Dota 2, Valve annuncia il rinvio del The International 2020

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Con un post sul blog ufficiale del gioco, Valve ha annunciato che ha rinviato il The International 2020 di Stoccolma a data da destinarsi.

La notizia che tutti i fan di Dota 2 temevano, ma che sembrava sempre più inevitabile, è arrivata. Il The International – il campionato mondiale di Dota – del 2020 è stato rinviato a data da destinarsi a causa dell’attuale emergenza sanitaria mondiale. La decima edizione del più grande torneo della scena esport avrà quindi luogo presumibilmente nel 2021. Valve ha però annunciato che nelle prossime settimane rilascerà come di consueto il Battle Pass, di cui al momento non si conosce la durata.

Vediamo ora il comunicato ufficiale di Valve:

Dopo esaurienti considerazioni in merito all’emergenza sanitaria globale derivante da COVID-19, abbiamo preso la difficile decisione di rimandare il The International. Abbiamo vagliate varie date possibili, ma è presumibile che l’evento dovrà avvenire nel 2021. Date le altamente volatili politiche locali che regolano gli assembramenti, l’avanzata del virus e le restrizioni globali agli spostamenti, non ci aspettiamo di poter annunciare date precise nel futuro prossimo. Nel frattempo stiamo lavorando per ristrutturare la stagione DPC per l’autunno e comunicheremo maggiori informazioni a riguardo non appena saranno disponibili.

Il montepremi del decimo The International sarà sovvenzionato dal 25% delle vendite del prossimo Battle Pass, che verrà rilasciato presto, invece che a ridosso dell’evento. Tuttavia, con il nostro team a lavoro da casa e con il prolungarsi delle scadenze, la data di rilascio del Battle Pass sarà posticipata di almeno un paio di settimane rispetto al solito.

Speriamo che tutti i membri della community di Dota si stiano mantenendo al sicuro e non vediamo l’ora di poter nuovamente accogliere tutti a godersi lo spettacolo del The International.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701