Dieci domande (più una) a: Illness95

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Benvenuti in questa nuova puntata di “Dieci Domande (più una)“, rubrica di Powned interamente dedicata ai grandi protagonisti del mondo esports italiano che rispondono alle nostre domande in delle interviste esclusive. 
Nelle scorse settimane abbiamo sentito ai nostri microfoni le opinioni di Rampage in the Box, che ha inaugurato la serie, o anche quelle di Attrix, di Tatillo o di Bunnyhoppor, che sarà protagonista questo fine settimana alle finali mondiali di Hearthstone negli Stati Uniti.

Oggi protagonista è il celebre giocatore e streamer di MTG Arena e di Hearthstone Illness95…vi auguriamo una buona consultazione ed un buon divertimento!

Social

Ciao Illness95, è un piacere averti qui con noi su Powned! Presentati e raccontaci qualcosa su di te.

Ciao, il mio nome è Matteo, ho 24 anni, sono un appassionato di videogiochi e sono di Firenze, adoro i giochi di carte, i picchiaduro e gli sparatutto anche se questi due non li porto mai in stream.

Come è nata l’idea di fare streaming?

Ho scoperto Twitch qualche anno fa, riuscivo a fare risultati su Hearthstone e ho visto gli streamer come una fonte di ispirazione

Cosa pensi dell’attuale scena di Magic , e quali benefici potrà portare la nuova espansione?

Da pochi giorni è uscita la nuova espansione di Magic con un Power Level bello alto, ciò permetterà al gioco di cambiare il meta in continuazione fino a Luglio, mese in cui uscirà il set 2020, l’espansione è stata un successo ed è stato interessante vedere ben 36 nuovi Planeswalker in un unico set, qualcosa che non è mai successo prima.
Sono molto interessanti le decisioni prese dalla Wizards of the Coast per il competitivo del 2019, si nota subito che ci sanno fare e ci mettono impegno in quello che fanno.

Riesci ad incastrare bene i tuoi impegni lavorativi quotidiani e lo streaming?

Non lavoro, faccio solo streaming, quindi si.

Raccontaci qualcosa di te al di fuori dello streaming.

Adoro la musica, andare a ballare, uscire con gli amici, passo molto tempo giocando ai videogames.

Cosa pensi della situazione attuale italiana riguardo l’Esport? Pensi che siamo al passo con i tempi o ci manca qualcosa?

Se andiamo a vedere gli eventi che vengono fatti al di fuori dell’Italia e li confrontiamo con i nostri possiamo dire che manca molto ancora, speriamo che con il tempo la cosa migliori sempre di più.

Quando è nata la passione per i videogame?

Da quando avevo 5 anni se non prima, ho iniziato a giocare grazie a mio zio che era appassionato e mi regalò una Playstation 1 che mi ha accompagnato per tutta la mia infanzia, già da quando ero piccolo volevo provare a trasformare il tutto in un lavoro/passione

C’è qualcosa che cambieresti nel tuo percorso di crescita su Twitch?

Ogni tanto penso di smettere di streammare in Italiano per iniziare in Inglese al fine di prendere più spettatori, ma mi sono affezionato alla mia community ormai e non voglio abbandonarla.

Che consiglio daresti ad una persona che vorrebbe intraprendere la carriera di Streamer?

Aiutare la gente utilizzando i vari social è sempre una buona cosa per farsi conoscere, lo stesso vale per portare contenuti particolari che la gente non porta per differenziarsi dalla massa o dal cosiddetto gregge.

Che persona c’è dietro a Illness95? Un messaggio che vorresti lasciare ai tuoi fan.

Quello che vedete negli stream sono io, non è un personaggio inventato con uno stereotipo attribuito.