Riot non aumenterà il numero dei VGU in futuro

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Riot Axes, lead champion desinger, ha si è fatto avanti ed ha spiegato la posizione dell’azienda sui VGU. Lo sviluppatore ha voluto chiarire le cose in maniera definitiva e completa, nel tentativo di spegnere le polemiche che si sono create su Reddit ma in generale su tutti i social.

Riot chiarisce la sua posizione sui VGU

Le parole di Riot Axes

“Giusto per essere chiari, non proviamo antipatia verso i VGU. Ma stiamo affrontando due problemi che limitano quanti possiamo/vogliamo farne nel tempo, comunque:

1. Causano l’abbandono di alcuni giocatori che giocano quel campione. Anche le modifiche rispettose e meno impattanti, portano i giocatori del campione a quittare. Tutti vogliono più VGU dei campioni che non giocano, ma poche persone vogliono che il gameplay del loro main cambi in maniera significativa (tranne quando ci sono dei revert di alcuni mini-update precedenti o qualcosa del genere). Dobbiamo tenere a mente che mentre un VGU ben fatto da qualcosa di figo con cui giocare, porta via anche qualcosa che qualcuno amava.

2. Sono molto più costosi (in termini di sforzo produttivo n.d.r.) rispetto al creare un nuovo campione, a causa di tutti gli update che devono essere fatti alle skin. E si, vediamo che c’è uno spike di vendite in queste skin aggiornate… ma nemmeno paragonabile a quello che vedremo nel creare lo stesso numero di nuove skin. Questo costo pesa pesantemente sul lato artistico, quindi portare dei VU al posto dei VGU non ci aiuterebbe poi molto. (E si, capisco i meme della “smol indie company”, ma la realtà è che anche provando ad assumere altri VFX artists, non ce ne sarebbero comunque abbastanza.)

Ci piacerebbe aumentare il numero dei VGU rispetto a quello che abbiamo fatto nel 2021, ma il rate non crescerà a dismisura nel prossimo futuro.”

Insomma, dovremo ancora vedere JaxAmumuVeigar (solo per citarne alcuni) nel loro stato attuale per diverso tempo.

Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701