Da Stalingrado al Pacifico, le 4 Battaglie della seconda guerra mondiale di Vanguard!

Da Stalingrado al Pacifico, le 4 Battaglie della seconda guerra mondiale di Vanguard!

Profilo di Stak
 WhatsApp

L’acclamato franchise Call of Duty ritorna con Call of Duty: Vanguard. In questo nuovo capitolo i giocatori vivranno alcuni importanti eventi della Seconda Guerra Mondiale attraverso gli occhi degli eroi che l’affrontarono.

Sviluppata da Sledgehammer Games, la campagna Vanguard è una narrazione profondamente coinvolgente, con un gruppo di soldati selezionato provenienti da diversi paesi e con background differenti, uniti per affrontare la guerra, cambiarne le sorti, e anticipare quello che diventerà il combattimento delle forze speciali.

Il team di Sledgehammer Games e i suoi partner si sono impegnati a raccontare una storia che mettesse in risalto le persone che sono spesso dimenticate quando si parla della Seconda Guerra Mondiale. Di seguito i QUATTRO principali scenari e le battaglie della Seconda Guerra Mondiale che compaiono in questa incredibile campagna:

Fronte Orientale – Battaglia di Stalingrado

Per uno dei nostri personaggi chiave, il viaggio inizia a Stalingrado. Nata e cresciuta a Stalingrado, Polina Petrova è un soldato non per scelta, ma perché sentiva il bisogno di difendere il suo paese. Usando le abilità di tiratore scelto imparate dalla sua famiglia, la storia di Petrova è una storia di vendetta per tutto ciò che lei e la sua comunità hanno perso.

La vera battaglia di Stalingrado è stata una delle battaglie più sanguinose di sempre, con un totale stimato di 2 milioni di vittime. Dopo la loro sconfitta a Stalingrado, l’alto comando tedesco dovette ritirare notevoli forze militari da altri scenari di guerra per rimpiazzare le perdite.

Ecco qui un’anteprima del livello “Stalingrad Summer”: https://www.youtube.com/watch?v=EtZWVTTyFNU

Fronte Occidentale – Operazione Tonga, Berlino

Tonga era il nome in codice dato all’operazione intrapresa dalla 6a divisione aviotrasportata britannica tra il 5 e il 7 giugno 1944 come parte dell’operazione Overlord e degli sbarchi del D-Day durante la Seconda Guerra Mondiale.

Le azioni della divisione hanno fortemente limitato la capacità delle difese tedesche di comunicare e organizzarsi, assicurandosi che le truppe di mare non potessero essere attaccate durante le prime ore dopo lo sbarco, quando erano più vulnerabili.

I giocatori potranno vedere Arthur Kingsley entrare in azione durante l’operazione Tonga in Vanguard.

Il Pacifico – Battaglia di Midway, Battaglia di Bougainville

Il pilota e membro della Task Force One Wade Jackson effettua le sue prodezze in volo ispirandosi al capitano della marina Vernon “Mike” Micheel e ci porterà nella Guerra del Pacifico durante la Seconda Guerra Mondiale.

Il Capitano Micheel fu un eroico aviatore navale che ha bombardato, in un solo giorno, due portaerei giapponesi durante la battaglia di Midway, un imponente scontro navale che ebbe luogo dal 4 al 7 giugno 1942, sei mesi dopo l’attacco giapponese a Pearl Harbor e un mese dopo la battaglia del Mar dei Coralli. La battaglia, insieme alla campagna di Guadalcanal, è ampiamente considerata un punto di svolta nella guerra del Pacifico.

Nord Africa – Assedio di Tobruk, battaglia di El Alamein

L’assedio di Tobruk durò 241 giorni, con oltre 3.000 soldati australiani che persero la vita o furono feriti, e terminò quando l’esercito fu in grado di tenere a bada le forze tedesche. Tobruk diede una grande spinta al morale delle forze alleate: i tedeschi, apparentemente invincibili, erano stati finalmente respinti. Quest’epica battaglia e le migliaia di soldati australiani che persero la vita hanno dato l’ispirazione per il personaggio di Lucas Riggs in Call of Duty: Vanguard.

L’assedio di Tobruk non è l’unica battaglia che in Vanguard ci porta in Nord Africa; i giocatori affronteranno un conflitto ispirato alla Prima battaglia di El Alamein, combattuta in Egitto tra le forze dell’Asse (Germania e Italia) della Panzer Army Africa contro le forze alleate (Gran Bretagna, India britannica, Australia, Sud Africa e Nuova Zelanda) dell’Ottava Armata. La battaglia causò oltre 13.000 vittime.

Call of Duty: Vanguard è arrivato il 5 novembre 2021. Vanguard è il nuovo capitolo del franchise che ha venduto oltre 400 milioni di copie e offre ai fan di Call of Duty un pacchetto completo composto da campagna, multiplayer online e le modalità cooperative Zombie.

Inoltre, durante il corso dell’anno i giocatori di Vanguard potranno immergersi in una nuova esperienza completamente integrata di Call of Duty: Warzone, con una mappa nuova di zecca, un nuovo gameplay e molto altro.

Articoli correlati: 

Figuraccia durante torneo da 250.000 $ di COD, l’attrezzatura non funziona e la location è tristissima

Figuraccia durante torneo da 250.000 $ di COD, l’attrezzatura non funziona e la location è tristissima

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Negli ultimi giorni, sui social dedicati a Call of Duty ed alla COD League, non si è parlato d’altro che della figuraccia infernale registrata alle Finalissime del torneo denominato Call of Duty Challengers.

L’evento, con un montepremi in palio da 250.000 $ è stato aspramente criticato dalla community a causa della sorprendente mancanza di una location degna del nome dell’evento, ma non solo.

Esatto, perché a quanto pare dalle prime indiscrezioni sembra proprio che nemmeno le attrezzature fornite fossero di qualità, lasciando moltissimi delusi e confusi sia tra i partecipanti, che tra gli spettatori.

COD Challengers, la finale del torneo in uno stanzino tristissimo e niente pubblico

Effettivamente, da quanto emerge nelle immagini condivise su Reddit e Twitter, il quadro è davvero catastrofico. Qualche postazione sparsa qua e la all’interno di quello che sembrerebbe essere un padiglione spoglio.

A contornare la zona di gioco delle tristissime tendine nere. Totale mancanza sia di un palco, che sarebbe stato utile tuttavia solo in caso di presenza di pubblico, che però non c’era a causa della mancanza di sedute e schermi che mostrassero l’evento.

Come anticipato, l’attrezzatura nemmeno era al livello del prestigio di questa competizione. A completare infatti una build PC definita discutibile dai partecipanti, non c’erano nemmeno dei monitor a 240hz.

[$250.000] di montepremi e questa è la sede che sono riusciti ad ottenere? È imbarazzante“, ha detto uno dei molti fan delusi su Twitter. “Ma chi è che è stato incaricato di organizzare? sembra roba brutta e triste per un campionato in franchising“.

Articoli correlati: 

Modern Warfare 2: nel weekend verranno svelati nuovi dettagli!

Modern Warfare 2: nel weekend verranno svelati nuovi dettagli!

Profilo di Stak
 WhatsApp

L’attesa verso i contenuti in arrivo con il nuovo Call of Duty Modern Warfare 2 sta finalmente per finire…

Domenica 7 Agosto, nel bel mezzo della diretta dedicata alla Call of Duty League, inizierà uno speciale con gli sviluppatori di Infinity Ward dal titolo “What’s Next“.

Durante la trasmissione, verranno presumibilmente svelati nuovi ed ingenti dettagli sull’imminente titolo sparatutto, ed in questo senso fa anche molto ben sperare il fatto che non sia stato specificato “per quale modalità” sono i contenuti in arrivo Domenica.

Potremmo quindi vedere qualche primo filmato relativo al multiplayer, ma potremmo anche (e noi lo speriamo tantissimo) sapere qualche nuovo dettaglio su Warzone 2 e/o DMZ.

Proprio DMZ è stata la modalità protagonista in un leak svelato questa mattina… In questo leak, un giocatore della NFL ha svelato per sbaglio il menù del nuovo gioco con in alto un grosso logo dedicato proprio a DMZ. In questo senso è ormai evidente che il nome fin qui utilizzato per questa mode ispirata ad Escape From Tarkov è sempre stato corretto.

Dove seguire lo speciale What’s Next? 

Basterà sintonizzarsi alle ore 21.00 al canale allegato qui in basso, mettersi comodi e godersi lo show del What’s Next di Modern Warfare 2:

Appuntamento fissato a Domenica quindi! Restate sintonizzati con Powned per non perdere neanche un aggiornamento sul nostro amato Call of Duty!

Articoli correlati: 

Activision accusata di plagio per una skin di Warzone!

Activision accusata di plagio per una skin di Warzone!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Skin Warzone – Nel corso della giornata di ieri l’artista Saillin ha pubblicato un durissimo post su Twitter nel quale sostanzialmente accusa il colosso statunitense Activision di plagio di una sua opera.

L’artista si riferisce specificatamente alla nuovissima skin di Call of DutyLoyal Samoyed“, modello che rappresenta un cane antropomorfo bianco, e che è disponibile all’interno del bundle Floof Fury. Secondo quanto riferito da Saillin, la skin Loyal Samoyed è una copia quasi identica di un modello da lui precedentemente realizzato.

Il modello a cui Saillin fa riferimento è infatti del 2020, ovvero di ben due anni prima rispetto alla pubblicazione della skin Loyal Samoyed su Call of Duty.

Osservando i due modelli, è effettivamente impossibile non notare l’estrema somiglianza, specialmente in alcuni dettagli. E’ stato lo stesso artista a preoccuparsi di mostrare quali sono, secondo il suo punto di vista, i dettagli che rendono Loyal Samoyed una skin “figlia” della sua precedente opera.

Il post sulla skin di Warzone e le accuse di Plagio

warzone skin
Il post pubblicato su Twitter da Saillin

Al momento Activision non ha commentato la vicenda, anche se il post di Saillin ha iniziato a fare moltissimo rumore su Twitter. Non appena saranno disponibili, non esiteremo a riportare qui su Powned nuovi e più dettagliati aggiornamenti sulla vicenda.

Articoli correlati: