrari Esports svela il nuovo evento “86,400 SECONDS CHALLENGE”!
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701