Valorant, trovati dei nuovi indizi sui portali delle mappe

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Come già accennato dallo streamer di Counter-Strike Piotr ‘izakOOO‘ Skowyrski attraverso uno dei suoi video, all’interno di Valorant saranno presenti dei portali che permetteranno il teletrasporto immediato ai giocatori che li utilizzeranno.

Pur essendo ancora quasi del tutto sconosciuto il funzionamento di questi portali, grazie al recente teaser pubblicato per l’agente Viper è stato notato su Reddit un particolare dettaglio riguardo proprio al teletrasporto ed alle possibilità che si avranno nel futuro sparatutto di Riot.

Nello specifico, parliamo delle immagini che si vedono nel video dopo circa 12 secondi…si può infatti notare un portale che rimane sulla sinistra del giocatore, un’entrata davvero imponente da cui si può perfettamente distinguere un’altrettanto grande stanza. Guardando con attenzione, si potrà anche notare una scritta sul muro che sembra riportare “Laboratory“.

Il post

Sembra quindi che potremo utilizzare con grande frequenza questi portali durante la partita, una cosa che non dovrebbe essere tuttavia esclusiva per quelli che li utilizzeranno, ma anche per alcuni specifici agenti (come Omen, uno dei prossimi in uscita) che saranno caratterizzati proprio dal fatto che si potranno teletrasportare manipolando lo spazio ed il tempo.

Cosa ne pensate community? Sicuramente questa caratteristica sarà una di quelle “nuove” per quelli che saranno gli ex giocatori giunti su Valorant da altri titoli (come ad esempio CS:GO, dove non è presente questa meccanica), con la speranza che già dai prossimi giorni si abbiano novità della closed beta e sulla possibilità di poter finalmente provare l’FPS Riot.

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701