Il London Mulligan diverrà ufficiale dall’uscita di Core Set 2020.

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Dopo la notizia della creazione di una serie animata per Netflix su Magic: the Gathering, è arrivata un’altra notizia bomba: il London Mulligan diventerà ufficiale da Core Set 2020.


La nuova regola di mulligan, denominata London Mulligan, poichè testata al Mythic Championship II di Londra, è diventata ufficiale e verrà introdotta in tutti i formati di Magic the Gathering, compresi anche quelli eterni. Ce ne dà annuncio, sul sito della Wizard, Ian Duke parte del team R&D di Magic.

Per chi non lo sapesse in cosa consiste, è una nuova regola di mulligan: ogniqualvolta dedici di mulligare la tua mano, peschi 7 carte e dedici X carte dalla tua mano da porre in fondo al mazzo, dove X equivale al numero di mulligan che hai effettuato.

Il London Mulligan è già stato testato come già detto nello scorso Mythic Championship II di Londra. Il formato era Modern ed ha portato con se numerose polemiche. Alcuni pro affermano che contribuirebbe a migliorare la consistenza dei combo deck e control deck. Molti altri, però, sono risultati favorevoli all’introduzione del nuovo mulligan, poiché ridurrebbe il numero di match non giocati per colpa del troppo mulligare.
Proprio su quest’ultima ragione, ci spiega Ian Duke nel suo articolo, si è deciso di introdurlo in tutti i formati di Magic the Gathering.

L’introduzione della nuova regola avverrà fin dal prerelease di Core 2020 il 5 luglio e diverrà ufficiale il giorno dell’uscita del set, il 12 luglio.
Su Magic Arena, avremo l’introduzione fin da subito con il consueto accesso anticipato alla nuova espansione per gli streamer, il 2 luglio. Stessa data di introduzione anche per Magic Online.

Stefano "s5fan9" Palone

Drogato di Magic da un paio di anni. Scrivo principalmente delle mie opinioni sul gioco e sulle condizioni del metagame. Sono in cammino per diventare un giocatore competitivo. Di tanto in tanto, faccio Stream sul canale Vault 104.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701