blueprint warzone

Warzone: giocatori furiosi per un blueprint “pay2win”; tra le richieste anche un cambiamento ai Loot di Verdansk

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Warzone Blueprint – Un nuovo progetto sembra essere finito al centro di un’asprissima polemica tra parte dei giocatori di Warzone e gli sviluppatori di Activision.

Questi utenti infatti, lamentano una forza davvero eccessiva del fucile di precisione Oceanographer, blueprint speciale dedicato all’HDR (che è sicuramente tra gli sniper più forti del gioco) che sarebbe esente dal tipico contorno nero quando si mira.

Osservando quanto mostrato su Reddit infatti, si può vedere (senza alcun dubbio) come con un HDR standard tutto il contorno del mirino sia nero ed oscurato, di fatto rendendo impossibile al giocatore di vedere cosa accade ne dintorni oltre il cerchio dello zoom. Nella versione blueprint invece, i bordi restano assolutamente visibili, una cosa che fornisce un vantaggio smisurato ai cecchini, e che per questo è finito nel centro delle discussioni degli utenti.

Il post sul Blueprint “pay2win” di Warzone

Since we had some talk about "pay to win" wepons with difference stats in the store, can we please talk about the HDR and the benefits it has with the CDL/Oceanographer blueprint? from CODWarzone

La questione dovrebbe risolversi con un semplice fix degli sviluppatori (siamo sicuri che non sia “voluta” come cosa, visto che Activision è sempre stata abbastanza chiara sul fatto di essere contraria alla logica del pay2win – ovvero del pagare per avere delle armi più forti) anche se purtroppo non è ancora giunta alcuna conferma dalle fonti ufficiali.

La questione legata ai loot

Sempre su Reddit la community ha avuto da riportare ad Acti un altro feedback, che è stato anche molto commentato all’interno del popolare social. Alcuni utenti infatti, hanno proposto una variazione più frequente delle armi e degli equipaggiamenti disponibili a terra nella mappa di Verdansk, al fine di rendere il gioco più vario e meno “noioso”.

I giocatori non sembrano quindi (tutti) soddisfatti del cambio delle armi “mensile”, ma vorrebbero qualcosa di più vario che possa ad esempio proporre delle armi diverse ogni settimana (similarmente a come funziona nel Gulag).

Voi cosa ne pensate? Vi piacerebbe vedere qualcosa di simile nel futuro di Warzone?
La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701