ddos apex

Respawn dichiara guerra ai cheater DDoS su Apex – Ecco le misure in vigore da oggi!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Respawn, la casa produttrice di Apex ed alcuni altri titoli di successo, ha finalmente deciso di prendere una ferma posizione contro gli attacchi DDoS ai quali i giocatori sono continuamente sottoposti, annunciando le modifiche in vigore a partire da oggi stesso.

Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, gli attacchi DDoS (letteralmente Distributed Denial of Service) sono di base dei grossi attacchi ai server con i quali si punta a saturare la loro capacità in modo che crashino. Quello che accade su Apex durante un attacco DDoS é abbastanza semplice: tutti fuori dalla partita tranne l’hacker che ha dato il via all’offensiva, cosicché possa vincere senza nemmeno affrontare una persona.

‘Abbiamo appena reso disponibile un aggiornamento per risolvere i casi di attacchi DDoS su Apex. A partire da ora, quando viene identificato un attacco, tutti i giocatori verranno buttati fuori dalla partita e gli sarà garantita una ”Loss Forgiveness” solo per quella partita. L’idea é di negare qualsiasi vantaggio a chi attacca i server e proteggere le vittime dal perdere punti classificati. Abbiamo inoltre iniziato a bannare tutti quelli identificati come responsabili degli attacchi, ulteriori misure arriveranno nelle prossime patch.”

Insomma, in entrambi i post sopra riportati si fa cenno al fatto che le misure non si ridurranno a quelle attuali, ma che al contrario si espanderanno ed inizieranno diverse aree d’azione dei molti cheater che popolano il gioco. Cosa ne pensate community? Avete mai subito questo tipo di attacco? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento!

Articoli Correlati:

 

 

Amin "Gosoap" Bey El Hadj

Gamer da sempre, sin da quando ero un bambino solo, proprio come lo eri tu. Ma adesso siamo amici, giusto?

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701