Le autorità svedesi vietano il The International

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Sembrava fatta: dopo il rinvio a causa del COVID, nel 2021 si sarebbe dovuto giocare il mondiale di Dota 2 in Svezia, con un montepremi di ben 40 milioni. Purtroppo non sono dello stesso parere le autorità svedesi che hanno negato l’evento.

Purtroppo il problema, per le autorità, sta nella natura stessa della competizione. In questa fase di pandemia in Svezia solo gli eventi sportivi possono essere esentati dalle restrizioni da COVID ed il The International (alla sua decima edizione) non rientra in questa fascia.

La stessa Valve ha comunicato che due settimane fa la Federazione sportiva svedese ha negato l’annessione degli esport al suo interno. Un’altra alternativa era quella di rivolgersi al Ministri dell’Interno per classificare il mondiale come un evento sportivo speciale di interesse nazionale ed internazionale, ma la risposta è stata sfavorevole.

Purtroppo non sono bastati i costanti rapporti di Valve con le autorità svedesi e le agenzie Stockholm Live e Visit Stockholm (agenzie governative che si occupano dell’organizzazione e gestione di eventi a Stoccolma). A questo punto, ad oggi, il The International è impraticabile in Svezia.

Come si concluderà la vicenda del The International? Non ci resta che attendere ulteriori sviluppi in materia. Fateci sapere, come al solito, la vostra…


Le autorità svedesi vietano il The International
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701