I migliori videogiochi online

I migliori videogiochi online

Profilo di Stak
 WhatsApp

Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando il primo videogioco di tennis da tavolo faceva il suo ingresso nel mondo dell’intrattenimento: era il 1972 e tra i giovani spopolava PONG.

Eravamo all’alba di una nuova era: quella dei videogiochi. Nel giro di pochi anni il neonato passatempo digitale andò incontro a una crescita esponenziale in termini di innovazione e popolarità.

L’avvento delle prime console domestiche e la diffusione globale del fenomeno del gaming hanno aperto la strada agli home computer e ai primi videogame portatili, fino ad arrivare alle piattaforme di ultima generazione e alla connettività. Quest’ultima ha segnato davvero lo spartiacque nella storia dei videogiochi, trasformando una pratica ludica individuale o aperta alla cerchia dei propri amici in un vero e proprio rito collettivo con partecipanti in tutto il mondo, connessi nello stesso momento e pronti a sfidarsi sul campo di nuovi e sofisticati giochi.

In mezzo secolo il settore è mutato profondamente e con esso il popolo dei gamer, una categoria sempre più esigente che le diverse case di produzione cercano di accontentare con titoli e release sempre più sofisticati.

Ma quali sono i migliori videogiochi online? Li passiamo in rassegna insieme.

Un mercato sempre florido

Secondo i dati di Iidea, l’associazione nata in rappresentanza dell’industria dei videogiochi, il settore è in continua crescita. Il report relativo al 2021 restituisce cifre importanti e permette di affermare che i videogame rappresentano una forma di intrattenimento ormai diffusa in modo stabile. I numeri parlano chiaro: dopo un 2020 caratterizzato dal segno +, con un incremento del 21,9% rispetto all’anno precedente e un volume d’affari pari a 2 miliardi e 234 milioni di euro, l’industria dei videogiochi è andata incontro a un’ulteriore crescita arrivando a toccare quota +2,9% nel 2021. Imponente anche il numero dei videogiocatori italiani: sono attualmente 15,5 milioni, circa il 35% della popolazione tra i 6 e i 64 anni. Dunque i videogame sono un passatempo diffuso e trasversale, ma attenzione a considerarli solo una forma di intrattenimento.

Gli eSport

Ebbene sì: i videogame sono una vera e propria attività sportiva. Su questo si è espresso ufficialmente il CIO, il Comitato Olimpico Internazionale, affermando che in virtù della forte crescita, soprattutto tra i giovani, i videogame possono rientrare a tutti gli effetti in questa categoria con l’etichetta di eSport. Certo, il cammino verso il riconoscimento di questa pratica ludica come disciplina olimpica è ancora lunga, ma c’è che già chi spera che, dopo l’inserimento della categoria tra le discipline dimostrative nelle ultime due edizioni dei Giochi Asiatici, si possa pensare a un percorso affine, dunque ancora puramente dimostrativo, anche per i Giochi olimpici di Parigi 2024. Per il momento la strada sembra essere stata spianata.

Giochi e tipologie

Come per ogni settore, anche per quello dei videogiochi online si assiste all’affermarsi di tendenze nelle scelte degli utenti che, di anno in anno, incoronano questo o quel titolo portandolo in cima alle classifiche di gradimento.

Dando uno sguardo ai giochi che hanno generato maggiori volumi di traffico ecco quelli che più hanno appassionato i gamer nell’ultimo periodo.

  • Fortnite: Siamo nel campo dei giochi definiti Battle Royale, una tipologia di gara che coinvolge il giocatore in una sfida contro un numero variabile di utenti. In questa tipologia di gioco si punta tutto sull’esplorazione e sulla sopravvivenza: per prevalere sugli altri concorrenti sarà fondamentale incrementare il proprio equipaggiamento minimo e le proprie risorse. In questa categoria la leadership è detenuta da Fortnite: il titolo nel 2019 ha toccato il record di 10 milioni di utenti che vi hanno giocato contemporaneamente e un fatturato che nel solo gennaio dello stesso anno ha toccato quota 100 milioni di dollari, cifra record nella storia dei videogiochi. Tra i motivi della sua popolarità c’è la possibilità di creare le proprie difese con i materiali raccolti durante la partita.

