PG Nationals: Gaia Esports ed Outplayed partono benissimo

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La prima giornata del summer split del PG Nationals ha già sparigliato le carte in tavola, regalandoci diversi risultati inattesi. Vincono i debuttanti Gaia Esports, capaci di battere i Macko Esports. Anche gli Outplayed portano a casa il primo punto, dopo un sonoro stomp inferto ai Samsung Morning Stars.

La prima giornata del PG Nationals

Le Aquile volano in alto

CyberGround Gaming riescono a ribaltare tutte le aspettative, portandosi a casa una vittoria incredibile nel match giocato contro i GGEsports. La corsia inferiore della squadra siciliana ha fatto la differenza, con GotzyCalmsky che hanno devastato i loro avversari in più occasioni. A questo aggiungete anche una buona gestione del macro, capace di strozzare i GGE già nei primi minuti di gioco (ne sa qualcosa il povero Souli). Ai GGEsports serve ancora del rodaggio, per sviluppare delle sinergie purtroppo assenti durante la partita odierna, complice anche l’assenza di Tinelli, supporto titolare del team.

Incontenibili

Gli Axolotl partono benissimo nella prima giornata del PG Nationals, dominando in lungo ed in largo per tutta la durata del match giocato contro i MKERS. Grandissima prestazione di Deidara che con Lee Sin ha fatto delle cose vietate ai minori. Gli Assolotti sono riusciti a sfruttare le pochissime e confuse idee degli avverarsi, che non sono mai riusciti a trovare il bandolo della matassa per partire con il piede giusto.

Benvenuto, Viego

Doveva succedere. Viego è arrivato all’interno del PG Nationals, grazie alla follia del buon Dehaste. Gli Outplayed hanno stompato i Samsung Morning Stars, sfruttando la forza dell’attesissimo Re In Rovina. Nonostante la performance di Dehaste, gli OP sono riusciti a giocare molto bene su tutti i fronti, annichilendo i loro avversari in pochissimo tempo. Gli SMS hanno ancora bisogna di tempo per capire come muoversi bene insieme, in questa partita è stata abbastanza evidente la mancanza di una sinergia, di una idea comune a tutti i giocatori.

Ai Macko non basta Gwen

Dopo aver visto il debutto di Viego, non ci saremmo mai aspettati di trovare anche Gwen. La Sacra Ricamatrice, però, non ha portato la vittoria ai Macko, forse troppo inclini alla sperimentazione in questa prima serata. I Gaia Esports hanno fatto bene i compiti a casa, riuscendo ad arginare ogni strategia proposta dai campioni uscenti del PG Nationals. Fantastica la prestazione del midlaner Chapapi con Xerath, che è riuscito ad avere influenza su ben tre corsie e non solo su una. I Macko dovranno ritornare sui binari giusti, per evitare altri scivoloni grossolani come quello di oggi.

Fonte immagine di copertina: pagina twitter degli Outplayed

Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701