Il Draft dalla A alla Z: tutto quello che vi serve sapere per iniziare!

Il Draft dalla A alla Z: tutto quello che vi serve sapere per iniziare!

Profilo di DirtyOwl
 WhatsApp

Quante volte abbiamo provato a cimentarci con il formato Draft su Magic: The Gathering Arena? Quante volte non abbiamo portato a casa la partita perchè l’avversario ha calato i pezzi in rapida successione, impedendoci di giocare efficacemente i nostri? Quante volte non siamo riusciti a giocare le nostre magie perchè deficitari di un colore o di un paio di terre?

Io, personalmente, tante volte! Ma siamo sicuri che sia sempre colpa della sfortuna?

Con questo articolo inauguriamo una serie di guide incentrate esclusivamente sul Draft, il formato Limited dove costruiamo i nostri deck con 3 buste di partenza, insieme ad altri 7 giocatori (che nel nostro caso sono i BOT di MTGA).

Senza perdere altro tempo, passiamo a descrivere il Draft e le sue meccaniche generali.

Nozioni generali sul Limited e sul Draft

Nel Draft ci viene chiesto di aprire un booster pack e di “piccare” una delle 15 carte presenti, passando le restanti a sinistra e prendendo le 14 del giocatore alla nostra destra e poi di nuovo, continuando questo ciclo fino a che tutte le carte sono state prese dai giocatori. Si ripete la stessa operazione per la seconda e la terza, cambiando però l’ordine del giro nella seconda sbustata (da orario a antiorario) e ritornando ad orario nella terza, fino ad ottenere un pool di 45 carte.

Durante il draft su Magic The Gathering: Arena è sempre possibile visionare le carte scelte, permettendoci anche di ordinarle visivamente come vogliamo, al contrario del cartaceo dove ciò non è possibile e viene fatto solo tra una busta e l’altra.

Questo ci facilità di molto il compito, perchè ci permette di renderci conto sempre di cosa abbiamo bisogno, inoltre non c’è un tempo limite per scegliere una carta, essendo un draft con l’IA.

Non dobbiamo per forza giocare tutte le carte che abbiamo scelto, in quanto il minimo numero di carte per un deck Draft è di 40 carte terre comprese, anzichè le canoniche 60 del Constructed.

Un’altra differenza importante è l’assenza della limitazione del 4x di una carta specifica in un mazzo: in Draft è possibile giocare più di 4 copie della stessa carta.

Fin qui nulla di strano e magari ho detto tante cose ovvie e scontate per i più, ma adesso vi dirò qualcosa che probabilmente in molti ignorano: i team di sviluppatori Wizard realizzano una espansione e quindi tutte le sue carte con abilità, meccaniche, statistiche, costo in mana ecc bilanciando tutto questo proprio in funzione del formato LIMITED. Ne consegue che è quando giochiamo questo formato che possiamo apprezzare a pieno l’enorme lavoro che c’è dietro alla progettazione e realizzazione dell’espansione.

E’ anche vero che una volta decise le meccaniche, di queste viene poi stimato l’impatto nel Constructed, ma basti pensare che un buon 60/70% di una espansione non entra a far parte del meta Constructed per capire che, per apprezzare totalmente un booster pack, l’unico modo è il Limited!

Su Mtg Arena è possibile draftare in ranked B01 con 5000 gold, oppure giocare al draft tradizionale al costo di 1500 gemme, secondo modalità bo3

Pick

Ok, abbiamo iniziato e abbiamo aperto la nostra prima busta, ma cosa dobbiamo prendere? Sembrerà ovvio, ma la prima cosa che dobbiamo osservare è la carta rara o mitica presente nel pacchetto. Un metro di giudizio potrebbe essere se la rara o mitica è giocata in constructed: il 70% delle carte giocate nel formato è anche estremamente forte in LIMITED, ma occhio, non sempre è così! Stabilito il potenziale della nostra rara e mitica, osserviamo le 3 carte Uncommon e dopo ancora le nostre 10 comuni. La rarità è indice del power level di una carta, anche se molto spesso troveremo alcune uncommon ingiocabili o poco incisive e in quel caso una removal (Lawmage’s Binding) comune diventa uno dei migliori pick che possiamo fare.

1° Consiglio: per il primo pick valuta il power level di ogni carta, se sei indeciso, prediligi monocolori per poter aprirti alle migliori condizioni possibili

Attenzione, una volta scelta la carta, rendiamoci conto di cosa stiamo passando! Capita molto spesso infatti che abbiamo piccato una bella bomba rara o mitica (Dovin, Grand Arbiter), ma tra le uncommon ci sia una removal o una carta forte che condivide i colori (Senate Guildmage) che induce il nostro vicino a provare ad aprirsi alla nostra combinazione, diluendo i pick importanti e tagliando tutti i migliori pick nel secondo giro, quando sarà lui a “giocare” sopra di noi. Presumo che i bot siano programmati per compiere le migliori scelte possibili e quindi questo ragionamento si applicherebbe anche a loro.

