pow3r

Pow3r esausto dal clima su Warzone: “il 28 o il 29 ho l’ultima call con Activision”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Un Pow3r purtroppo stanco ed esausto quello che abbiamo visto ieri sera in diretta su Twitch. Il professionista dei Fnatic, nel corso di una normalissima sessione di streaming, ha infatti voluto ribadire tutto il suo dissenso nei confronti di una situazione (quella su Warzone, ndr) che appare ormai fortemente compromessa.

Al termine di alcune partite in duo con Axel, Giorgio ha quindi dichiarato che la sua permanenza sul battle royale di Activision potrebbe ormai avere i minuti contati, anticipando che già dalla fine del mese potrebbe staccare la (sua) spina su Warzone.

La mastodontica presenza di cheater, ma in generale anche il clima spesso “tossico” che si respira all’interno della community italiana (e questo è un vero peccato, perchè le potenzialità per avere un ambiente di gioco sano ed eccezionale ci sarebbero anche, ma questo è un altro discorso), stanno evidentemente obbligando un professionista come Pow3r ad abbandonare Verdansk…un colpo che sarebbe davvero molto duro per l’intera scena italiana dello sparatutto.

Qualsiasi decisione è comunque rimandata alla fine del mese, visto che è stato lo stesso Pow3r a confermare che tra il 28 ed il 29 di Luglio sarà impegnato in una call con gli sviluppatori di Activision.

“Complimenti Activision, Warzone è rovinato”: Lomba si sfoga su Twitch e annuncia il suo STOP dal competitivo

In questo momento di confronto, di cui non sappiamo assolutamente il “contenuto” (anche se speriamo si tratti di qualche anticipazione sul sistema anti-cheat, di cui lo stesso Pow3r ha fatto menzione qualche settimana fa – troverete qui altri dettagli), Pow3r avrà modo di parlare con gli sviluppatori del futuro del gioco, e quindi anche del suo futuro di content creator impegnato nel BR di Activision.

Giorgio ha anche anticipato che quasi sicuramente giocherà nei primi giorni della nuova stagione, e che una volta fatte le dovute valutazioni, sceglierà se prolungare la sua permanenza su Verdansk o meno.

A prescindere da quali possano essere gli esiti del confronto fra questi due soggetti protagonisti (Pow3r e Activision), è sicuramente positivo che questo “faccia a faccia” si consumerà già entro la fine della prossima settimana, con l’evidente speranza di poter scoprire qualche importante novità in arrivo per Call of Duty.

Specialmente considerato l’imminente arrivo di Battlefield 2042 nella scena, la tanto attesa rivoluzione del sistema anti-cheat di Agosto potrebbe essere “l’ultima chiamata” per non perdere migliaia e migliaia ed altre migliaia di giocatori appassionati di Warzone, che sono oggi stanchi (giustamente) di una situazione da mesi insopportabile.

Pow3r su Twitter gela la community: “non potrò partecipare ai tornei di Activision; ma l’anticheat di Warzone dovrebbe arrivare presto”

Non appena disponibili, non esiteremo a riportarvi nuovi aggiornamenti.

Il video in questione

La parte a cui si riferisce l’articolo inizia a 8:57:50 secondi. 

Cosa ne pensate community?

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701