Ultima ora: Johanna Faries nuova Presidente di Blizzard Entertainment

Ultima ora: Johanna Faries nuova Presidente di Blizzard Entertainment

Profilo di Stak
 WhatsApp

Johanna Faries nuova Presidente – Secondo quanto riferito da alcuni insider, ci sarebbero importanti novità all’orizzonte per quel che concerne Blizzard

A meno di una settimana dalla notizia relativa ai 1900 licenziamenti ordinati da Microsoft, e quindi anche ad una settimana dall’annuncio delle dimissioni del Presidente di Blizzard Ent Mike Ybarra, scopriamo il nome del successore di Ybarra alla guida del publisher.

Al suo posto viene infatti nominata Johanna Faries, già figura numero 1 dietro l’organizzazione della Call of Duty League e dei titoli esports di Blizzard, oltre che ex dirigente della National Football League (N.F.L., ndr).

Nella nota condivisa con i dipendenti, la nuova Presidente si augura soprattutto che Blizzard riesca ad intrecciarsi ancora meglio ad Activision e King, al fine di portare i rispettivi “universi” di queste realtà ad un livello ancora maggiore.

Le prime dichiarazioni della nuova Presidente di Blizzard Johanna Faries

Activision, King e Blizzard sono realtà molto diverse, con titoli, culture e comunità ben distinte fra loro.

Ne ho discusso con i dirigenti di Blizzard ed ho accettato di ricoprire questo nuovo e prestigioso incarico, con la sensibilità ed il profondo rispetto che ho sempre avuto per le dinamiche che caratterizzano le esperienze videoludiche di Blizzard… Tutto questo nella speranza di poter lavorare insieme per esplorare, ed espandere, i nostri universi per portarli a livelli ancora più alti“.

Articoli correlati: 

Licenziamento di massa in Microsoft: “nel mirino i devs di Infinity, Sledgehammer e Raven, e tutto il team “assistenza clienti” di Activision Blizzard”

Licenziamento di massa in Microsoft: “nel mirino i devs di Infinity, Sledgehammer e Raven, e tutto il team “assistenza clienti” di Activision Blizzard”

Profilo di Stak
26/01/2024 16:45 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Activision Blizzard – Continuano ad arrivare notizie davvero drammatiche relativamente al “licenziamento di massa” voluto da Microsoft ed annunciato nel corso della serata di ieri

Più di 1900 dipendenti (per la maggior parte sviluppatori/programmatori) sono ormai prossimi ad uscire da Microsoft, ed oggi scopriamo che la maggior parte di questi fa parte delle varie software house che compongono “l’universo di Activision Blizzard“.

Secondo quanto riferito dalle ultime indiscrezioni, i licenziamenti andranno a colpire maggiormente gli studios che si occupano dello sviluppo di Call of Duty, e quindi Infinity Ward, Sledgehammer Games, Raven Software, Treyarch ed High Moon Studios.

Non solo questo però, dato che sempre secondo le opinioni degli esperti pare che anche l’intero team di supporto ai clienti verrà raso al suolo.

Assistenza clienti di Activision Blizzard andrà nelle mani di realtà esterne a Microsoft

Questa informazione è stata condivisa da Jez, di WindowsCentral, secondo il quale uno dei reparti “migliori” di tutta Activision Blizzard sarebbe ormai destinata a scomparire. Nello specifico, tra i 1900 licenziati vi sarebbero anche tutti i componenti del team di Activision Blizzard dedicato all’assistenza clienti.

Al posto loro, sembra che Microsoft sia intenzionata ad appaltare l’assistenza per i giochi ad altre realtà esterne. Questa informazione è ovviamente da prendere con le “pinze”, e verrà approfondita non appena vi sarà dell’altro materiale disponibile.

Microsoft licenzia 1900 lavoratori di Activision Blizzard, Xbox e Zenimax/Bethesda!

Cosa ne pensate di questa drammatica situazione community? Fatecelo sapere nei commenti: la discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Microsoft licenzia 1900 lavoratori di Activision Blizzard, Xbox e Zenimax/Bethesda!

Microsoft licenzia 1900 lavoratori di Activision Blizzard, Xbox e Zenimax/Bethesda!

Profilo di Stak
25/01/2024 19:18 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Microsoft licenzia 1900 lavoratori – Secondo quanto riferito una manciata di minuti fa dai colleghi di IGN, in Microsoft si starebbe per consumare uno dei licenziamenti di massa più imponente di tutta la storia di Activision Blizzard.

Ad ormai più di 3 mesi dall’acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft, scopriamo infatti che tutto il team subirà un taglio alle sue dimensioni, e si passerà dai circa 22 mila dipendenti attuali ai poco più di 20mila successivi a questi licenziamenti.

La notizia sarebbe stata estratta da una mail interna inviata dal boss di Xbox Phil Spencer al resto della compagnia, che dovrebbe contenere quanto segue:

Sono passati poco più di tre mesi da quando i team Activision, Blizzard e King si sono uniti a Microsoft. Mentre andiamo avanti nel 2024, la leadership di Microsoft Gaming e Activision Blizzard si impegna ad allinearsi su una strategia e un piano di esecuzione con una struttura di costi sostenibile che supporterà l’intero nostro business in crescita. Insieme, abbiamo stabilito le priorità, identificato le aree di sovrapposizione e assicurato di essere tutti allineati sulle migliori opportunità di crescita.

