Haksal ha trovato un trick per evitare la ULTI di Sigma!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Durante la serata di ieri si è consumata la sfida playoff tra i Vancouver Titans ed i Los Angeles Gladiators, vinta dai canadesi per 4-2 che cosi sono cosi riusciti a conquistare la finale del Winner Bracket contro i New York Excelsior (a loro volta vincitori contro gli Atlanta Reign).

La partita è stata abbastanza equilibrata e nelle schermaglie tra i due roster ha catturato l’attenzione di molti l’uso che il giocatore diciottenne Haksal ha fatto del suo Doomfist.
In particolare ci riferiamo a come questo “DPS Player” abbia deciso di utilizzare la ultimate di Doomfist per counterare i danni della ultimate del nuovo eroe Sigma, da poco protagonista nel competitivo di Overwatch.

Come noto, grazie alla sua ultimate Doomfist può aggirare i danni da caduta e gli effetti di molte abilità come il Graviton o il Pull di Orisa, e sembra che funzioni anche contro l’abilità finale di Sigma.
Parliamo del Flusso Gravitazionale, abilità che una volta usata permette a Sigma di scatenare tutto il suo potere spiccando il volo, sollevando i nemici nella zona desiderata e scagliandoli in aria per poi farli precipitare al suolo.

Il video

Haksal abuses Meteor Strike glitch to save himself from Flux from Competitiveoverwatch

Durante la partita contro i Gladiators quindi, il DPS dei Titans Haksal ha brillantemente usato l’Impatto Devastante di Doomfist per evitare i danni di Sigma, attivandolo pochi istanti prima di essere sbattuto al suolo e rendendo sostanzialmente inefficace la ultimate dell’eccentrico astrofisico.

Durante l’azione e subito dopo, diversi utenti hanno però gridato al “Glitch” ed al fatto che non è giusto che la ultimate di Sigma venga “counterata” in questo modo sfruttando quello che sembra essere un bug.
Personalmente penso che ci voglia solo l’abilità di un grande campione per sfruttare in questo modo l’Impatto Devastante, e che assolutamente quest’uso che si fa dell’abilità non può venire ricondotto ad un glitch ma solo ed esclusivamente alla skill del player.

Voi cosa ne pensate community? La discussione è aperta!

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.