Essere attenti a cosa passiamo ci permette di accorgerci se una certa carta è ritornata indietro, ovvero nel gergo tecnico “ha tablato“, rendendoci così conto che un certo archetipo non sta venendo draftato e possiamo aprirci ad esso, assicurandoci un secondo e terzo giro dove non saremo “attaccati” da nessuno

2° Consiglio: rendiamoci conto di cosa ci sta passando tra le mani, anche per capire se una certa combinazione non è draftata al tavolo 

Abbiamo fatto il nostro primo pick ed ora abbiamo le altre 14 carte tra cui scegliere. Per contestualizzare, abbiamo piccato una carta Simic forte che ci piacerebbe giocare, ma nelle 14 non c’è granchè di verde e blu, ma c’è un “Gates Ablaze” che potrebbe aprirci ad un 5-color Gates. In questi casi, interviene la regola dei primi 3 pick, secondo la quale non è sbagliato considerarli come se fossero 3 diversi primi pick in cui possiamo piccare come se non avessimo piccato altro, in maniera tale da scegliere una direzione precisa al primo segnale utile. Non vi sto a dire che, se a seguire ci fosse stata una uncommon Simic interessante, come Frilled Mystic, non ci avremmo pensato più di un secondo.

3° Consiglio: non fossilizzarti al primo pick, intestardendoti su quei colori: valuta la possibilità di aprirti ad altri archetipi per ottenere il massimo beneficio

Archetipi

Una differenza sostanziale tra il Selead e il Draft è che effettivamente si aprono meno buste, ma virtualmente se ne aprono di più. Cosa voglio dire con questo? che se nel selead siamo limitati a ciò che troviamo noi nelle 6 buste, per un totale di 90 carte, in Draft i pool che costruiamo derivano da una serie di scelte progressive fatte tra 360 carte: seppur alla fine abbiamo meno carte a disposizione, queste sono il frutto di scelte fatte su un campione molto più ampio.

Questo comporta che il formato Draft permette molto più facilmente di un Selead di raggiungere un cosidetto “Archetipo” ovvero un “prototipo” di un mazzo ideale con una precisa strategia, che in questa espansione corrisponde alle gilde di Fedeltà di Ravnica. Draftare secondo un archetipo ci permette di sapere quali sono le carte migliori e quelle che, seppur condividono un colore, non sono il massimo. Conoscere gli archetipi e seguirli vuol dire avere a disposizione una mappa che seguendola, ci porta vicini ad un mazzo funzionale e tanto più forte quanto rispetta una serie di caratteristiche, di cui parleremo più avanti.

4° Consiglio: informati sugli archetipi costruibili, conoscendo la collocazione delle carte tra i vari esistenti. Per farlo puoi pensare di affidarti alla tua esperienza oppure alle guide di giocatori più esperti.

Personalmente ho sempre letto le analisi di Luis Scott Vargas (LSV), ma per Fedeltà di Ravnica ho provato a fare una mia analisi che potete trovare sulle pagine di Powned 🙂

Analisi Azorius

Analisi Rakdos

La seconda busta

Stiamo aprendo la seconda busta e possiamo essere arrivati a questo momento in due modi:

  • abbiamo piccato forte il nostro archetipo, continuiamo fiduciosi sulla via che abbiamo iniziato;
  • ci siamo aperti a più possibilità.

In quest’ultimo caso occhio ai segnali che riceviamo e decidiamo in fretta che indirizzo dare al mazzo.

La terza busta

Siamo all’ultimo giro di Boa, cambiare colore a questo punto risulta quasi impossibile. Qui è estremamente importante capire cosa serve al nostro mazzo e rinunciare anche a carte interessanti se è necessario per equilibrare il deck (ad esempio, siamo a corto di removal e troviamo una creatura interessante: potremmo decidere comunque di piccare la removal).