Microsoft licenzia 1900 lavoratori: le parole di Phil Spencer

Come parte di questo processo, abbiamo preso la dolorosa decisione di ridurre le dimensioni della nostra forza lavoro di gioco di circa 1.900 ruoli sulle 22.000 persone del nostro team. Io e il Gaming Leadership Team ci impegniamo a gestire questo processo nel modo più ponderato possibile. Le persone direttamente interessate da queste riduzioni hanno tutte giocato un ruolo importante nel successo di Activision Blizzard, ZeniMax e dei team Xbox… E dovrebbero essere orgogliosi di tutto ciò che hanno realizzato qui.

Siamo grati per tutta la creatività, passione e dedizione che hanno portato ai nostri giochi, ai nostri giocatori e ai nostri colleghi. Forniremo il nostro pieno sostegno a coloro che subiranno le conseguenze della transizione, comprese le indennità di fine rapporto previste dalle leggi locali sul lavoro. Coloro i cui ruoli saranno interessati verranno informati e vi chiediamo di trattare i vostri colleghi in partenza con il rispetto e la compassione coerenti con i nostri valori“.

Mike Ybarra non ci sta e lascia Blizzard: “il mio cuore è con i colpiti dal provvedimento, vi aiuterò”

La notizia relativa ai licenziamenti non ha lasciato in silenzio il Presidente di Blizzard Entertainment Mike Ybarra che su X ha annunciato che lascerà l’azienda. Nel post Ybarra ha commentato: “È una giornata incredibilmente dura e la mia energia e il mio supporto si concentreranno su tutte quelle persone straordinarie che sono state colpite dai licenziamenti. Se c’è qualcosa in cui posso aiutarti, dare consigli,creare eventuali collegamenti con altre realtà, scrivimi. Il mio cuore è con ognuno di voi.“.

Anche il chief design officer e co-fondatore di Blizzard, Allen Adham, lascerà Blizzard. Il suo gioco di sopravvivenza da lungo tempo in fase di sviluppo, soprannominato Odyssey, è stato cancellato. E pensare che solamente un anno fa, durante dicembre 2022, Ybarra affermava che il team che stava lavorando su Odyssey sarebbe stato raddoppiato rispetto all’anno precedente… E che sarebbe cresciuto ulteriormente in futuro…

Non appena saranno disponibili, non esiteremo a pubblicare nuovi e più aggiornati dettagli sulla questione.

Articoli correlati: 

Cosa accadrà nel futuro di Overwatch 2? L’anteprima dei bilanciamenti in arrivo con la Season 8

Cosa accadrà nel futuro di Overwatch 2? L’anteprima dei bilanciamenti in arrivo con la Season 8

Profilo di Stak
01/12/2023 18:32 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Con un nuovo speciale pubblicato direttamente sul sito di Overwatch 2, gli sviluppatori di Blizzard hanno voluto fare il punto sui prossimi bilanciamenti in arrivo nel gioco con la Stagione 8.

Quello che troverete di seguito è il primo di una serie di due post dedicati al bilanciamento, con il secondo che è invece previsto in uscita fra due settimane. I devs hanno anticipato numerosi interventi in arrivo per i Tank, ma anche alcuni bilanciamenti per gli eroi d’attacco Sombra, Soldier-76 e Tracer, oltre ad alcuni Support. Gli sviluppatori scrivono

Stiamo apportando modifiche significative alla quantità di carica dell’Ultra conservata durante lo scambio degli eroi, riducendo questa percentuale dal 25% al 15%. Ci piace il modo in cui questa meccanica riduce le frizioni quando si scambiano gli eroi e riteniamo fondamentale mantenere questa caratteristica, anche con la riduzione al 15%. Tuttavia, c’è la percezione che dopo la morte cambiare per contrastare sia quasi sempre un vantaggio. Pertanto, vogliamo cambiare questo valore per valutare se influisce sulle percentuali di scambio.

Diamo un’occhiata ai cambiamenti che riguarderanno diversi eroi nella Stagione 8, a partire da quelli più ampi rivolti ai tank.

Verso la fine della Stagione 7 abbiamo introdotto una versione rivisitata di Roadhog, che ha rapidamente guadagnato il titolo di uno dei nostri tank più efficaci, con un tasso di vittorie di circa il 54%. Abbiamo ricevuto molti feedback sul suo kit, ma al momento non prevediamo di apportare modifiche all’inizio della Stagione 8. Mauga dispone di molti strumenti per contrastare Roadhog e vogliamo vedere come si sistemerà il meta prima di intervenire sul bilanciamento con una patch di metà stagione.

Ci sono occasioni in cui i giocatori di Doomfist usano la sua Ultra solo per scappare. È un po’ frustrante dover attivare Impatto Devastante per schiantarsi intenzionalmente su un Medikit invece che sui nemici!  A partire dalla Stagione 8, Doomfist rigenererà 75 salute al secondo mentre è a mezz’aria. Per compensare questo buff, aumentiamo leggermente il costo dell’Ultra.

