Valorant JBL Quantum Cup: il trionfo dei Sentinels

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Valorant – La competizione hostata da ESL con un montepremi di ben 50.000 $ si é infine conclusa. La posta in gioco era altissima e a contendersela c’erano alcuni tra i migliori team del settore Nord Americano, tra cui: i neocampioni del Valorant First Strike, gli 100 Thieves, i  Ninja’s Time In, Cloud9 e Sentinels.

Bell’evento nato dalla collaborazione tra JBL ed ESL, che hanno cercato di coprire il lasso temporale che sta intercorrendo tra la fine del First Strike ed il Valorant Champions Tour organizzato da Riot Games, che si terrà a partire da fine Gennaio. Vediamo insieme quali sono stati i risultati finali e come i Sentinels sono arrivati a vincere il sostanzioso primo premio di ben 25.000 $.

Valorant JBL Quantum Cup – Risultati

I FaZe si aggiudicano il 2° posto, portandosi a casa un ”premio di consolazione” di 15.000$. Diversa la storia per gli 100Thieves e i Gen.G. che si devono ”accontentare” rispettivamente del 3° e del 4° posto, nonostante la buonissima prestazione offerta da entrambi. Per quanto riguarda i restanti team, ossia Invidia, TSM, Time In e Cloud 9, essi si posizionano rispettivamente al 5°, 6°, 7° e 8° posto, restando senza premio in denaro, ma comunque consapevoli di aver dato spettacolo nella competizione e filo da torcere agli avversari.

Valorant JBL Quantum Cup – Le fasi finali

Nella prima semifinale i Sentinels hanno sconfitto gli 100 Thieves con un inaspettato risultato di 2-1, visti anche i recenti risultati dei Thieves; mentre l’altra semifinale ha invece  visto vincere i FaZe sui Gen.G per 2-0.

La finalissima tra Sentinels e FaZe si é dimostrata estremamente combattuta e serrata; i due team si sono dati battaglia senza esclusione di colpi per conquistare la vittoria: i Sentinels si sono imposti per 18-16 nel primo game su Haven, ed hanno poi chiuso i conti su Split con un meno combattuto      13-10.

 

Gli MVP

Iniziamo da Jay “sinatraa”, che nella semifinale contro gli 100 Thieves ha davvero fatto la differenza per i Sentinels, facendosi perdonare dopo la brutta prestazione al First Strike ed affermandosi con un K/D/A di 63/49/28 che riafferma il totale dominio dell’ex MVP della Overwatch League.

In secondo luogo menzioniamo la prestazione fantastica in finale di Shahzeeb ‘ShahZaM’ Khan (Sentinels) che é riuscito a tenere altissimo il livello di combattimento del suo team grazie ad una prestazione che lo consacra indubbiamente, con un ACS di 238, come uno dei migliori giocatori della scena competitiva attuale.

 

Articoli Correlati:

Amin "Gosoap" Bey El Hadj

Gamer da sempre, sin da quando ero un bambino solo, proprio come lo eri tu. Ma adesso siamo amici, giusto?

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701