Misfits sconfitti dai Fnatic con Wukong Mid

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La prima giornata del girone di ritorno offre non poche sorprese agli appassionati degli EU LCS. Prima tra tutte, la sconfitta dei Misfits a opera dei Fnatic, catalizzata da un inedito Wukong mid nelle mani di Caps. Si ferma a 9 quindi la serie di vittorie dei conigli mannari, nonostante una buona performance dimostrata anche nella sconfitta. Continua invece la serie di vittorie dello Schalke 04 che, dopo un inizio stagione zoppicante, sembra aver ritrovato la sua forma ai danni degli Unicorns of Love. Lo stesso si può dire anche per gli Splyce, che infliggono una sonora sconfitta ai Vitality, rei di aver tentato aggressioni troppo sconsiderate ai loro danni.

In fondo alla classifica deludono ancora gli H2K, che non riescono a trovare la vittoria neanche contro Giants, piazzati in penultima posizione. La delusione più grande della settimana, però, la danno i G2 che si dimostrano completamente inermi contro dei Roccat in grandissima forma.

Schalke 04 VS Unicorns of Love

Gli unicorni dell’amore iniziano bene la partita, trovando ben 4 uccisioni sulla Kindred di Kold, che ottiene la totalità delle kill realizzate dalla squadra. In corsia inferiore, lo Swain di Neon chiude il Bastone Secolare in appena 11 minuti, mettendo in seria difficoltà la botlane dello Schalke. Gli Unicorns abbattono ben 5 strutture nemiche, anche grazie all’aiuto del Messaggero della Landa, che arriva a colpire la torre dell’inibitore mid già al 15° minuto.

Lo Schalke fatica a rispondere alle aggressioni, ma la Taliyah di Nukeduck, fulcro del funneling della squadra tedesca, riesce comunque a trovare qualche uccisione. Nonostante il vantaggio ottenuto a inizio partita, gli unicorni decidono di temporeggiare e questo si rivela essere un errore fatale.

Lentamente, lo Schalke si riprende dallo svantaggio, annulla lo svantaggio in gold e arriva a prendere il Barone Nashor al 25° minuto. Sono determinanti gli ingaggi della Poppy di Vizicsacsi, che non dimostra alcuna pietà contro la sua vecchia squadra. La partita si decide al 35° minuto con un bait dello Schalke nella fossa del barone. Durante il combattimento, Taliyah usa il suo muro per correre nella base avversaria e distruggere il nexus nemico con un backdoor.

Dopo un inizio di stagione deludente, lo Schalke mette a segno la sua quarta vittoria consecutiva, dimostrando di avere ancora qualcosa da dimostrare all’interno dello split.

H2K VS Giants

La seconda partita è caratterizzata da molti errori da parte di entrambe le squadre. Nelle fasi iniziali sono i Giant a prevalere, grazie in particolare alla Irelia di Betsy. Gli H2K sembrano totalmente smarriti sulla mappa e faticano a rispondere alle aggressioni degli avversari. La situazione cambia intorno al 25° minuto, quando i Giant cercano un ingaggio in inferiorità numerica sugli avversari.

Questo permette agli H2K di ottenere 3 facili uccisioni e il Barone Nashor. Grazie al buff, riescono ad assottigliare lo svantaggio in gold e ad assediare gli avversari. Determinanti per il loro team sono il Mundo di Smittyj e la Kindred di Shook che, nonostante un pessimo early game, riesce a tornare in partita.

Siamo quasi al 35° quando gli H2K provano a prendere nuovamente il Barone ma, questa volta, i Giants sono pronti. Grazie a un bell’ingaggio di SirNukesaLot con il suo Rakan, i giganti spazzano via la squadra avversaria e vincono la partita. La situazione è sempre più drammatica per gli H2K, che collezionano così la loro decima sconfitta consecutiva.

Splyce VS Vitality

Gli Splyce continuano a sorprendere nella loro partita contro i Vitality. Nonostante un inizio di split decisamente negativo, l’esperienza al Rift Rivals sembra aver giovato alle vipere. La partita si decide già nei primi 10 minuti, complice anche una pessima esecuzione da parte dei Vitality. Riescono a trovare la kill con un dive sul Rumble di Odoamne in corsia superiore, ma gli Splyce chiudono loro la ritirata, trovando 3 uccisioni in risposta, grazie anche al teletrasporto del Tahm Kench di kaSing. Poco dopo, insieme al Jhin di Kobbe, il support degli Splyce punisce Attila e Jacktroll che cercavano un aggressione con Heimerdinger e Shen.

I Vitality cercano nuove aggressioni per rimediare agli errori commessi, ma finiscono per peggiorare la situazione. Un nuovo dive su Rumble da parte del Kled di Cabochard e della Sejuani di Gillius finisce nel sangue grazie al teletrasporto di Jhin. Con un vantaggio di 5k gold in soli dieci minuti, gli Splyce non hanno problemi a chiudere la partita, raggiungendo i loro avversari in classifica.

Misfits VS Fnatic

Sembrava impossibile ma, alla fine, è successo. Sono i Fnatic a infliggere la prima sconfitta del campionato ai Misfits, il team che ha chiuso il girone di andata senza perdere neanche una partita. La strategia del team vincitore dello spring split è ruotata intorno al midlaner Caps, che decide di andare per un pick molto particolare: Wukong. Era dal 2015 che questo campione non veniva scelto in una partita degli LCS.

La partita è stata emozionante sin dai primi minuti, quando i Fnatic compiono un’imboscata ai danni del Mundo di Alphari sfruttando perfettamente la nebbia di guerra. L’uccisione va nelle mani della Sejuani di Broxah, che usa quelle risorse per non soffrire il Trundle di Maxlore. Il game continua con i Fnatic che mettono pressione sulla corsia centrale, ai danni dello Yasuo di Sencux, che così resta indietro con il farm. Fondamentale il roaming di Hylissang, che gioca un ottimo Pyke.

Entrambe le squadre giocano bene ma, alla fine, la strategia dei Fnatic risulta vincente. In un ultimo teamfight, Wukong si lancia sul Lucian di Hans Sama, uccidendolo quasi all’istante. Questo permette al team in giallo di ottenere una carneficina e volare sul nexus nemico, mettendo la parola fine alla serie di vittorie dei Misfits.

Roccat VS G2

I G2 si trovavano in pesante difficoltà nell’ultima partita della settimana. I Roccat giocano in maniera perfettamente coordinata non concedendo nulla ai propri avversari. Deludente la prestazione di Perkz con Lucian in corsia centrale e di Jankos, con il suo Trundle.

La partita è totalmente a senso unico. Il Rumble di Profit trova vantaggio in corsia superiore contro l’Urgot di Wunder, mentre la Kindred di Memento counterjungla continuamente Trundle. Ottime le supreme da parte del toplaner dei Roccat, coadiuvate dai controlli del magnifico Rakan giocato da Norskeren. La partita si decide proprio grazie a questa combo, quando i Roccat ingaggiano il Barone. Un Livellatore Missilistico di Rumble e la Toccata e Fuga di Rakan bastano a decimare i poveri G2, mentre la Zoe di Blanc e la Xayah di HeaQ finiscono il lavoro. Meritata vittoria per i Roccat, che raggiungono in classifica Splyce e Vitality con 5 vittorie e 5 sconfitte.

La Classifica

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701