I segreti di “In marcia”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Cosa si nasconde dietro all’ultimo corto animato di Overwatch​?
Blizzard ha appena pubblicato un video in cui ci racconta come ha creato il suo ultimo capolavoro visivo, il corto “In Marcia” in cui si è scoperto finalmente qualcosa di più su Mei, che spesso i giocatori hanno ribattezzato come “il cancro” o “il diavolo” per le sua abilità di gioco veramente insidiose.

In questo video viene spiegato come è stato realizzato, quali sono gli aspetti che hanno influenzato la sua creazione e come abbiano fortemente voluto inserire sentimenti e storia all’interno dello stesso. E’ la prima volta che vediamo un filmato dedicato a uno scienziato dell’organizzazione e questo ci fa capire come la scienza oltre che il talento o le abilità sia una parte fondamentale di Overwatch.

Dopo aver visto il video voi come vi siete sentiti?

Mei è ancora quel personaggio “crudele” che era prima o per qualcuno è diventata la sua waifu?


I segreti di “In marcia”
Marco "Mark0" Rao

Appassionato di giochi Blizzard fin dagli anni '90, al momento mi occupo di Overwatch a 360°.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701