5° Consiglio: in terza busta puntare con decisione a ciò che completa il vostro mazzo anche a costo di sacrificare pezzi importanti

Dopo questa tornata di concetti base da portare sempre con voi ad ogni Draft, passiamo ora nello specifico a cosa dobbiamo considerare quando costruiamo il nostro mazzo pick dopo pick, ovvero la “Curva del mana

Con questo concetto si intende come il nostro mazzo progredisce nel corso del tempo con i drop giocabili al turno 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, ecc…

Per il draft, più che per il constructed, è richiesto il controllo del board in campo per poter vincere il game; un modo per ottenerlo e giocare ad ogni turno in progressione creature della nostra curva di mana. Questo è possibile solo se si ha una ottima distribuzione delle spell lungo questa fantomatica “curva”, distinguendo le spell creatura dalle spell non creatura. Tale curva ha una distribuzione delle spell variabile in base alla tipologia di mazzo

  • Aggro: Curva sbilanciata sui drop a 1 2 e 3, chiudono pezzi a 4 e 5 mana
  • Midrange: la curva è fortemente incentrata sui drop a 3 e 4, presenza in mono copia di drop a 6 e 7
  • Controllo: difficilmente è un archetipo costruibile in limited, richiede una serie di carte importanti e win condition imbattibili, nonchè ha un livello di difficoltà estremamente più alto dovuto alla non possibilità di costruire un mazzo con una precisa logica come nel constructed. Dovrebbe avere pochissimi drop a 2 creatura qualche drop a 3 e 4, molte rimozioni in ogni punto della curva e una chiusura imbattibile, generalmente a 6 7 mana.

6° Consiglio: quando draftiamo rendiamoci conto di che pezzi mancano per avere una curva ottimale e cerchiamo di completarla: un mazzo che gioca in curva senza rare è molto più forte di un mazzo con delle bombe ma che non è in grado di giocarle perchè perde il controllo del board prima!

Alcune volte ci rendiamo conto di non avere abbastanza drop giocabili, oppure abbiamo una rara così forte ma con un colore diverso dal nostro mazzo che dobbiamo provare a giocarla (Ethereal Absolution quando giochiamo Azorius, o Rakdos ad esempio) in quel caso dovremmo provare a splashare il terzo colore. Fondamentale in questo caso la presenza di Fixer del mana, ovvero carte che, senza dare troppo fastidio, ci permettono di ricavare il mana per quella carta (pensate ai medaglioni o ai cancelli). Più lo splash è nella parte alta della curva, più è facile farlo, più carte di questo terzo colore ci sono, più complicato diventa.

7° Consiglio: splashare solo quando necessario o solo quando si otterrebbe un vantaggio considerevole e, soprattutto, splashare solo quando il manabase lo permette

Perfetto! Abbiamo il nostro mazzo pronto per essere giocato, mancano solo le terre. Sbagliare il “calcolo del manabase” ci porta a non poter giocare il più delle volte i nostri pezzi al turno giusto, perdendo controllo sul board e indebolendoci.

Alcune volte potremmo non giocare proprio le nostre creature per errori nella distribuzione del mana! Quale formula algoritmico matematica dobbiamo usare per il calcolo del mana? Niente di cosi elaborato!

1 mana colorato, turno 1 (on the play) = almeno 6 fonti (40/7)
1 mana colorato, turno 4 (otp) = almeno 4 fonti (40/10)
1 mana colorato, turno 7 (otp) = almeno 3 fonti (40/13)

2 mana colorati, turno 2 (otp) = almeno 10 fonti (40/8 x2)
2 mana colorati, turno 3 (otp) = almeno 9 fonti (40/9 x2)
2 mana colorati, turno 4 (otp) = almeno 8 fonti (40/10 x2)
2 mana colorati, turno 6 (otp) = almeno 6 fonti (40/12 x2)

tutto dipende da quando vogliamo avere il mana “fixato” cioè a che turno.

L'”almeno” riportato vuol dire che, se abbiamo a disposizioni più fonti, va ancora meglio perchè così siamo in grado di ridurre la “varianza” ovvero quegli episodi in cui magari tutte le fonti utili sono in fondo al mazzo, perchè non sempre le nostre 6 fonti verdi saranno distribuite bene nel mazzo da uscirne almeno 1 nella prima mano iniziale.

Un altro metodo probabilmente più semplice è quello di applicare questo ragionamento a carte che, se presenti in mano, vogliamo necessariamente giocare ad un turno X. Ad esempio se giochiamo Orzhov e vogliamo giocare Ethereal Absolution di 6 turno, dobbiamo possedere almeno 6 fonti bianche e 6 fonti nere nel mazzo!

Questi calcoli sono poi completati da ulteriori fonti di colore che possiamo avere nel mazzo, come i medaglioni, i tutori delle terre e gli accelerini, che contano per la metà di una fonte o anche per un terzo, in base alla carta. Ovviamente se vogliamo giocare una carta a due mana bianco nera nel nostro orzhov di secondo turno, non possiamo inserire nel conto delle fonti di mana il nostro medaglione orzhov, in quanto giocabile solo dal terzo turno.

