modern warfare 2

Modern Warfare 2 nel 2022: già si parla di Favela & Terminal, e di un realismo senza precedenti per il franchise

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Modern Warfare 2 – Nel corso del weekend di Halloween non sono state di certo poche le nuove informazioni giunte dalla community riguardo al nuovo titolo del franchise di Call of Duty.

La peculiarità di questi nuovi presunti aggiornamenti (ma si parla di veri e propri leak, quindi vanno comunque presi con le “pinze”) è che non riguardano il prossimo COD Vanguard, titolo in arrivo fra meno di 3 giorni in tutto il mondo, bensì il gioco che andrà proprio a dare il cambio a Vanguard nel corso del prossimo anno, nel 2022.

Pur non essendoci ancora informazioni certe in merito, sembra infatti che nel corso del prossimo anno il franchise di Call of Duty tornerà a solcare ambienti decisamente più “moderni” e contemporanei rispetto al tema “seconda guerra mondiale” di Vanguard, promuovendo l’uscita di Modern Warfare 2.

Il primo esperto ad aver pubblicamente parlato di questa eventualità è stato il celebre Tom Henderson, che su Twitter ha confermato (poco dopo l’estate) che con il prossimo titolo sarebbe nuovamente stato uno del filone “Modern Warfare“… Oggi torniamo a parlare dell’argomento, riportando tutte le ultime novità rilasciate in queste ore.

Prima di ogni altra cosa si segnala che quando sbarcherà nel 2022, il nuovo Modern Warfare introdurrà nuovamente su Warzone una mappa ambientata in una linea temporale identica a quella che caratterizzava la prima Verdansk, la mappa “originale” con cui venne lanciato il BR di Activision.

Questa nuova mappa potrebbe comprendere diverse mappe storiche del passato, con Tom Henderson che ha dichiarato: “Le ambientazioni dell’originale Modern Warfare 2 verranno espanse e unite, creando una nuova, enorme mappa. È probabile che questa includa una versione notevolmente ampliata di Favela e altre arene classiche come Afghan, Quarry, Terminal e Trailer Park”.

Un vero e proprio “salto nostalgico” nel passato quindi, che (almeno sulla carta) dovrebbe entusiasmare un numero di giocatori ancora maggiore rispetto a quanto fatto da Black Ops e da Vanguard (da sempre l’ambientazione “moderna” è quella preferita dalla maggior parte dei player).

Modern Warfare 2 e la questione Realismo

Ma non è tutto, perché stando alle recenti perdite pubblicate da Gamerant, sembra infatti che questo nuovo Modern Warfare 2 sarà molto più realistico di tutti gli altri precedenti titoli. Anche se si parla solo della modalità campagna, sembra che in MW2 le armi si potranno inceppare in modo del tutto randomico, ed anche gli stessi operatori avranno un comportamento “diverso” e più realistico rispetto al solito.

Ci sarà infatti la “paura” come nuovo fattore decisivo per gli scontri a fuoco, visto che più il nostro operatore sarà spaventato, maggiore sarà il tempo che questo impiegherà per risolvere l’inceppamento del fucile o anche solo per ricaricare i colpi dell’arma.

Anche i nostri nemici controllati dal computer dovrebbero comportarsi in modo diverso, ed andranno a modificare le loro reazioni in base alla situazione che gli si presenterà davanti: i nemici potranno quindi gridare aiuto a squarcia gola, ma potranno anche svenire, implorare di essere uccisi o, al contrario, implorare di essere risparmiati.

Tutto questo sarà fondamentale per lo svolgimento della storia, considerato che è probabile che in Modern Warfare 2, cosi come altri titoli come Red Dead Redemption 2, la modalità campagna potrebbe prendere una o più strade di sviluppo in base a quelle che saranno le nostre scelte nel corso delle missioni.

Cosa ne pensate di tutte queste novità community?

Una parte dei giocatori di Warzone ad Activision: “K/D azzerato con l’arrivo della nuova mappa Pacific Caldera”

Al momento si parla unicamente di leak, e non vi sono quindi prove che tutta questa situazione sia effettivamente “certa”. Non appena disponibili, provvederemo a pubblicare nuovi e più dettagliati aggiornamenti sulla questione.

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 


Modern Warfare 2 nel 2022: già si parla di Favela & Terminal, e di un realismo senza precedenti per il franchise
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701