Proviamo il nuovo software RiftAnalyst

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La Fluendo, una delle più importanti compagnie di sviluppo software legati al mondo dello sport, ha fatto il primo passo nel mondo degli sport elettronici con il lancio di RiftAnalyst.

L’obiettivo principale del programma è quello di aiutare i giocatori di League of Legends, amatoriali o professionisti che siano, a migliorare. Fluendo ha lavorato con team del calibro dei Blackburn Rovers e della nazionale spagnola di pallamano ed ora sta entrando prepotentemente nel mondo degli eSport, con l’obiettivo di aiutare le organizzazioni e i player con un tool di analisi efficiente e all’avanguardia. Il software è disponibile sia in una versione premium che in una a pagamento, dal costo di circa 4 dollari al mese.

RiftAnalysist è collegato all’API della Riot e permette quindi agli utenti di importare i dati dei games, ranked o normal, propri o di altri giocatori. Questo permette quindi di analizzare i game, propri o di altri, e navigare verso eventi salienti come un’uccisione o un team fight. Il programma permette anche di inserire delle annotazioni in specifici frame, funzionalità utile quando ci si vuole ricordare di un errore commeso o di una bella giocata in un determinato punto del game. Gli utenti inoltre hanno la possibilità di creare delle playlist, comprese le annotazioni e i commenti, da condividere poi in HD o LQ per mail o sui social. Questa possibilità è molto interessante e risulta molto utile ad esempio ad un coach che abbia l’esigenza di mostrare al proprio team una compilation e un riassunto dell’analisi di un game.

Avendo provato RiftAnalyst posso dire certamente che è molto valido è utile sia ai player che desiderano migliorarsi in singolo, sia ai professionisti (coach, analyst e player) che necessitano di un software ben strutturato per l’analisi dei game. L’interfaccia appare molto chiara e fruibile anche ai meno “smanettoni” e il costo, nel caso in cui si necessiti della versione completa, risulta essere facilmente abbordabile.

Non vi resta che provare questo nuovo programma e farci sapere cosa ne pensate.

La community

Fai crescere la community italiana, entra nel gruppo FB:  


Proviamo il nuovo software RiftAnalyst
Giuliano "Yushiiko" Maenza

Ex-giocatore agonistico di calcio, negli eSports ho ritrovato tante di quelle componenti che mi hanno fatto innamorare proprio di questo sport. Seguo il competitive di League of Legends da ormai quattro anni e gioco, divisione scapoli e ammogliati, da cinque. Laureato triennale con una tesi sugli eSports e Twitch.TV, attualmente studio Marketing & Digital Communication a Roma per la magistrale.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701