 

  • Giochi da casinò online: sono il più grande classico di sempre, una soluzione che crea un vero e proprio ponte tra il mondo analogico e quello digitale. Ed è proprio su quest’ultimo fronte, in particolare, che si è trasferita una grande fetta di giocatori, allettati dalla possibilità di svolgere la propria partita in mobilità, condividendo il tavolo verde virtuale con utenti sparsi in tutto il mondo. Il settore che in Italia in questo primo scorcio di 2022 ha toccato quota 1,8 milioni di utenti e un movimento pari a 4 miliardi di euro, vede in cima alla classifica di gradimento proposte di gaming come il Baccarat, il Poker Texas Hold’em e il Blackjack: tre grandi evergreen, ma declinati in chiave digital e resi accattivanti dalla connettività.

 

  • Minecraft: si tratta di un gioco creativo di costruzione e sopravvivenza che conta su una nutrita community di utenti. Chi lo ha provato ne ha apprezzato la sua inconfondibile grafica a cubetti e le infinite possibilità di movimento e di crescita: mostri da sconfiggere, cibo da reperire per restare in vita e materiali per realizzare i propri edifici scandiscono i vari livelli di difficoltà della modalità “Sopravvivenza”, ma il gioco prevede anche una modalità “Creativa”, in cui si può scegliere di costruire il proprio “mondo” senza attacchi o imboscate.

I videogiochi online sono sempre più sofisticati e variegati e segnano la frontiera più moderna di un passatempo che dagli anni ’70 non smette di appassionare utenti di tutte le età.

A fare la differenza in anni recenti è stata la connettività che, grazie alla possibilità di riunire online gamer distribuiti in tutto il mondo, ha creato una community di portata globale. Per questo settore il futuro è dietro l’angolo e potrebbe portare con sé il riconoscimento a disciplina olimpica.

Gaming online: i titoli più belli del momento da non perdere assolutamente

Gaming online: i titoli più belli del momento da non perdere assolutamente

Profilo di Stak
 WhatsApp

Da Dota 2 passando per League of Legends fino a…

Avere del tempo libero a disposizione da dedicare a sé stessi oggi come oggi è un lusso, visto che tra impegni di lavoro e impegni extra lavorativi c’è sempre da correre. Per quei fortunati che hanno la possibilità almeno nel weekend di isolarsi da tutto e da tutti, non c’è niente di più rilassante che darsi al gaming online, approfittando dei titoli più belli del momento messi in commercio dall’industria ludica.

Se stilare un elenco esaustivo è impossibile, considerando che ce ne sono talmente tanti che meriterebbero di essere provati almeno una volta, cercheremo comunque di fornirvi qualche utile indicazione. A nostro parere un videogioco che regala soddisfazioni, grazie a un gameplay studiato nel dettaglio e a un motore grafico all’avanguardia, Source Engine, è Dota 2.

Questo MOBA free to play sviluppato da Valve vede il player di turno impersonare un eroe che farà parte di una delle fazioni in lotta e avrà come obiettivo quello di aiutare i compagni a impossessarsi della fortezza avversaria. Le battaglie, senza esclusioni di colpi, avverranno prevalentemente all’interno di una serie di sentieri.

Dota 2 ovviamente ha anche altre feature che vi invitiamo a scoprire. Molto interessante è Fortnite, un capolavoro dove a sfidarsi ci sono nazioni di tutto il mondo. In questo caso si sta parlando di uno sparatutto in terza persona del 2017 che si caratterizza per tre modalità distinte: Salva il mondo, Modalità creativa e Battaglia reale.

League of Legends, invece, è il classico RPG esplorativo dove si controlla un personaggio che possiede delle abilità speciali che può e deve “expare”, ossia salire di livello, diversamente non potrà mai sopravvivere all’interno di un universo pieno di pericoli.

Un passatempo meno avventuroso ma dalle dinamiche di gioco più semplici

Oltre a Dota 2, a Fortnite e a League of Legends, titoli longevi che ancora oggi vanno per la maggiore, c’è Crazy Time, che riprende, innovandoli, alcuni dei meccanismi più famosi del popolare quiz che ha per protagonista la ruota della fortuna.

Chi in questi anni ha provato a giocare a Crazy Time sa bene come tale passatempo sia più che una semplice ruota verticale composta da 54 segmenti azionata dal presentatore del gioco rigorosamente in real time; in aggiunta ci sono 4 tipologie di bonus che una volta attivate propongono mini giochi in grado di moltiplicare la puntata effettuata.

Carte collezionabili fin dal 2014

Decisamente diverso rispetto a Crazy Time è Hearthstone, videogioco di carte collezionabili, del 2014, sviluppato e pubblicato dalla Blizzard Entertainment.

Ogni giocatore ha a disposizione un proprio mazzo, che può essere migliorato ottenendo carte più o meno rare che si dividono in 4 categorie: servitore, magia, arma ed eroe, con cui affrontare l’avversario. Portando a termine missioni di varia natura, alcune a tempo, altre “fisse”, altre ancora create ad hoc dagli sviluppatori, se ne possono acquisire di interessanti.

Non solo: ottenendo monete d’oro come ricompensa per i progressi fatti c’è la possibilità di acquistare bustine all’interno delle quali potrebbe celarsi un eroe leggendario che vanta abilità speciali.

In arrivo una nuova competizione su Yu-Gi-Oh! Master Duel

In arrivo una nuova competizione su Yu-Gi-Oh! Master Duel

Profilo di Stak
 WhatsApp

Riceviamo e pubblichiamo – La PSC Gaming eSports ASD, in collaborazione con il team Proteus e Rambo543, annunciano la competizione italiana più grande sul titolo Yu-Gi-Oh! Master Duel.

Tanti i nomi importanti del titolo tcg che partecipano. Il campionato prevede un 3vs3 con regole competitive come la side deck, non inclusa all’interno del gioco. Ogni settimana i team si sfideranno per cercare di aggiudicarsi il montepremi da 1000€!

Player di livello nazionale, europeo e mondiale si ritroveranno online dopo essersi sfidati meno di un mese fa agli europei di Yu-Gi-Oh! TCG.

Molte partite del campionato saranno trasmesse live su Twitch, sui canali di YGOProteus e Rambo543_ con molte iniziative, ospiti, e con la garanzia di un commento tecnico e preparato. Ricordate, il vero competitive di Master Duel, potete trovarlo unicamente qui.

La PSC Gaming eSports si dimostra ancora una volta una realtà che lavora per creare esports in Italia, affiancando e appoggiando sempre le migliori community su ogni titolo.

La mission è quella di portare competizioni durature nel tempo, cimentandosi nell’organizzazione di veri e propri campionati. Potrete seguire tutte le notizie oltre che sul nostro sito sui social della competizione. Per trovarla su instagram vi basterà cercare mditalianleague e potrete rimanere aggiornati su tutte le iniziative.

Anche DrDisRespect protagonista su NBA 2K23!

Anche DrDisRespect protagonista su NBA 2K23!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Oggi è il giorno del rilascio ufficiale di NBA 2K23, nuovissimo titolo di 2K che vuole portare su nuove vette l’esperienza di gioco sul simulatore di basket numero uno al mondo.

Tra i tanti protagonisti e volti celebri coinvolti nella fase di promozione del gioco, oggi scopriamo anche quello del Two Times, il celebre “DrDisRespect“!

Tra gli streamer di FPS più seguiti al mondo ed imprenditore di successo, lo statunitense si è sempre contraddistinto per uno stile unico ed assolutamente impossibile da copiare.

Grandissimo appassionato della NBA, il DOC si prepara quindi a scendere in campo anche sul nuovo 2K23, dove sarà disponibile sotto forma di accessori per personalizzare il proprio account. La cosa è stata prima “teaserata” dallo stesso DrDisRespect, che su Twitter ha scritto “ci vediamo in gioco domani…letteralmente”, e poi finalmente ufficializzata dai primi screen dei giocatori.

Per le informazioni disponibili al momento, sappiamo che gli oggetti dedicati al Two Times saranno il “Dr Disrespect Black Steel Mullet + Headphones” nella modalità carriera. Per sbloccarli, basterà raggiungere il livello 8 del profilo.

Anteprima Black Steel Mullet + Headphones

Questi non saranno gli unici item, visto che sia al livello 20 che al livello 32 i giocatori potranno ottenere altri due oggetti esclusivi.

Proprio al livello 32, riusciremo a sbloccare il celebre giubbottino tattico rosso del DOC, sicuramente l’oggetto più iconico legato a questo streamer.

Articoli correlati: