Tonizza (pilota Ferrari) si laurea campione del mondo di F1 Esports!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Si è concluso nel migliore dei modi l’anno di esordio del giovanissimo David Tonizza, pilota italiano di F1 Esports facente parte della Ferrari Driver Academy Hublot Esports Team, che riesce a strappare il titolo di campione del mondo portando l’Italia nell’olimpo di questa ancor giovanissima categoria.

Durante la giornata di ieri tutti i piloti del circus “esportivo” si sono dati appuntamento per le ultime tre gare del campionato, da correre nel circuito di Suzuka, in quello di Cota ed infine in quello di Interlagos, celebre pista brasiliana che per molti anni ha “chiuso” il mondiale di Formula Uno come ultima gara del campionato.

Tonizza giungeva a questo ultimo appuntamento mondiale come il pilota da battere, forte di una solida prima posizione meritatamente conquistata nelle precedenti gare del campionato, ma il pilota Red Bull Frederik Rasmussen riusciva a mettere nuovamente tutto in discussione grazie a due vittorie consecutive ottenute a Suzuka e Cota, con l’italiano che non riusciva a chiudere a podio in nessuna delle due prove (4° a Suzuka, 6° a Cota).

Siamo quindi arrivati sul circuito di Interlagos, pista che ha da sempre regalato dei miracoli e che ha anche regalato sia gioie che dolori alla Scuderia Ferrari ed a tutti i suoi tifosi…basti pensare al biennio 2007/2008, quando fu proprio questa pista a consegnare prima nelle mani di Kimi Raikkonen (nel 2007 con la Ferrari), e poi nelle mani di Lewis Hamilton (nel 2008 con la Mclaren), due titoli mondiali giocati fino all’ultimo centimetro di gara.

A differenza del 2008 però, questa volta il Gran Premio del Brasile, almeno nella sua controparte virtuale, è stato incredibilmente generoso con i tifosi della Ferrari, con il secondo posto di David ‘Tonzilla’ Tonizza (mentre Rasmussen si è dovuto accontentare di un drammatico 10° posto) che ha regalato il primo iride mondiale di questo tipo a tutto il popolo rosso.

Per la Ferrari e per Tonizza è un risultato straordinario, specialmente se si considera che la Scuderia era l’unica squadra del lotto a non aver partecipato alla prima edizione del mondiale. Purtroppo è sfumato il titolo costruttori, premio che è invece andato alla RedBull, scuderia capace di sopravanzare in classifica sia la Ferrari, sia l’Alfa Romeo (che chiude con un ottimo 3° posto sopravanzando la Williams).

Deludente invece la stagione della Mercedes e del suo pilota di punta e due volte campione del mondo Brandon Leigh, con l’inglese che chiude al quinto posto in classifica con 77 punti, e con la scuderia delle “frecce d’argento” che non riesce invece ad andare oltre ad un magrissimo 8° posto (davanti solo a Toro Rosso e Haas) in classifica.

La replica

Non appena possibile, ci metteremo in contatto con i membri dello staff della Scuderia Ferrari per fare loro alcune domande circa questa storica vittoria, che rilancia in modo chiaro la presenza della Ferrari in Formula Uno Esports e che grazie a Tonizza celebra l’Italia degli sport “E-motoristici” con i titoli mondiali ottenuti sia su 4 che su due ruote, con la recente vittoria del campionato di EMoto GP ottenuta da Andrea Andrewzh Saveri!

Dominio italiano in eMotoGp: il titolo iridato 2019 ad Andrea “andrewzh” Saveri!

Campionato Piloti

Campionato Costruttori

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701