Altri fattori influenti sono i peschini, che ci permettono di accedere più velocemente alle risorse del nostro mazzo e quindi anche alle tanto amate terre.

Siamo arrivati al momento cruciale: dopo aver montato il nostro mazzo e bilanciato bene il mana, dobbiamo giocare! Alcuni consigli utili:

  • Non tenere mani rischiose solo perchè si, non preoccupatevi nel mulligare;
  • Puntare al controllo del board, questo lo si può fare giocando drop che “vincono” sui drop giocati nel turno precedente dal nostro avversario: ad esempio, se nel turno 3 ha giocato Tenth District Veteran rispondere nel nostro turno 3 con un Forbidding Spirit ci porta a “controllare” il bord nel turno successivo.
  • Non perdere pezzi in campo se non si è in grado di rimpiazzarli con altre creature, a seguito di attacchi aggressivi
  • Cercare sempre il trade conveniente o, male che vada, che non vi porti a perdere più risorse dell’avversario. (esempio: se un avversario vi attacca con una 2/1 e voi avete una 3/3, è quasi sicuro che possieda un trick che completi il trade alla pari o addirittura in suo favore. Cercate di coprirvi le spalle con una spell da giocare in risposta, come rimbalzini o rimozioni)
  • Non abbiate paura di incassare dei danni, i punti vita sono una risorsa e vincere ad 1 punto vita è uguale ad una vittoria a 20!

Spero che questa piccola guida iniziale ai draft vi sia stata utile! A breve potrete leggere le guide agli Archetipi di Fedeltà di Ravnica!

Buon Draft a tutti!

Commander Legends 2 Battle for Baldur’s Gate: meccaniche e altri spoiler dal video Build Your Legend

Commander Legends 2 Battle for Baldur’s Gate: meccaniche e altri spoiler dal video Build Your Legend

Profilo di Bata
 WhatsApp

Ieri, 17 maggio 2022, Wizards of the Coast ha pubblicato un video speciale di Weekly MTG, intitolato Build Your Legend, nel quale ha introdotto ufficialmente Commander Legends 2: Battle for Baldur’s Gate.

Nel video si è parlato delle meccaniche del nuovo set pensato per Commander e si sono viste un po’ di nuove carte.

Come di consueto, parliamo prima dell’ambientazione dell’espansione.

L’ambientazione di Battle for Baldur’s Gate

Come Adventures in the Forgotten Realms, anche Commander Legends 2 Battle for Baldur’s Gate è ambientata nel mondo Forgotten Realms dell’universo di Dungeons&Dragons.

Baldur’s Gate è forse la più famosa città della Costa della Spada. Collocata tra Waterdeep e l’Amn si è guadagnata l’appellativo di città “a metà per ogni dove”. In realtà Baldur’s Gate è una doppia città. In origine vi era una cinta muraria con i cancelli a nord verso Waterdeep e a sud verso i moli. Con lo sviluppo del commercio però la città si trovò a crescere, fino a giungere ai moli. Fu allora costruita una seconda cinta di mure con i cancelli a sud che ora portano sulla strada verso l’Amn. Tra i cancelli nord e la prima cinta di mura vivono i nobili, i mercanti più ricchi e gli avventurieri che si sono arricchiti con le loro imprese. Tra le prime mura e le seconde vivono la gente comune, gli avventurieri che non hanno interesse nel vivere nella parte alta e i mercanti meno facoltosi. Inoltre gran parte delle compagnie mercantili che operano a Baldur’s Gate hanno o la sede, o filiali e comunque i magazzini nella parte bassa della città.

Baldur’s Gate è governata dai Gran Duchi. Il titolo di duca non delinea la nobiltà e viene attribuito alla persona scelta per quel ruolo indipendentemente dal sesso, razza o estrazione sociale.

Dal punto di vista della fede, a Baldur’s Gate vi sono tre grandi templi e qualche santuario. Il tempio di Gond, la Grande Casa delle Meraviglie, è forse il tempio più imponente della fede del dio. Il tempio di Tymora, il Palazzo della Signora, si trova nei quartieri nord-ovest della città. L’ultimo tempio presente è una rarità e solo in una città tollerante come Baldur’s Gate poteva sorgere. Esso infatti è un tempio dedicato a Umberlee chiamato comunemente la Casa della Regina delle acque.

In città vi sono le filiali di tre compagnie mercantili. Il Trono di Ferro; la Compagnia Ambulante dei Sette Soli, poiché uno dei fondatori è di Baldur’s Gate; e la Lega dei Mercanti. In città vi è anche una enclave di maghi rossi thayviani. Il khazark dell’enclave è Trazjak Telstar, un uomo credule e infido, che spera di ottenere molti vantaggi gestendo l’enclave.

