Rosewater su Tumblr: “In Ikoria dodici diversi tipi di segnalini”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Rivelati pochi minuti fa tantissimi nuovi dettagli inerenti la prossima espansione di Magic, Ikoria: Lairs of the Behemoths. A fornirci questi dettagli è proprio Mark Rosewater a capo della Ricerca & Sviluppo di MTG tramite il suo noto account Tumblr, nonostante l’annuncio che dava queste informazioni al 2 di Aprile.

Ikoria: Lair of the Behemoths
@Wizards of the Coast

Mark Rosewater su “Ikoria”

Anticipando tutti ecco nel dettaglio quelle che sono le “informazioni parziali” che lo stesso ha rivelato nel suo blog:

  • Il settimo uovo di Magic
  • Una carta il cui testo è “quattro o più volte questa partita
  • Una carta il cui testo è “potenza totale 10 o meno
  • La più grande Aura “power/toughness” di Magic
  • Una carta il cui testo è “X è il numero di volte in cui questa creatura è mutata
  • La terza e quarta carta di Magic con il testo “(Zero è pari)”
  • Tre carte con il testo “nome/i diverso/i”
  • Dodici diversi tipi di segnalini
  • Una carta che dice “scegli un tipo di segnalino casualmente
  • Una carta che dice “rimuovi otto segnalini ‘foreshadow‘”
  • E un ciclo che i giocatori ci chiedono di realizzare da oltre dieci anni (si suppone si riferisca all’arco narrativo n.d.a.).

In aggiunta a quanto detto sopra vediamo anche alcune tipologia di creature che saranno presenti in Ikoria:

  • Dinosaur Turtle
  • Shark Beast
  • Demon Kraken
  • Elemental Otter
  • Brushwagg
  • Hellion Horror
  • Nightmare Squirrel

Non poteva mancare la nota a pie pagina: sembra infatti che i segnalini presenti in questa espansione siano Tredici in quanto saranno presenti anche i Loyalty counter presenti sui Planeswalker.

L’appuntamento per avere più dettagli rimane il 2 di Aprile(Giovedì) dove, con un articolo, Rosewater avrà modo di introdurci alla prossima espansione in uscita il 24.

Fonte: markrosewater.tumblr

Davide "Tyrann" Giungato

Affascinato sin dalla tenera età di videogiochi dei più svariati generi e soprattutto dai Giochi di Carte Collezionabili. Approdo al lato "competitivo" del gaming per pc con Hearthstone nel 2015 per poi decidere di provarli TUTTI; da Faeria a Duelyst e da TES: Legend a MTG: Arena. Giungo poi su Gwent e trovo Powned.it nel novembre del 2017 dove comincio a scrivere di Gwent e di tanto altro. Da sempre appassionato di discussioni sui CCG, trovo interessante parlare per ore e ore di come un buon drop a 2 possa cambiare le sorti di una intera partita.. e anche del mio tempo!

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701