Riot Games rivede le proprie filosofie di ban sul fronte degli “unusual playstyles”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

A seguito del ban di 14 giorni ricevuto da Levi “Take The Draw” Moreno, a seguito del suo insolito pick di Nunu support, la Riot ha deciso di cambiare le linee guida dei ban, per assicurare a tutti quei giocatori che utilizzano play-styles inusuali di non venir bannati in futuro.

In questo post WookieeCookiecapo della sezione di supporto per i giocatori riguardo i comportamenti negativi in gioco, ha così dichiarato:

“As long as a player is working towards their team’s chances of winning, we won’t punish them for non-standard play styles. That said, there are clear differences between meta breaking and straight up trolling. We stand firm that people who intentionally troll and disrupt games in League will end up banned”

Take The Draw è stato bannato lo scorso 22 Febbraio, a seguito di numerose segnalazioni. Il motivo per cui è stato reportato è quello di aver utilizzato in svariate partite Nunu support, per attuare una strategia di counter-jungling, lasciando in questo modo l’ADC da solo in molte situazioni. Il ban è stato cancellato dopo alcuni giorni.

WookieeCookie afferma nel post che attualmente pochi giocatori vengono bannati per pick inusuali. Da questo momento coloro che verranno reportati per l’uso di pick inusuali non avranno l’account bannato, ma bloccato; in questo modo, contattando il supporto giocatori, potranno riavere il pieno uso del proprio account, dopo che il caso sia stato opportunamente esaminato dal sistema Riot.

A mio parere questa è una grande notizia, che permette l’utilizzo di una serie di strategie che rendono il gioco più frizzante e vivace. Va chiarito che un conto è utilizzare strategie inusuali un altro conto è selezionare troll pick, ancora motivo di ban.

La community

Fai crescere la community italiana, entra nel gruppo FB: logo_extended_black


Riot Games rivede le proprie filosofie di ban sul fronte degli “unusual playstyles”
Giuliano "Yushiiko" Maenza

Ex-giocatore agonistico di calcio, negli eSports ho ritrovato tante di quelle componenti che mi hanno fatto innamorare proprio di questo sport. Seguo il competitive di League of Legends da ormai quattro anni e gioco, divisione scapoli e ammogliati, da cinque. Laureato triennale con una tesi sugli eSports e Twitch.TV, attualmente studio Marketing & Digital Communication a Roma per la magistrale.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701