Le meccaniche di Battle for Baldur’s Gate

Background

Alcune creature leggendarie di Commander Legends 2 Battle for Baldur’s Gate avranno nel proprio testo la dicitura “Choose a Background” (“Scegli un background”). I Background sono carte incantesimo leggendarie che possono essere abbinate a creature leggendarie e gli conferiscono bonus e abilità.

Background funziona un po’ come Partner, nel senso che al nostro comandante può essere abbinato un Background e sia il comandante che l’incantesimo background si troveranno nella nostra zona di comando all’inizio della partita. Anche l’incantesimo background può essere rimesso nella zona di comando se viene distrutto o esiliato e successivamente rigiocato pagandolo 2 mana in più della volta  precedente.

Gli incantesimi background che si trovano nella zona di comando influiscono sui colori del nostro mazzo. (se il comandante è una creatura bianca ed il background un incantesimo nero, il nostro mazzo dovrà essere BW).

Initiative

Alcune creature di Battle for Baldur’s Gate avranno nel testo l’espressione “take the initiative” (“prendi l’iniziativa”). Questa meccanica funziona in parte come Monarch ed in parte come Venture into a Dungeon. E’ in parte come Monarch perchè tutte le volte che una creatura avversaria ci infligge danno, perdiamo l’iniziativa, ed è in parte come Venture into a Dungeon perchè se abbiamo l’iniziativa, all’inizio del nostro mantenimento ci avventuriamo in un dungeon chiamato Undercity.

Gate Lands

Non una vera meccanica, quanto piuttosto una tematica, le particolari terre Gate (Cancello) introdotte in Ravnica: City of Guilds tornano in Battle for Baldur’s Gate. Ci saranno 9 nuovi inediti Gate in questa espansione.

 Battle for Baldur’s Gate: le tematiche delle carte dei vari colori

Nel video sono state illustrate brevemente anche le tematiche, le strategie, attorno alle quali le carte dei singoli colori sono incentrate.

In breve:

  • Bianco: creazione, sacrificio e sinergie con le pedine; potenziamenti di permanenti tappati e effetti di blink (esilia permanente, quindi rientra in gioco)
  • Blu: effetti di blink; Adventure; Take the Initiative; pescate extra; creature Drago
  • Nero: Take the Initiative; sinergie con cimitero e sacrificio
  • Rosso: creature Drago, Adventure, strategie prevalentemente Aggro e Burn
  • Verde: creazione di pedine, grosse creature (tra cui draghi) e strategie Ramp.
  • Multicolore: le carte multicolore saranno essenziali nella strategia dei mazzi che si andranno a creare poichè definiranno il mazzo che si sta facendo.
  • Artefatti e Incolore: molti degli artefatti di Battle for Baldur’s Gate creeranno pedine Tesoro e/o aiuteranno a fixare il mana necessario a lanciare le magie durante le partite.

Nuovi spoiler di Battle for Baldur’s Gate

Come già detto nel precedente articolo su Commander Legends 2 Battle for Baldur’s Gate, questa espansione avrà carte regular, extended art, borderless e Monsters’ Manual Shocase.

Ecco tutte le carte spoilerate durante il video.

Regular

Abdel Adrian, Gorion's Ward

Astral Confrontation

Bane's Invoker

Battle Angels of Tyr

Ellyn Harbreeze, Busybody

Lae'zel, Vlaakith's Champion

Lulu, Loyal Hollyphant

Noble Heritage

Roving Harper

White Plume Adventurer

Aarakocra Sneak

Blur

Gale, Waterdeep Prodigy

Goggles of Night

Illithid Harvester

Irenicus's Vile Duplication

Robe of the Archmagi

Sea Hag

Tymora's Invoker

Volo, Itinerant Scholar

Criminal Past

Cultist of the Absolute

Passageway Seer

Sarevok, Deathbringer

Scion of Halaster

Stirge

Summon Undead

Bhaal's Invoker

Fang Dragon

Livaan, Cultist of Tiamat

Nemesis Phoenix

Bramble Sovereign

Cloakwood Hermit

Dread Linnorm

Halsin, Emerald Archdruid

Jaheira's Respite

Raised by Giants

Silvanus's Invoker

You Look Upon the Tarrasque

Astarion, the Decadent

Baba Lysaga, Night Witch

Bhaal, Lord of Murder

Commander Liara Portyr

Dynaheir, Invoker Adept

Elminster

Gorion, Wise Mentor

Lozhan, Dragons' Legacy

Mazzy, Truesword Paladin

Myrkul, Lord of Bones

Oji, the Exquisite Blade

Raphael, Fiendish Savior

Rilsa Rael, Kingpin

Arcane Signet

Charcoal Diamond

Dungeoneer's Pack

Faceless One

Fire Diamond

Marble Diamond

Moss Diamond

Nautiloid Ship

Noble's Purse

Sky Diamond

Swiftfoot Boots

Wayfarer's Bauble

Tokens

Initiative

Undercity Token

 

