Perché VALORANT non dovrebbe avere paura di COUNTER-STRIKE 2?

Perché VALORANT non dovrebbe avere paura di COUNTER-STRIKE 2?

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

A seguito dell’annuncio e dell’apertura della BETA chiusa di Counter-Strike 2, in community sono partiti una serie di dibattiti riguardo il futuro di Valorant.

Dibattiti alle volte sfociati in veri e propri litigi tra i giocatori, che si sono scatenati ognuno a sostegno del proprio titolo preferito.

La visione degli esperti è tuttavia ben diversa ed in questa occasione prenderemo ad esempio quanto spiegato dal noto streamer ed esperto di FPS Dr Disrespect.

Counter Strike 2 vs Valorant, il dibattito non dovrebbe nemmeno esistere?

“Se fossi in Riot non mi preoccuperei particolarmente, anzi mi starebbe bene. CS:GO poteva partire letteralmente in quarta e provare qualcosa di totalmente innovativo con le smoke, eppure non vogliono rivoluzionare totalmente (e quindi fare da concorrenti a Valorant.”

“Se fossi Valorant direi ok, figo, concentriamoci solo su quello che sappiamo fare meglio e che finora ha funzionato”

Una dichiarazione che spiega perfettamente il concetto della coesistenza di titoli simili, come già accaduto per videogiochi di fama mondiale come Dota e League of Legends o come accade tuttora per Fortnite, Warzone ed Apex.

Giochi simili per concetto, ma diversi: due treni che viaggiano su binari paralleli, ma che sanno bene di non dover interferire nella corsa dell’altro – pena uno scontro di interessi – ognuno con i suoi punti di forza e le sue debolezze; ognuno con il suo affezionato pubblico che continuerà a supportare ciò che ama.

In conclusione Valorant nei suoi punti di forza è davvero insuperabile, come lo è Counter Strike per i propri. L’unico dettaglio che resta da vedere è chi la spunterà a livello esportivo, dello spettacolo a livello nazionale ed internazionale e dell’interesse da parte dei giocatori.

Voi cosa ne pensate community? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento sui nostri canali!

Counter Strike: Global Offensive 2, un leak svela la data del rilascio ufficiale!

Counter Strike: Global Offensive 2, un leak svela la data del rilascio ufficiale!

Profilo di Stak
29/08/2023 18:54 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Counter Strike 2 & rilascio – Pare sia trapelata la data relativa all’ormai attesissimo rilascio di CS:GO 2, nuovissimo secondo capitolo di uno degli FPS più amati e giocati della storia dei videogiochi.

Il nuovo super titolo di Valve dovrebbe infatti essere ormai prossimo all’uscita, con i leaker che hanno finanche scovato una prima “data papabile”.

In particolare, sembra che il giorno scelto da Valve per il rilascio ufficiale del nuovo CS:GO 2 sarà quello di Sabato 23 Settembre.

Ricordiamo che Valve ha specificato che il gioco sarebbe uscito “entro l’estate 2023“… Effettivamente, l’estate dura proprio fino al 23 di Settembre, ultimo giorno utile per lanciare CS:GO 2 “durante la stagione estiva“.

Counter Strike 2 rilascio previsto per il 23 Settembre

Questo cosa vuol dire? Trattandosi di un leak, non ci sono ancora certezze riguardo al fatto che il gioco uscirà effettivamente il 23 Settembre.

Non sono quindi esclusi eventuali slittamenti in avanti dell’uscita, o ulteriori novità che al momento non conosciamo. Se tutto dovesse venire confermato però, avremmo quindi la certezza che fra meno di un mese potremo provare, finalmente, il secondo attesissimo capitolo della serie Counter Strike.

Voi cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati:

La BETA di Counter Strike: Global Offensive 2 (CS:GO) entusiasma i giocatori: leak conferma le Stagioni e le Classifiche

La BETA di Counter Strike: Global Offensive 2 (CS:GO) entusiasma i giocatori: leak conferma le Stagioni e le Classifiche

Profilo di Stak
03/08/2023 17:39 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Diversi giocatori in tutto il mondo stanno provando in anteprima assoluta la BETA di Counter Strike: Global Offensive 2, secondo capitolo del celebre sparatutto ultracompetitivo CS:GO di Valve che utilizzerà il nuovo motore grafico Source 2.

Il nuovo gioco dovrebbe uscire proprio nel corso dell’estate 2023, completo della maggior parte dei contenuti presenti nel primo titolo… E’ stato ad esempio confermato che l’intero pacchetto delle mappe di CS:GO saranno disponibili anche nel nuovo fps, tutte pesantemente “aggiornate” a livello di luci, colori e luminosità.

Per quanto riguarda la data vera e propria, secondo numerosi esperti questa potrebbe essere scelta come un vero e proprio easter eggs… Visto che Valve ha già affermato che il rilascio avverrà nell’estate del 2023, i devs potrebbero essere stato stuzzicati dal fatto che anche CS:GO venne lanciato nel corso del mese di Agosto.

Il primo titolo sbarcò ufficialmente il 21 Agosto del 2012… Che sia proprio questa la data scelta dai devs per lanciare, a distanza di più di 10 anni, l’atteso sequel di CS:GO?

