Parte III: Storm the Citadel Decklist – Ecco Alcuni Mazzi per L’Evento Singleton Standard di Magic Arena

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Al via tra poche ore il terzo capitolo delle War of the Spark Chronicles dedicato al formato esclusivo di Arena Singleton Standard

In questo articolo vedremo alcune liste da utilizzare per il terzo evento delle War of the Spark Chronicles di Magic Arena dedicato, questa volta, al formato Singleton Standard. Altro formato esclusivo di Arena.

Il Formato – Singleton Standard

In questo formato avremo la possibilità di creare il nostro mazzo inserendo la capacità massima in 1x di tutte le nostre carte(eccezion fatta per le terre base ovviamente). Limite minimo di carte nel mazzo 60. Come per un qualsiasi deck su Arena.

Persistent Petitioners e Rat Colony aggirano questa regola, è sono quindi assolutamente legali in questo formato!

Non è prevista la Sideboard, in quanto il formato di questo terzo evento non prevede la tipologia del Bo3, ma solo Bo1.

Il Mulligan – London Mulligan

Come annunciato qualche giorno fa, in questo evento avremo modo di testare con “mano” la nuova tipologia di Mulligan(il London Mulligan) che diverrà ufficiale con l’arrivo del nuovo Core Set 2020.

Le Ricompense

Non c’è nessun costo di entrata previsto per l’evento e, sottolineamo, anche al raggiungimento di tutte le ricompense sarà possibile continuare a giocare per provare non solo il formato ma anche il nuovo Mulligan.

Vi auguriamo, come sempre, una buona consultazione con le liste utilizzabili per quest’evento!

Parte III: Storm the Citadel – 5 Colori Niv-Mizzet
Parte III: Storm the Citadel – Sultai Midrange
Parte III: Storm the Citadel – Grixis Control
Parte III: Storm the Citadel – Merfolk Ascendency
Parte III: Storm the Citadel – Gruul Beatdown
Parte III: Storm the Citadel – Mono Bianco Weenies
Parte III: Storm the Citadel – Mono Verde Stompy

Seguiranno altri articoli dedicati alle liste per questo evento.

Davide "Tyrann" Giungato

Affascinato sin dalla tenera età di videogiochi dei più svariati generi e soprattutto dai Giochi di Carte Collezionabili. Approdo al lato "competitivo" del gaming per pc con Hearthstone nel 2015 per poi decidere di provarli TUTTI; da Faeria a Duelyst e da TES: Legend a MTG: Arena. Giungo poi su Gwent e trovo Powned.it nel novembre del 2017 dove comincio a scrivere di Gwent e di tanto altro. Da sempre appassionato di discussioni sui CCG, trovo interessante parlare per ore e ore di come un buon drop a 2 possa cambiare le sorti di una intera partita.. e anche del mio tempo!