OW Contenders: stasera le italiane protagoniste ai quarti di finale (della Week 1)

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La prima settimana di sfide dell’Overwatch Contenders sta per iniziare e sarà caratterizzata dalle tantissime novità che riguardano il formato competitivo della serie “cadetta” della Overwatch league.

Nel “nuovo Contenders” vi saranno in tutto 4 settimane di giochi, in ognuna delle quali vedremo le migliori le migliori 4 squadre del Contenders, e le migliori 8 provenienti dal Contenders Trials sfidarsi in bracket ad eliminazione diretta (similarmente a quanto accade nella Call of Duty League) dal quale uscirà solamente un vincitore.

Al termine di questa settimana tutte le squadre riceveranno dei punti in base alla loro posizione, 100 per la prima classificata, 50 per la seconda, 35 per la terza e cosi via fino ai soli 10 punti che riusciranno a raccogliere le quattro squadre che si fermeranno subito ai quarti e che chiuderanno quindi tra la 9° e la 12° posizione.

Dopo questa settimana ve ne sarà poi un’altra (la Week 2), mentre prima dello svolgimento della 3° e 4° settimana di sfide dovremo attendere l’esito della seconda stagione di Open Division, dalla quale dovranno avanzare le nuove squadre protagoniste. Per una corretta comprensione di questo meccanismo (che non è troppo semplice ed immediato) riportiamo tutti i passaggi che riguarderanno il Contenders in questo 2020:

  • Fase 1: le stagioni cominceranno con un’Open Division in ogni regione, aperta a tutti i giocatori di tutti i livelli d’abilità (tranne ai giocatori dei Contenders). Essa durerà sette settimane, sei in formato Svizzero e una di playoff, dalle quali usciranno le migliori otto squadre che si daranno battaglia nei Contenders Trials.
  • Fase 2: i Contenders Trials , che si svolgeranno nel corso di una settimana, vedranno impegnate 12 squadre (le ultime quattro dei Contenders e le migliori otto dell’Open Division) a darsi battaglia in una fase a eliminazione diretta.
  • Fase 3: è durante questa fase che il primo dei tornei bi-settimanali dei Contenders avrà luogo, alternandosi di settimana in settimana tra le leghe Atlantic e Pacific. 12 squadre (le migliori quattro dei Contenders e le migliori otto dei Contenders Trials) si sfideranno in una fase a eliminazione diretta. Giunti a questo stadio, verranno conferiti i punti per i playoff regionali. Le migliori quattro squadre otterranno la qualificazione automatica al successivo torneo dei Contenders, che si terrà due settimane dopo, mentre le ultime otto si sfideranno nei Contenders Trials la settimana successiva.
  • Fase 4: le fasi 2 e 3 si ripetono per la seconda settimana dei Contenders Trials, dopodiché si ripetono per la seconda dei Contenders.
  • Fase 5: si ripetono le fasi dalla 1 alla 5. Al termine, le otto squadre con il maggior numero di punti si saranno guadagnate un posto per i playoff regionali.
  • Fase 6: le migliori otto squadre si sfideranno nei playoff regionali a doppia eliminazione per determinare il campione dei Contenders della propria regione.

Ci saranno due intere stagioni dei Contenders nel 2020, dalle quali usciranno vincitrici due squadre per ogni regione.

Tornando ora alla “Week 1”, segnaliamo a tutta la nostra community la presenza ai quarti di finale di ben due squadre del panorama italiano ovvero i Samsung Morning Stars e gli HSL Esports, entrambe già qualificate ai quarti di finali della prima settimana (come loro anche British Hurricane e Young And Beautiful) ed in attesa di conoscere i nomi delle loro prossime sfidanti:

Entrambe giocheranno a partire dalle 22.30 di questa sera, con l’eventuale semifinale di una delle due italiane (o di entrambe, un derby sarebbe meraviglioso cosi al primo colpo) che si giocherà il prossimo 12 Marzo alla stessa ora. Per Venerdì è invece prevista la super finale di questa prima Week, che potremo seguire in diretta direttamente dal canale ufficiale You Tube di Blizzard.

La diretta – Alle 22.30 le 2 squadre italiane

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701