Previsioni meta-game competitivo (patch 7.5)

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Eccoci di nuovo per l’appuntamento con le previsioni del meta competitivo vista la patch attuale. Questa patch ha portato un cambiamento a tre campioni che non si vedevano da un po’ nella scena competitiva: Aatrox, Fizz e Kindred.

Aatrox negli ultimi tempi risulta essere uno tra i campioni meno giocati, visto il suo kit che non è mai riuscito a farsi breccia completamente nel meta sin dal 2013, data del suo rilascio. Con i cambiamenti di questa patch la Riot vuole sondare il terreno per vedere se basterà questo mini rework a renderlo giocabile o sarà necessario un rework completo come quello di Galio. Personalmente ancora devo provare il nuovo Aatrox e non avendo ancora dati sufficienti non riesco a capire se sarà effettivamente utilizzato nel competitive o rimarrà da parte come è stato fino ad ora.

Kindred, dopo il suo periodo d’oro, in seguito ai pesanti nerf che ha subito, è diventato un champion letteralmente ai limiti dell’ingiocabilità nel gioco competitivo, visto il suo sistema di invade e la rimozione del sustain che prima dei tanti nerf era il suo tratto distintivo. Con i cambiamenti di questa patch la Riot sta provando piano piano a riportare Kindred in meta, nonostante, secondo me, almeno per ora non basteranno a riportarlo in auge nel competitive.

Fizz ha ricevuto un aumento sullo scaling AP della sua Q e un aumento alla durata della sua W ma la sua ulti ora non si attacca più ai nemici che ci camminano sopra. Probabilmente questo aumento dei danni lo riporteranno a essere giocato in specifici match-up o in specifiche team composition.

Altri cambiamenti importanti arrivano sul fronte degli AD Carry. Nel precedente articolo avevamo visto come ormai la situazione del meta per la botlane in tutto l’inizio di questa season 7 sia diventata stagnante, con una scelta obbligata tra Jhin e Varus per quanto riguarda i tiratori e Zyra o Malzhar per quello che riguarda i support. Finalmente in questa patch vediamo una riduzione dei danni della Q di Varus e della Q di Miss Fortune che sommati ai vari nerf subiti dalla Lethality li potrebbe portare a scivolare lentamente fuori dal meta. Anche Jhin risente dei vari nerf alla lethality e al deathfire touch. Tuttavia secondo me continuerà ad essere usato in determinate situazioni a differenza di Varus che potrebbe scivolare fuori dal meta del tutto. Questo apre così la pista a tutti quegli ADC vecchio stampo che fanno del DPS la loro forza. Su questo fronte arriva anche un cambiamento radicale alla maestria del Warlord’s Bloodlust, che ora garantisce un attacco energizzato ogni tot., un po’ come accade per la Statikk, solo garantisce rubavita e velocità di movimento invece di un attacco AOE. Vedremo nei prossimi giorni come verrà usata questa maestria nel settore competitivo.

Anche per quanto riguarda i support la situazione risulta abbastanza monotona, nonostante la scorsa patch i nerf a Zyra e Malzhar hanno aperto la via a nuove strategie. Quello che non vediamo da tempo nel gioco competitivo sono i support tank, che grazie ai cambiamenti alla keystone Bond of stone, chiamata ora Stoneborn Pact. Il cambiamento secondo me riporterà in meta tutti quei support che fanno della tankosità e dei controlli il loro punto di forza.

La community

Fai crescere la community italiana, entra nel gruppo FB: logo_extended_black


Previsioni meta-game competitivo (patch 7.5)
Giuliano "Yushiiko" Maenza

Ex-giocatore agonistico di calcio, negli eSports ho ritrovato tante di quelle componenti che mi hanno fatto innamorare proprio di questo sport. Seguo il competitive di League of Legends da ormai quattro anni e gioco, divisione scapoli e ammogliati, da cinque. Laureato triennale con una tesi sugli eSports e Twitch.TV, attualmente studio Marketing & Digital Communication a Roma per la magistrale.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701