Weekly MTG: primissimo sguardo, date ufficiali e prodotti di Dominaria United + prossime uscite Arena + info eventi negozi

Weekly MTG: primissimo sguardo, date ufficiali e prodotti di Dominaria United + prossime uscite Arena + info eventi negozi

Profilo di Bata
 WhatsApp

Chiudiamo la serie di annunci arrivati dall’ultimo Weekly MTG con le prime informazioni su Dominaria United, le prossime uscite su MTG Arena ed alcune novità per quanto riguarda gli eventi nei negozi.

Iniziamo da Dominaria United.

Dominaria United: date ufficiali e prodotti sigillati

Dominaria United sarà la prossima espansione regolare le cui carte saranno legali in tutti i formati di Magic. Con questa espansione, Wizards of the Coast entra nell’anno in cui celebrerà i 30 anni di Magic: the Gathering, dal momento che la primissima espansione del gioco, Limited Edition Alpha, è uscita il 5 agosto del 1993.

Dominaria è un Piano simbolico per MTG in quanto le espansioni uscite nei primi 10 anni del gioco (da Antiquities a Scourge) sono tutte ambientate in questo mondo.

Dunque nulla di meglio che ritornare nuovamente su questo Piano, con Dominaria United, e rivivere la prima grande storia della lore di MTG, con The Brothers’ War.

simbolo d’espansione
Dominaria United Commander simbolo d’espansione

 

Le date ufficiali per Dominaria United sono:

  • 2-8 settembre 2022: Eventi Prerelease
  • 9 settembre 2022: Release ufficiale dell’espansione

Non sono state rivelate le date di inizio e fine degli spoiler, ne quelle di pubblicazione delle storie.

La sigla dell’espansione sarà DMU, mentre quella dei mazzi Commander DMC.

Sono stati rivelati i prodotti sigillati attraverso i quali Dominaria United verrà distribuita.

Booster Box

Booster Box sono i classici box di buste da 15 carte che accompagnano le espansioni di Magic: the Gathering ed i principali mezzi attraverso i quali un set viene distribuito in tutto il mondo.

Da ormai decenni, i Booster Box contengono 36 buste di espansione l’uno (tranne per set speciali, come Modern Horizon, Modern Masters, Ultimate Masters ecc… e delle primissime espansioni che hanno avuto box da 24 buste; ed i Collector Booster Box che hanno al loro interno solo 12 buste).

Questo sarà l’aspetto di Draft Booster Box di Dominaria United.

Collector Booster Box

Collector Booster Box ed i Collector Booster contenuti in essi sono stati introdotti con Throne of Eldraine e tornano con la loro sedicesima apparizione per Dominaria United.

Un Collector Box è un Box che contiene 12 bustine speciali da 15 carte l’una, tutte foil o versioni full-art o alternative delle carte dell’espansione alla quale si riferiscono. Ad esempio, nei Collector Booster di Theros Beyond Death vi erano le 11 carte di Dei e Semidei dell’espansione in versione Costellazione.

L’aspetto dei Collector Booster Box e Booster di Dominaria United sarà questo:

Set Booster Box

La novità introdotta con Zendikar Rising torna anche con Dominaria United.

I Set Booster contengono, oltre alle normali carte, una carta illustrazione ciascuno e possono contenere una ristampata limitata di carte di altre espansioni prese da una serie di carte detta La Lista.

Le carte illustrazione sono come le carte extra presenti nelle buste di Modern Horizons, ovvero carte plastificate raffiguranti soltanto l’immagine di una carta per intero. L’immagine sottostante chiarisce sicuramente meglio…

Le carte illustrazione hanno immagini delle carte dell’espansione e potranno essere normali oppure con l’autografo del disegnatore in color oro (c’è il 5% di possibilità di trovare una carta autografata).

Le carte della Lista sono carte storiche ristampate nella loro versione originale. Una busta su 4 può contenere una di queste carte.

Questo sarà l’aspetto dei Set Booster Box di Dominaria United.

E c’è una novità.

Jumpstart Booster Box

A partire da Dominaria United, i Theme Booster cesseranno di esistere e saranno rimpiazzati dai Jumpstart Booster, vale a dire da buste tematizzate di 20 carte ciascuna.

Ogni espansione le cui carte sono legali in tutti i formati avrà i Jumpstart Booster tra i prodotti acquistabili.

I Jumpstart Booster saranno venduti in Box da 18 buste ciascuno.

I pacchetti Jumpstart per Dominaria United includono carte dell’espansione, tra cui una rara o mitica rara, due terre base foil e una rara meccanicamente unica progettata per il pacchetto Jumpstart. Inoltre, questi pacchetti Jumpstart saranno disponibili come parte degli eventi Prerelease dal 2 all’8 settembre!

Ecco l’aspetto di queste buste e dei box di Dominaria United.

Prerelease Kit

Anche Dominaria United, come ogni espansione di Magic, avrà dei Prerelease Kit.

I Kit Prelerelase avranno dentro:

  • 6 buste d’espansione (Draft Booster di Dominaria United in questo caso)
  • un dado a 20 facce
  • una carta promo foil (rara o mitica) 

prerelease kit sono i prodotti sigillati che vengono dati ai giocatori durante gli Eventi Prerelease per giocare l’evento che è in formato Sealed e si gioca, quindi, aprendo delle buste d’espansione.

Qui sotto potete vedere il Kit Prerelease di Dominaria United.

Il prezzo in un Evento Prerelease un in negozio è 28€.

Bundle Pack

Il Bundle è il prodotto sigillato da ha sostituito i Fat Pack.

vecchi Fat Pack includevano un mazzo precostruito, delle buste di espansione, un dado ed il libro con la storia dell’espansione.

Una seconda generazione di Fat Pack ha rimosso i libri dalla confezione e il suo contenuto è stato modificato in: 9 buste d’espansione, un dado a 20 facce, 80 terre base dell’espansione di riferimento (di cui solitamente 40 di una versione speciale, full-art oppure foil), un booklet e un poster.

C’è una novità: a partire da Innistrad Midnight Hunt, i Bundle conterranno 8 Set Booster, anzichè 10 Draft Booster.

Il loro contenuto sarà quindi:

  • 8 Set Booster dell’espansione
  • 40 terre base (20 regular e 20 foil)
  • un dado a 20 facce 
  • un carta versione promo foil con art alternativa di una carta dell’espansione (non sapiamo ancora quale sarà la promo dei Bundle di Dominaria United)

Il prezzo è di circa 35-40€.

L’aspetto di questo prodotto sarà questo:

Dominaria United Commander Decks

Con Streets of New Capenna usciranno 2 mazzi precostruiti da 100 carte l’uno, legati all’espansione principale.

Nulla si sa al momento di questo prodotto.

 

Non sono ancora state rivelate carte di Dominaria United.

Novità su MTG Arena

Per quanto riguarda MTG Arena, il 7 luglio arriverà una nuova espansione le cui carte saranno legli solo in Alchemy ed Historic: Alchemy Baldur’s Gate. Questa espansione introdurrà oltre 250 nuove carte da poter giocare e sarà correlata, a livello di flavour e ambientazione, alla Battle for Baldur’s Gate cartaceo.

L’altra cosa detta su Arena sono le date ed i formati dei prossimi Qualifier Play-In e Weekend Qualifier.

Il formato di tutti gli eventi sarà Phantom Sealed di Streets of New Capenna (le carte sbustate non vengono aggiunte alla nostra Collezione).

I Qualifier Play-In saranno il 21 (Best of One) e 27 maggio 2022 (Best of Three), mentre il Weekend Qualifier sarà il 28 e 29 maggio (Best of Three).

Eventi e iniziative riguardanti i negozi

Love Your LGS

Torna l’iniziativa Love your Local Game Store. Se si spendono 50$/50€ in prodotti sigillati all’interno di un qualsiasi negozio WPN, si riceve una promo: questa.

Sol Ring

Sol Ring promo è disponibile solo in lingua inglese ed è foil.

Store Championship

Anche gli Store Championship fanno il loro ritorno nei negozi. Questi eventi sono normali tornei che potranno essere organizzati formato Draft, Sealed, Standard, Modern o Pioneer. I giocatori riceveranno, però delle carte promo per la partecipazione all’evento e per il loro piazzamento nel torneo.

Le promo sono queste.

Flame Slash

Archmage's Charm

Dark Confidant

Flame Slash è regular e verrà data a tutti i giocatori che parteciperanno allo Store Championship, mentre Archmage’s Charm e Dark Confidant sono foil. Charm viene dato a chi raggiunge la top8 nel torneo, mentre il Dark Confidant textless è il premio per il vincitore.

Gli Store Championship possono essere organizzati dal 9 al 17 luglio 2022.

Wizards Presents

L’ultima cosa detta durante il Weelky MTG è un annuncio di un annuncio (mi scuso per la ripetizione, ma è così). Il 18 agosto 2022 ci sarà uno streaming di Wizards of the Coast nel quale verranno rivelati i nomi delle espansioni in uscita nel 2023, maggiori dettagli Dominaria United e ci sarà anche un parte che riguarda Dungeons&Dragons.

Per ora abbiamo questa immagine ad anticipare il tutto.

 

Weekly MTG: primissimo sguardo, date ufficiali e prodotti di Double Masters 2022

Weekly MTG: primissimo sguardo, date ufficiali e prodotti di Double Masters 2022

Profilo di Bata
 WhatsApp

Dopo aver visto i prodotti che costituiranno il crossover tra MTG e Warhammer 40000, sempre nell’ultimo Weekly MTG del 12 maggio 2022, Wizards of the Coast ha annunciato anche i primi dettagli su Double Masters 2022, la nuova espansione extra in uscita quest’anno.

Vediamo tutto quello che è stato detto.

Double Masters 2022: date ufficiali, prodotti e primi spoiler

Double Masters 2022 simbolo d’espansione

Come sappiamo per via del primo set Double Masters, uscito nel 2020, anche Double Masters 2022 sarà un’espansione che conterrà solo ristampe di carte già esistenti. La legalità delle carte nei vari formati non cambierà con la loro ristampa in questa espansione. Le ristampe sono pensate principalmente per i formati Commander, Vintage, Legacy e Modern.

Le date ufficiali per Double Masters 2022 sono:

  • 16 giugno 2022: inizio degli spoiler ufficiali
  • 24 giugno 2022: fine spoiler e pubblicazione della gallery completa di tutte le carte.
  • dal 1 al 7 luglio 2022: prerelease ufficiale nei negozi
  • 8 luglio 2022: release ufficiale dell’espansione

Double Masters 2022 avrà 331 carte (+ versioni alternative extra), la sigla dell’espansione sarà “2X2” e le sue carte verranno distribuite attraverso Draft Booster Box e Collector Booster Box.

Booster Box

Booster Box sono i classici box di buste da 15 carte che accompagnano le espansioni di Magic: the Gathering ed i principali mezzi attraverso i quali un set viene distribuito in tutto il mondo.

Da ormai decenni, i Booster Box contengono 36 buste di espansione l’uno (tranne per set speciali, come Modern Horizon, Modern Masters, Ultimate Masters ecc… e delle primissime espansioni che hanno avuto box da 24 buste; ed i Collector Booster Box che hanno al loro interno solo 12 buste).

Essendo Double Masters 2022 un set speciale, i Draft Booster Box avranno 24 buste l’uno.

Caratteristica di Double Masters è il fatto che i Draft Booster hanno 16 carte ciascuno e questi contengono 2 rare o mitiche e 2 foil garantite ognuna.

Questo sarà l’aspetto di Draft Booster Box e Draft Booster di Double Masters 2022.

Collector Booster Box

Collector Booster Box ed i Collector Booster contenuti in essi sono stati introdotti con Throne of Eldraine e tornano con la loro quindicesima apparizione per Double Masters 2022.

Un Collector Box è un Box che contiene 12 bustine speciali da 15 carte l’una, tutte foil o versioni full-art o alternative delle carte dell’espansione alla quale si riferiscono. Ad esempio, nei Collector Booster di Theros Beyond Death vi erano le 11 carte di Dei e Semidei dell’espansione in versione Costellazione.

L’aspetto dei Collector Booster Box e Booster di Double Masters 2022 sarà questo:

Per quanto riguarda le prime carte, ne sono state rivelate 5, in tutte le loro versioni, più le 2 promo Release.

Le carte di Double Masters 2022 saranno regular, foil tradizionali, etched foil con frame alternativo e Borderless. Ogni rara e mitica di questa espansione ha la sua versione etched foil, incluse le versioni Borderless.

Ecco quelle rivelate.

Regular

Kozilek, Butcher of Truth

Weathered Wayfarer

Liliana, the Last Hope

Bring to Light

Wrenn and Six

Borderless

Liliana, the Last Hope

Wrenn and Six

Kozilek, Butcher of Truth

Etched Foil con frame alternativo

Kozilek, Butcher of Truth

Weathered Wayfarer

Liliana, the Last Hope

Bring to Light

Wrenn and Six

Promo Release

Weathered Wayfarer

Bring to Light