Luka Doncic, Rookie del mese dell’NBA: “quando ho saputo del premio giocavo a Fortnite”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il fortissimo giocatore sloveno Luka Doncic (classe 1999) è stato recentemente premiato come Rookie del mese della NBA, risultato ottenuto grazie alle straordinarie giocate che ha regalato al pubblico vestendo la maglia dei Dallas Mavericks in questi ultimi 30 giorni.
Lo sloveno di 201 centimetri (per 100 kg di peso) gioca nel ruolo di Guardia/Playmaker per la franchigia texana allenata da Coach Rick Carlisle ma non è per le sue prestazioni sul campo che è protagonista oggi su Powned…almeno non direttamente.

Doncic è stato infatti protagonista di un simpatico siparietto andato in scena negli spogliatoi della squadra quando un giornalista ha chiesto al giocatore cosa stesse facendo quando è stato nominato come rookie dell’anno; alla domanda il fortissimo Doncic ha infatti risposto “stavo giocando a Fortnite” e sono poi seguite delle divertite risate all’interno dello spogliatoio.

Quello che sta accadendo anche negli sport tradizionali è ormai chiaro: con l’avanzare degli anni il mondo degli esports e quello degli sport tradizionali non potranno far altro che avvicinarsi l’un l’altro; questo perchè gli sportivi attuali (e soprattutto quelli futuri) sono sempre più spesso dei ragazzi di poco più (o di poco meno) di venti anni che, come i loro coetanei, amano i videogiochi e si divertono sui titoli del momento.
Cosa ne pensate di questa faccenda?

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.