Anteprima DUST su Counter Strike 2

Fonte: link

I primi leak rivelano: “in arrivo le Season e le classifiche per le ranked”

Per quanto riguarda le “novità”, in questi giorni i leaker hanno scovato diverse interessantissime informazioni… Prima di tutto il fatto che su CS:GO 2 ci sarà un sistema a stagioni come sulla maggior parte degli altri titoli AAA. Non solo questo, dato che con le Stagioni è anche in arrivo un vero e proprio sistema di classifiche e ranking…

Queste novità sono state scoperte dal noto leaker Aquarius, che su Twitter ha annunciato: “L’ultimo importante aggiornamento di @CounterStrike 2 indica che la modalità Premier Competitive riceverà una revisione con le ‘stagioni’; inoltre, abbiamo scoperto che la prima di queste si chiamerà “Beta Season“.

Questa modalità Premier Competitive avrà stagioni che azzereranno le classifiche ogni tot mesi, e sarà presente anche una classifica globale (presumibilmente visualizzabile anche solo per “regione”). Sempre secondo quanto riferito da Aquarius, ogni player di CS:GO potrà vedere il nome di un giocatore, il suo grado, le vittorie, il tasso di vincita e la “valutazione CS“.

Questa, dovrebbe combinare varie statistiche del giocatore come kill, numero di morti, assist e altro per fornire un’unica valutazione generale delle sue prestazioni.

Per quanto riguarda le stagioni, secondo Aquarius queste dovrebbero essere inizialmente due (primavera ed autunno)… In questo modo, le Season sarebbero allineate ai due Major di CS:Go che si tengono, per l’appunto, in primavera ed autunno.

Articoli correlati: 

Le novità di Fortnite e CS:GO 2 minacciano Call of Duty: per quanto ancora il dominio di Activision resterà “indiscutibile”?

Le novità di Fortnite e CS:GO 2 minacciano Call of Duty: per quanto ancora il dominio di Activision resterà “indiscutibile”?

Profilo di Stak
23/03/2023 19:07 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Fortnite & CS:GO 2 & COD – Durante la scorsa settimana abbiamo riportato l’opinione del colosso giapponese SONY, secondo il quale il franchise di Call of Duty sarebbe ormai un titolo “dominante” per l’intera categoria degli sparatutto.

Per Sony il “potere” di Call of Duty sul mercato sarebbe cosi netto, da poter finanche influenzare i giocatori a preferire l’acquisto di una console rispetto ad un’altra. Ma è davvero cosi? Quello che detiene Activision negli FPS è un dominio senza alcuna possibilità di appello? Da quello che si può intercettare sul web, e dalle notizie che giungono dagli Stati Uniti, sembra proprio di no.

Prima di tutto c’è la grande novità della Creativa 2.0 di Fortnite, un’evoluzione della celebre creative mode che porterà su nuove vette la possibilità dei giocatori di “creare da zero” e sviluppare il loro spazio di gioco. Esperti di Call of Duty come Jgod si sono già detti “preoccupati” della mancanza di novità da parte di Activision, specialmente ora che stanno venendo alla luce i progressi fatti e maturati dagli altri publisher.

Ne è un altro esempio Valve, che circa 24 ore fa ha rilasciato uno degli annunci più attesi di tutti i tempi (per il mondo del gaming ovviamente): Counter Strike 2 è in arrivo quest’anno!

Non solo però, visto che è stata anche rilasciato un periodo esatto: il gioco sarà disponibile per tutti già entro la prossima estate, al massimo 3 o 4 mesi a partire da oggi.

Come risponderà Call of Duty alle novità dei competitor come Fortnite e CS:GO 2? 

Se Counter Strike 2 rappresenta una “minaccia” molto importante per il franchise di COD, le novità relative alla Creativa di Fortnite potrebbero essere ancora più preoccupanti per Activision.

Urgono quindi delle novità, specialmente se si considera questo inizio 2023, assolutamente “povero” di contenuti ed eventi dedicati sia nel multiplayer che in BR. Di sicuro potrebbero dare un grande slancio a Warzone le “ranked” (o partite classificate), il cui sbarco dovrebbe coincidere con il rilascio della Season 3.

L’opinione di Jgod, Aydan ed altri esperti: “Warzone deve prendere spunto da Apex per le classificate; bisogna premiare l’abilità, non i giocatori che “grindano” ore e ore di ranked per salire ai vertici della classifica”

L’abbiamo sempre detto e non smetteremo mai di dirlo: è necessario che i devs ascoltino i feedback dei giocatori. La recente rimozione dalla playlist della mode 10V10 ne è una prova lampante, cosi come tutta un’altra serie di decisioni da molti ritenute totalmente “incomprensibili”.

Sembra quasi che il team di sviluppo non sia efficientemente aggiornato sulle sensazioni e sulle valutazioni espresse dai player “normali” (e non i beta tester o simili) nelle community; speriamo ovviamente di essere presto smentiti dai diretti interessati.

  • Articolo realizzato in collaborazione con la community di riferimento di Warzone d’Italia (Facebook – Instagram)

Articoli correlati: