Week 7 day 2 recap. Fnatic in serie positiva, cadono G2 e Vitality

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Con Jiizuke ancora in “malattia” e i Fnatic nella fase migliore del campionato continua la prima stagione del League European Championship. Una week 7 day 2 piena di emozioni, con partite ragionate e aggressive, che si concludono con un grande primo squilibrio della classifica. Vediamo come sono andate le partite e la classifica aggiornata ad oggi.

G2 Esports vs SK Gaming (0-1)

La prima partita della week 7 day 2 inizia con una sfida che vede i G2 Esports estremamente favoriti, ai quali manca solo una vittoria per la qualificazione matematica allo Spring Playoff. Dall’altra parte gli SK Gaming giocano per guadagnarsi un posto tra le migliori sei squadre.

Durante i primi minuti di gioco sono i G2 ad avere il vantaggio, come spesso accade, e a dettare il ritmo delle schermaglie per la presa degli obiettivi.
Andando avanti nel corso della partita, gli scontri risultano essere sempre più forzati e disordinati, con un atteggiamento molto “greedy” che contraddistingue tutto il roster dei primi in classifica.
Quando gli SK risescono a trovare una stabilità nei fight, con il giusto positioning, la partita cambia segno. Teamfight dopo teamfight, pareggiano il vantaggio e riescono a vincere forzando, con il Baron, la base degli avversari.

Menzione d’onore a Werlyb, che dopo aver vinto la fase di corsia (con Poppy), contro Wunder (con Irelia), trova il giusto posizionamento anche negli scontri, proteggendo sia Crownshot (Jinx) che Pirean (LeBlanc).

Fonte LEC

Schalke 04 vs Splyce (0-1)

Una partita tecnica e molto lenta, non tanto per durata, in effetti piuttosto corta, ma proprio per entrare nel vivo. Come per la partita precedente la differenza la fa l’atteggiamento greedy degli Schalke 04. Proprio da questo atteggiamento, passo dopo passo gli Splyce riescono a guadagnare negli scontri.
La presa del Baron da parte degli Splyce è proprio il punto di svolta dove non si può più tornare indietro. Gli Schalke iniziano l’obiettivo, ma vengono prima interronti, poi il Baron gli viene rubato. Bastano 3 minuti agli Splyce per guadagnare ben 7k gold di vantaggio e vincere la partita.

Fnatic vs Rogue (1-0)

La vittoria dei Fnatic era stata prevista da tutti gli analisti, proprio in vista della “redenzione” della squadra. I Rogue, invece, oltre ad essere ultimi in classifica sono anche i più sfavoriti, e purtroppo lo hanno dimostrato in questa partita.

Il gioco dei Fnatic si è concentrato nella corsia superiore, con Broxah (Elise) e Bwipo (Aatrox) guadagnando vantaggio ai danni di Finn (Camille) e Kikis (Lee Sin). Menzione speciale a Nemesis (Sylas) che, dopo aver pushato la midlane, si trovava insieme a Bwipo in una delle due sidelane per generare ancora più pressione, e relativo vantaggio.

A differenza della partita di ieri i Fnatic sono stati più “rilassati“, forse troppo. Sebbene i Rogue non fossero in grado di colmare il gap generato, se la sono presa comoda, per non evitare rischi e sbavature.

Fonte Fnatic

Misfits Gaming vs ExceL Esports (1-0)

Sicuramente la partita più movimentata di tutta la giornata. Da subito esplosiva con kill e schermaglie sin dai primi minuti. Se da un lato i Misfits Gaming preferiscono giocare per gli obiettivi, dall’altro gli ExceL Esports riescono a gestire il team avversario con delle uccisioni.

In una prima fase della partita sono i Misfits a prendere il vantaggio sugli avversari, teamfight dopo teamfight, sono riusciti a schiacciare gli ExceL.
Ma passati i 25 minuti di gioco, sono proprio questi a ribaltare la situazione, ingaggiando gli avversari a testa bassa e guadagnando proprio nei teamfight che pochi minuti prima li mettevano in svantaggio.

Preso il secondo Baron della partita (primo per i Misfits), la situazione si ristabilizza, con gli exceL in svantaggio di 3k gold. Persino la base è “pari” con un inibitore distrutto per entrambe le squadre. Questa situazione si perpetua fino al terzo Baron della partita. Questo verrà si preso dagli exceL, ma saranno i Misfits a vincere il teamfight successivo e a vincere la partita.

Origen vs Team Vitality (1-0)

L’ultima partita della week 7 day 2, la partita che seguiva la più movimentata non poteva che essere la più lenta e ragionata della giornata. Seconda giornata per il Team Vitality senza Jiizuke, sostituito da Saken. Al minuto 25 il numero totale di kill è: 1, per gli Origen. Entrambe le squadre per tutto l’early game, e per i primi minuti di midgame, hanno giocato in funzione degli obiettivi, per un totale di 3 draghi e 5 torri.

La partita si sblocca (finalmente) al minuto 30, quando durante una piccola danza davanti al Baron, gli Origen prendono l’iniziativa e riescono a strappare 2 uccisioni e il Baron stesso. Guadagnato il buff del quarto drago, gli Orgien iniziano un lento logoramento, distruggendo 5 torri e un inibitore. La risposta dei Vitality arriva in eccessivo ritardo, concludendo il fight in un 2 per 2, mentre la loro base continua a cadere sotto i colpi degli avversari.

Classifica

Fonte eu.lolesports
Eugenio "Paesano" Fofi

Studente di ingegneria elettronica all'università La Sapienza, di Roma. Appassionato di giochi e videogiochi fin da bambino. Passione trasformata in informazione, studio e competizione. Giocatore di giochi di carte on-line e non, di sparatutto e Moba, con discreti risultati nei tornei raggiungibili. Obiettivo: far conoscere e valorizzare gli e-sports, spesso sottovalutati o addirittura sconosciuti