I tank dovrebbero conquistare e creare spazi, ma quando è nella sua forma base Ramattra è un po’ troppo facile da ignorare. Trasformiamo 100 salute in armatura e aumentiamo leggermente dimensioni e danni dei suoi proiettili, sperando che questo aiuti.

Per quanto riguarda Winston, abbiamo notato che non costituisce una vera minaccia per gli altri tank. Fa parte del suo kit, ma lo svantaggio sembra eccessivo e vorremmo in parte alleviarlo. Nella Stagione 8, il Cannone Tesla di Winston ignorerà la riduzione danni dell’armatura.

Che bilanciamenti sono in arrivo su Overwatch 2 per gli eroi d’attacco? 

Passiamo ad alcuni aggiustamenti che riguardano gli eroi d’attacco, cominciando con Sombra. Di recente ha avuto diversi interventi e ora è in una situazione decisamente migliore. La sua percentuale di vittorie oscilla tra il 45% e il 48%, in base al livello d’abilità. Tuttavia, la sua Ultra non è soddisfacente quanto dovrebbe essere, quindi aumentiamo il tempo di disattivazione delle abilità del suo EMP da 1,5 a 3 secondi e riduciamo i danni che infligge dal 30% al 25% della salute massima. Questo allinea meglio l’Ultra all’identità del personaggio e ne definisce meglio l’effetto.

Soldato-76 ha avuto un grande successo nella stagione precedente. È un eroe d’attacco ben bilanciato e l’autosostentamento fornito dalla sua cura lo rende un avversario difficile da affrontare mentre si trova nella gittata dell’abilità. Invece di ridurre l’efficacia della cura, preferiamo dare maggiori opportunità di contrasto aumentandone la ricarica da 15 a 18 secondi.

Qualcuno ricorda quanti danni infliggono le Pistole a Impulsi di Tracer? Se la vostra risposta è no, non posso biasimarvi, visto che li abbiamo cambiati un sacco di volte. Se invece avete risposto 5,5 danni per colpo, avete ragione… ma ancora per poco, perché stiamo per cambiarli ancora portandoli a 6! La precedente modifica a 5,5 era stata implementata per compensare un bug legato a decadimento e dispersione: ora che è stato risolto, ripristiniamo il valore precedente.

E per i Support? 

Ora spostiamo l’attenzione sulle modifiche ai supporti. Brigitte è stata l’eroina di supporto con le migliori prestazioni fin dall’ultima patch e abbiamo ricevuto molti vostri feedback secondo cui è diventata una scelta quasi obbligata. Ripristiniamo i danni precedenti di Frustata per rimetterla in riga. Abbiamo pensato anche al potenziale di danni di Baptiste e ridurremo il numero di proiettili del suo fuoco primario da 45 a 36.

Vorrei parlare anche di uno degli argomenti citati nelle ultime Riflessioni del direttore, ovvero la percentuale di abbandoni nelle Partite rapide…

La riflessione sulla penalità per abbandono delle partite

Dopo l’introduzione delle recenti penalità per chi esce da un elevato numero di partite, abbiamo notato una significativa diminuzione di questa percentuale. Ci sono state varie discussioni a riguardo, specialmente riguardo al fatto che questa modalità viene vista da qualcuno come un ambito in cui si possa abbandonare una partita senza preoccuparsi delle conseguenze. Le motivazioni per cui le persone giocano alle Partite rapide sono varie: per alcuni rappresenta un terreno per mettersi alla prova, per altri un laboratorio in cui sperimentare gli eroi e per altri ancora un parco giochi in cui svagarsi. È estremamente complicato rendere questa parte del gioco universalmente accettata. In passato, abbiamo esplorato internamente l’idea di introdurre una terza coda principale che potesse offrire differenti livelli di serietà di gioco. Tuttavia, abbiamo constatato che i giocatori potrebbero non spostarsi volontariamente verso una coda più adatta al proprio stile di gioco.

Le penalità per l’abbandono delle Partite rapide sono state introdotte principalmente a causa dell’impatto negativo che i frequenti abbandoni hanno sulla esperienza di gioco degli altri partecipanti, compromettendo la qualità complessiva delle partite. Ci sono giocatori che abbandonano oltre il 90% dei propri incontri e per questo motivo non possiamo più affidarci a un approccio semplicistico. Attualmente, la regolamentazione in vigore è ancora piuttosto (forse troppo) indulgente, dato che richiede che i giocatori escano da quasi un quarto delle loro partite recenti prima di ricevere una penalità di lieve entità. Continueremo a monitorare attentamente la situazione e adattare le regole esistenti per favorire una migliore qualità degli incontri, senza tuttavia introdurre penalizzazioni così severe come avviene nelle partite classificate.

Per questa settimana è tutto. Grazie dell’attenzione! Ci vediamo in gioco!

 

Cosa ne pensate di questi interventi community? Fatecelo sapere nei commenti, la discussione, come sempre, è assolutamente aperta!