Warzone, giocatori convinti dell’introduzione di “Operatori BOT” in stile Fortnite

Warzone, giocatori convinti dell’introduzione di “Operatori BOT” in stile Fortnite

Profilo di Stak
 WhatsApp

Warzone BOT – Nelle ultime ore è apparso su Reddit un post che ha generato il classico effetto “vaso di Pandora“, scatenando la curiosità di migliaia di giocatori.

Secondo molti di questi infatti, Activision avrebbe deciso di aggiungere su Warzone dei veri e propri “bot”, forse nel tentativo di arginare l’emorragia di giocatori dal Battle Royale. Come abbiamo discusso diverse settimane fa, nel corso dell’ultimo anno sono stati ben 50 milioni i giocatori che hanno progressivamente “abbandonato” Call of Duty.

Molti di questi, certamente, erano attivi su Warzone.

Circa due settimane fa (subito dopo la patch relativa all’aggiornamento di Caldera), i giocatori del BR hanno poi assistito ad un brusco peggioramento dei server… La sensazione generale, era che sul gioco c’erano molti meno giocatori rispetto alla fase pre-patch.

Lobby lentissime a trovare i giocatori, o partite con solo la metà dei partecipanti (abbiamo visto diverse Rebirth quartetti startate anche in 22 giocatori) sono state il “pane quotidiano” per almeno 3/4 giorni su Warzone. Tutti questi problemi sono stati però risolti nell’arco di 24 ore, con la pubblicazione della prima patch successiva al lancio della Season 3.

Lobby lente e mezze vuote, poi la patch risolve tutti i problemi

Le lobby sono tornate al massimo della loro operatività, ed oggi le partite vengono fullate in una manciata di minuti, sempre. Cosa è accaduto quindi? C’erano problemi con il matchmaking? O c’erano effettivamente molti giocatori in meno? Immaginiamo che la patch di circa 40 giga abbia potuto “demoralizzare” molti player, che hanno quindi deciso di “rimandare” il download della S3.

Se tutto questo dovesse essere vero, allora si andrebbe a concretizzare l’idea secondo la quale in questo momento in BR ci sarebbero anche i BOT. In passato avevamo già parlato di questa ipotesi, ed oggi questa faccenda diventa estremamente concreta, anche grazie ad un singolare video postato su Reddit dal giocatore Givvy.

Come potrete vedere voi stessi dal video qui sotto, il comportamento del giocatore colpito da Givvy è del tutto originale. I movimenti di questo operatore sembrano non seguire alcuna logica se si considera che si trovava sotto al fuoco nemico di Givvy. Questo presunto BOT scende da un tetto (già crackato da Givvy) e nonostante il fuoco nemico si avvicina ad una cassa di rifornimenti.

Il suo movimento è inoltre estremamente pulito, come se non avesse avuto alcuna “reazione” ai colpi nemici.

L’argomento è molto scottante, anche se per il momento non c’è alcun tipo di conferma. Quello visto nel video su Reddit potrebbe certamente essere anche un giocatore alle primissime armi, ma un numero importante di player inizia ad avere dei seri dubbi rispetto alla questione.

Anche perchè, lo ricordiamo, proprio su Caldera lo scorso Febbraio sono stati introdotti per la prima volta dei BOT controllati dall’IA, in quel caso però, era tutto pubblico e noto (qui i dettagli).

Voi avete notato dei comportamenti bizzarri o anomali nel corso di queste ultime giornate di gioco? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati sull’argomento: 

Operazione Monarch: i Titani ed il trick segreto per “fullare” in un istante vita e piastre degli operatori!

Operazione Monarch: i Titani ed il trick segreto per “fullare” in un istante vita e piastre degli operatori!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Su Reddit sta spopolando da un paio di giorni una clip che svela un trick “segreto” molto particolare dell’Operazione Monarch.

Molti di voi probabilmente l’avranno già scoperto, ma siamo assolutamente certi che tanti altri non ci avranno fatto il minimo caso…

Giocando nell’Operazione Monarch, esiste infatti un trick grazie al quale potrete istantaneamente ricaricare al massimo (o fullare, come riportato nel titolo per ragioni di “spazio”) sia la vostra vita che le vostre piastre.

Questo singolare “bonus” si attiva anche trovandosi nel bel mezzo di uno scontro, con altri operatori nemici. Vi basterà sparare qualche colpo al corpo di uno dei due Titani per sbloccare dei punti Intel ed ottenere la ricarica della propria vita al massimo.

A svelare questo particolare dettaglio è stato il giocatore Aragula su Reddit, circa due giorni fa. Come potrete vedere voi stessi dal video che troverete allegato qui in basso, Aragula riesce a salvarsi da un combattimento contro un altro giocatore proprio perchè spara ad uno dei Titani mentre il suo nemico stava ricaricando.

Sono bastati pochi proiettili su Godzilla per riportare da zero a 300 i punti vita del suo operatore, che di fatto gli sono bastati per counterare e vincere il combattimento.

Il trick dell’Operazione Monarch

Cosa ne pensate di questo “segreto” community? Potrebbe rivelarsi molto utile nelle sessioni dedicate al livellamento delle armi!

Avevate già notato questo singolare potere dei Titani?  La discussione è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Warzone, community troppo tossica, la risposta di NICKMERCS alle critiche per aver abbandonato il gioco

Warzone, community troppo tossica, la risposta di NICKMERCS alle critiche per aver abbandonato il gioco

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Il noto streamer e content creator di Apex Legends Nick ‘NICKMERCS’ Kolcheff, ha recentemente deciso di rispondere in diretta streaming a tutti quei ”fan” (o forse sarebbe meglio dire haters) in community che lo attaccano quotidianamente per aver abbandonato Warzone in favore dei ”rivali” di Respawn.

A seguito dei numerosi leak ed informazioni in anteprima riguardanti i progetti nel prossimo futuro di Activision e Raven Software, tra cui anche lo sviluppo di Warzone 2 (CLICCANDO QUI i nostri articoli d’approfondimento), moltissimi utenti si sono chiesti se vedremo mai un ritorno di NICK sul gioco.

Dubbio lecito dal momento che lo streamer, nonostante avesse abbandonato Warzone per Apex, è più volte tornato sul primo in occasione dei nuovi aggiornamenti per vedere se qualcosa si stesse muovendo in senso positivo.

La risposta di NICKMERCS, il suo futuro su Warzone e le critiche della community

Ecco le parole di NICK stesso, pronunciate durante una recente diretta streaming (CLICCANDO QUI il video originale): ”Ecco qua, allora ascoltate, sapete cosa succede? Che esiste questo gruppo di persone che impazziscono perchè sono andato a giocare ad un gioco diverso.”

”Sono arrabbiatissimi e vengono qua da me a prendermi in giro perchè gioco a questo nuovo gioco. Arrivando anche ad odiare quel gioco e prenderlo in giro solo perchè non sto più giocando al loro gioco preferito. Tutto ciò mi fa odiare ancora di più tutto quel mondo. Sembra un copione, ogni f****ta stream. Ma è mai possibile?”

”Sono qui a cercare di voltare pagina. Ho i miei obiettivi, le mie aspirazioni e sto solo cercando di fare le mie cose… Sono solo con così poco supporto. Parlano solo male di quello che faccio e mi prendono in giro perchè non sono dove vorrebbero che fossi.”

Insomma, cosa ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Warzone: Metaphor imbraccia nuovamente il GALLO SA12; in Close Range letale anche l’AMAX

Warzone: Metaphor imbraccia nuovamente il GALLO SA12; in Close Range letale anche l’AMAX

Profilo di Stak
 WhatsApp

Warzone Gallo & Amax – Benvenuti in questo nuovo speciale dedicato alle migliori armi viste in azione nel meta di Call of Duty Warzone.

Le versioni di cui vi parleremo di seguito sono assolutamente “uniche”, delle armi poco giocate e molto “originali”, che nonostante tutto godono dell’approvazione di due tra i più noti professionisti della scena. Il primo è il nuovo shotgun proposto dal fortissimo Metaphor.

Tra i più stimati player del fronte “mouse&tastiera“, Metaphor è rimasto recentemente di sasso davanti alla performance del Gallo Sa12.

Il Gallo ha fatto la storia di Warzone ai tempi di Black Ops, e per numerose settimane è stato uno dei fucili più difficili da fronteggiare a distanza ravvicinata.

Oggi il Gallo torna in splendida forma con una versione forte, precisa, ed estremamente divertente da giocare.

Insieme a questa andiamo poi anche a vedere l’altra versione “originale” dello speciale…

Stiamo parlando del CR-56 Amax giocato dal noto Booya (da poco trasferitosi nella nuova FaZe House da milioni e milioni di Dollari), in una versione che però predilige gli scontri combattuti a media ed a breve distanza.

Andiamo a vederle entrambe, con la speranza che possano essere di vostro interesse per le prossime sessioni di gioco su Caldera e Rebirth.

Loadout per Gallo e Amax – Warzone

Loadout consigliato da Metaphor per GalloSA12
Loadout consigliato da Booya per CR56 Amax Close Range
Loadout consigliato da Chuckper MP40

Cosa ne pensate di queste due versioni community? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: