Altre novità intraviste nel PTR di Chains of Domination: svariati bilanciamenti per l’Holy Paladin

Altre novità intraviste nel PTR di Chains of Domination: svariati bilanciamenti per l’Holy Paladin

Profilo di Stak
 WhatsApp

Chains of Domination – Nel corso delle ultime ore sono state pubblicate sul Reame Pubblico di Prova le nuove note della patch 9.1 Chains of Domination, importante contenuto che sarà “presto” (almeno secondo le parole dei devs Blizzard) disponibile per tutti i giocatori di Shadowlands.

All’interno di queste abbiamo visto numerosi cambiamenti per l’Holy Paladin lato PVE, ed una lista di aggiornamenti ancor più corposa per quel che riguarda le classi in PVP. I cambiamenti non sono stati tuttavia solamente quelli annunciati nelle note, considerato che in una recente intervista il capo progettista del gioco Morgan Day ha fornito alcuni interessantissimi spunti che riguardano la prossima patch.

Day ha ad esempio chiarito che non ci sarà una fase solo mitica per Sylvanas, encounter per il quale sono già previste numerose diverse meccaniche che si attivano nel corso dell’incontro, mentre ha sostanzialmente confermato, qualora qualcuno ne avesse ancora bisogno, che sarà il Jailer l’endboss (il boss finale, ndr) di questa espansione.

Andiamo a vedere di seguito tutti i dettagli delle note di Chains of Domination:

Chains of Domination PTR Notes – May 11 Updates

CLASSES

  • Demon Hunter
    • Havoc
      • Unnatural Malice (Conduit) now increases The Hunt’s (Night Fae Ability) damage-over-time effect (was increased initial damage to the primary target).
  • Druid
    • Balance
      • Stellar Drift (Talent) has been redesigned – Starfall damage increased by 50% and allows you to cast while moving while Starfall is active, but it has a 12 second cooldown (was 15 seconds).
  • Paladin
    • Holy
      • Flash of Light healing increased by 20%.
      • Infusion of Light consumed by Holy Light now causes Holy Light to generate 1 Holy Power (was 30% additional healing).
      • Damage of all abilities reduced by 8%.
      • Ashen Hallow (Venthyr Ability) damage reduced by an additional 10%.
      • Hammer of Wrath damage reduced by an additional 10%.
      • Judgement damage reduced by an additional 10%.
      • Crusader Strike mana cost increased to 11% (was 9%).
      • Crusader’s Might (Talent) reduces the cooldown of Holy Shock by 1 second (was 1.5 seconds).
      • Fixed an issue that increased the damage of Hallowed Discernment (Venthyr Conduit) for Holy Paladins.
  • Priest
    • Holy
      • Symbol of Hope has been redesigned – Bolster the morale of party or raid members within 40 yards. They each recover 60 seconds of cooldown on a major defensive ability, and they regain 18% of their missing mana, over 5 seconds (was 12%).
  • Warlock
    • Destruction
      • Eradication (Talent) now also increases the damage of pets and guardians.
    • Affliction
      • Haunt (Talent) and Shadow Embrace (Talent) now also increase the damage of pets and guardians.
    • Demonology
      • From the Shadows (Talent) now also increases your pet’s Shadowflame damage.

COVENANTS

  • Conduits
    • Higher item level versions of most existing conduits can now be found in the world. The remaining conduits will be implemented in a later build.

DUNGEONS AND RAIDS

  • New Megadungeon: Tazavesh, the Veiled Market
    • The megadungeon introduction questline, “The Al’ley Cat of Oribos”, starts at the Oribos innkeeper.

PLAYER VERSUS PLAYER

  • Upgrading PvP items now relies on your best rating of the week (was current rating).
  • PvP cloaks, necklaces, and crowd-control trinkets now appear less frequently in the Great Vault.
  • PvP staves no longer appear in the Great Vault for Shaman.
  • Repeat Arena Skirmish wins will now reward 3 Conquest (was 0).
  • Death Knight
    • New PvP Talent: Spellwarden.
    • New PvP Talent: Death’s Echo.
    • Strangulate (PvP Talent) is now available to all Death Knight specializations (was Blood only) and range reduced to 15 yards (was 30 yards).
    • Necrotic Aura (PvP Talent) is now only available to Unholy specialization (was all specializations).
    • Decomposing Aura (PvP Talent) is now only available to Blood specialization (was Blood and Unholy specializations) and now affects enemies within 8 yards (was 10 yards).
    • Cadaverous Pallor (PvP Talent) has been removed.
    • Transfusion (PvP Talent) has been removed.
    • Blood
      • Blood for Blood (PvP Talent) has been redesigned – Passive: Heart Strike now deals 60% increased damage, but also costs 3% of your maximum health to cast.
      • Last Dance (PvP Talent) now reduces the duration of Dancing Rune Weapon by 25% (was 50%).
    • Frost
      • New PvP Talent: Bitter Chill.
      • Dead of Winter (PvP Talent) no longer reduces the radius of Remorseless Winter.
      • Deathchill (PvP Talent) radius when applied by Remorseless Winter increased to 8 yards (was 5 yards).
      • Delirium (PvP Talent) can now only be applied through Howling Blast (was also applied by Frost Strike), reduces cooldown recovery rate of movement abilities by 50% (was 25%) lasts 12 seconds (was 15 seconds) and no longer stacks (was stackable up to 2 times).
    • Unholy
      • New PvP Talent: Necrotic Wounds.
      • New PvP Talent: Doomburst.
      • Life and Death (PvP Talent) now heals you for 5% of the healing received by targets afflicted by your Virulent Plague (was 10% of the healing received by targets afflicted by your Festering Wound).
      • Raise Abomination (PvP Talent) cooldown increased to 2 minutes (was 1.5 minutes).
      • Necrotic Strike (PvP Talent) has been removed.
  • Druid
    • Balance
      • New PvP Talent: Star Burst.
      • Prickling Thorns (PvP Talent) has been removed.
  • Shaman
    • Elemental
      • Control of Lava (PvP Talent) has been redesigned – Flame Shock’s periodic damage occurs 15% faster. If Flame Shock is dispelled, a volcanic eruption wells up beneath the dispeller, exploding for Fire damage and knocking them into the air.
  • Warrior
    • New PvP Talent: Warbringer.
    • Overwatch (PvP Talent) has been removed.

RUNECARVING

  • New Runecarving Powers
    • Priest has new powers available in the May 11 update.

THE MAW

  • New Zone: Korthia
    • Visitor Dailies
      • New Visitor dailies added in the May 11 update.
  • New: The Archivist’s Codex – Discover more of Korthia’s ancient secrets as you recover relics for the Reliquary of Remembrance that were lost in the wake of the mawsworn invasion.
    • Players can begin The Archivist’s Codex by rescuing Scholar Roh-Suir near the Seeker’s Quorum.
    • Recover relic fragments from treasures, bosses, and enemies to improve your reputation. More changes will be coming for this system in the following weeks.
  • New rares and treasures to discover in Korthia and Desmotaeron.
    • New rares and treasures added in the May 11 update.

TORGHAST, TOWER OF THE DAMNED

  • Soul Ash
    • The amount of Soul Ash that is awarded for the first completed run of the week for any given Torghast Wing and Layer has been increased.
    • Repeat runs of previously completed Torghast Wings and Layers will now award partial Soul Ash.

 

Cosa ne pensate community?
La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

L’Orda ha la sua TOP100 su Sepulcher! Ancora in “alto mare” l’Alleanza

L’Orda ha la sua TOP100 su Sepulcher! Ancora in “alto mare” l’Alleanza

Profilo di Stak
 WhatsApp

Orda Sepulcher – Durante la scorsa settimana si è finalmente andato a concludere il ranking Top100 delle gilde orda su Sepulcher of the First Ones.

Infatti, grazie alle ultime kill ottenute lo scorso 10 Maggio dagli americani di HC e Unity, e dagli europei di Pure e Экзекьют, si è andata a comporre la Hall of Fame ufficiale per quest’altra incredibile corsa al Progress.

Ricordiamo che la vittoria è andata agli Echo, seguiti dai Method, gli Skyline, gli SK Pieces ed i Liquid, con ben altre 4 gilde cinesi a seguire all’interno della top10.

Decisamente peggiore la situazione dell’Alleanza, con la Hall of Fame che al momento riporta solamente 12 organizzazioni in tutto il mondo. La prima di queste, i cinesi 绝世, sono riusciti ad abbattere la versione mitica del Jailer solamente l’11 di Aprile, a quasi un mese di distanza dalla World First Kill ottenuta sul medesimo boss dagli Echo.

L’aspetto più interessante da notare in questo caso, è che la maggioranza delle gilde Alleanza sono asiatiche, e che solamente una di queste, gli Honolulu di Sylvanas, gioca dall’Europa.

Andiamo a vedere tutti i dettagli con la Hall of Fame completa dell’Orda:

Clicca qui o l’immagine in basso, per accedere al ranking completo con i nomi di tutte e 100 le gilde che hanno concluso Sepulcher of the First Ones.

 

Il punto sul progress italiano

Per quanto riguarda la situazione delle org impegnate su Sepulcher, si segnala che gli Unreal di Nemesis si trovano al momento a 10/11, e da poco hanno iniziato il loro progress sul Jailer mitico.

Questa l’attuale Top10:

# Gilda/Server Progress
1 10/11 M
2 7/11 M
3 7/11 M
4 7/11 M
5 7/11 M
6 7/11 M
7 7/11 M
8 6/11 M
9 6/11 M
10 5/11 M

Cosa ne pensate di questa situazione community? Avreste mai immaginato una tale “emorragia” di gilde Alleanza nella scena occidentale di World of Warcrft?

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

La World First di Sunwell Plateau ottenuta da una gilda cinese!

La World First di Sunwell Plateau ottenuta da una gilda cinese!

Profilo di Stak
 WhatsApp

World First Sunwell Plateau – Straordinario risultato ottenuto da una gilda di un server cinese su World of Warcraft Classic!

Stiamo parlando degli Old School, gilda cinese dell’Orda che è riuscita in una manciata di minuti a completare il “nuovo” raid di Sunwell Plateau.

Pensate che per l’abbattimento di tutti i boss, compreso Kil’jaeden, è stato ottenuto in poco più di 50 minuti totali!

La run, che potrete trovare su Twitch cliccando qui, ha visto gli Old School avere la meglio su più di 100 gilde, che sono già riuscite ad ottenere il medesimo risultato.

Al momento sono poco meno di 150 le organizzazioni che sono riuscite a superare Kil’jaeden, con gli Avatar, i PROGRESS ed i WELCOME (tutte gilde Alleanza) che hanno concluso Sunwell a pochi minuti di distanza.

Gilde impegnate nella World First: anche i Midwinter salutano la scena! 

Dopo le notizie non positive giunte da casa SK Gaming sembra che anche un’altra storica protagonista delle World First si appresta ad appendere mouse e tastiera al chiodo.

La gilda è quella dei Midwinter, storica realtà nordamericana protagonista di tutti i raid di questi ultimi anni. Detentori di svariate World First come quella su Wrathion, su Maut o su Ursoc, i Midwinter hanno annunciato  con un triste post su Twitter lo scioglimento ufficiale del loro avventura.

Ecco il post:

Cosa ne pensate di questa vicenda community? Quella dei Midwinter è secondo voi una situazione isolata? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Attacco DDoS a Blizzard: problemi di connessione nel server americano

Attacco DDoS a Blizzard: problemi di connessione nel server americano

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Una situazione problematica si è verificata questa notte sui server di Blizzard ed ha portato grosse difficoltà a tutti i giocatori del server americano. Si tratta di un attacco DDoS che ha paralizzato i servizi dell’azienda di Irvine nel Nuovo Continente.

Per i meno avvezzi alla terminologia informatica, gli attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) sono pratiche informatiche (di hacker) in grado di affollare i server delle aziende con un elevatissimo traffico di dati limitando o paralizzando del tutto i normali servizi.

Potete immaginare come questa pratica abbiamo interrotto il normale afflusso di dati sulla piattaforma Battle.Net. Il problema, però, è stato limitato solamente sul server americano, ma ha comunque provocato una marea di disservizi a migliaia di giocatori.

Molti soffrivano enorme latenza, mentre molti altri sono stati disconnessi senza possibilità di rientrare nei loro giochi preferiti per almeno un’ora, quando Blizzard ha annunciato di aver risolto il problema dell’attacco DDoS ed ha richiesto di riprovare a rientrare in game.

Per almeno un’altra ora, però, i giocatori hanno avuto problemi. Ma pian piano le cose sembrano esser rientrate e tutti i servizi ripartiti con la solita regolarità. Non si conoscono ancora i motivi di questo attacco DDoS, evento che non accade con frequenza elevata

Il tweet ufficiale

Che ne pensate di questa situazione? Avete avuto problemi sul server americano per l’attacco DDoS a Blizzard? Fateci sapere la vostra…

Articoli Correlati: