PG Nationals 2019 Spring Split: recap della 4° giornata

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Ci apprestiamo quindi a mostrare il recap della quarta giornata del PG Nationals 2019 Spring Split. Micro, macro e skill non indifferenti per un campionato in costante crescita. Chi si è guadagnato il titolo miglior giocatore nella Landa? Quale la miglior squadra?

Campus Party Sparks vs Cyberground Gaming (1-0)

La partita tra Campus Party Sparks e Cybergroung Gaming si accende già prima della lane phase. Sono Endz e Creon, rispettivamente con Kalista e Kai’Sa, ad incontrarsi ed a far iniziare una piccola schermaglia tra carry. Sebbene questa non porti a nulla di concreto viene subito mostrato quale sarà l’andamento delle lane e delle rispettive squadre. Saranno sempre i Cybergound a cercare lo scontro, ma volta dopo volta saranno gli Sparks a guadagnarne da questi.
Migliore in campo sicuramente Endz, che con la sua Kalista più di una volta si mette di traverso fra il team avversario e la loro ricerca della vittoria.
Gli Sparks chiudono la settimana con due vittorie, i Cyberground con due sconfitte.

iDomina eSports vs Samsung Morning Stars (0-1)

Una seconda partita magistralmente gestita dai Samsung Morning Stars ai danni degli iDomina. Poco da dire, schermaglia dopo schermaglia, i Morning Stars sono riusciti ad impostare un macro game incredibile, ma soprattutto bello da vedere. I danni dei carry Kamil (Karthus) Vrow (LeBlanc) e Namex (Kai’Sa) sono stati ingenti e ben gestiti dalle prime fasi di gioco.
Forse facilitati dal target “facile” di Soraka, nelle mani di Darchri, che era sempre e costantemente il focus degli stessi carry.
Un bel gioco da parte di tutto il team, dove a spiccare è proprio Vrow, pulito e risolutivo.

Fonte: Samsung Morning Stars

MOBA ROG vs Outplayed (0-1)

Una partita lenta quella tra MOBA ROG e Outplayed. Con grande sorpresa di tutti arriva proprio contro i MOBA la prima vittoria degli OP. In questo caso però non è neanche vicina a quella che molti avrebbero desiderato. I MOBA sono stati lentamente schiacciati dalle varie macro attuate dagli OP, nonostante il pick di Sylas nelle mani di Zvene.
Sicuramente questa vittoria riempie il cuore di gioia a tutti gli appassionati del competitivo italiano, in particolare nei tifosi degli Outplayed che trovano la prima vittoria in questa quarta giornata dello Spring Split del PG Nationals 2019.

Qlash Forge vs Racoon (1-0)

Anche l’ultima partita della quarta giornata risulta più lenta delle prime due, ma in questo caso con un’accezione più ponderata e/o ragionata. Fino al minuto ~19 entrambe le squadre non concludono le schermaglie con delle uccisioni, ma cercando di guadagnare controllo di visione e della mappa.
La situazione di parità di gold si riflette anche sulla parità di controllo della mappa: 2 draghi e 2 torri per i Qlash, 2 torri e l’emissario della landa per i Racoon. Quando i due team si scontrano per il terzo drago la partita inizia però davvero ad animarsi.
Con una schiacciante vittoria del teamfight da parte dei Qlash, questi riescono ad imporre il loro gioco, sia in termini di visione, che renderà gli scontri sempre più complicati per i Racoon, sia in termini di controllo della mappa. I Qlash hanno letteralmente oppresso i loro avversari, facendo combattere i Racoon sempre in luoghi e condizioni a questi sfavorevoli e riuscendo quindi anche a vincere la partita.

Fonte: Qlash

Conclusioni e nuovi caster

La quarta giornata del PG Nationals 2019 si conclude così polarizzando 3 squadre in cima alla classifica, e 3 in fondo. Il miglior team è risultato sicuramente il Qlash Forge, proprio per il suo carattere posato finchè non è risultato necessario. Mentre Endz è il giocatore migliore della giornata, il suo contributo al team nei fight è stato ben superiore a quello prodotto dai suoi compagni, nonostante l’ottima fase di pick e ban.
Ora però è venuto il momento di parlare dei nuovi caster di PG Esports: EddieNoise e Moonboy.

I due ragazzi, alla loro seconda giornata di cast per il PG Nationals 2019, si sono dimostrati molto bravi e vogliosi di fare.
L’unico appunto che potrebbe essere fatto è che la ricerca dell’intrattenimento con un ibrido tra il “commento tecnico” e quello più “sportivo”, come spesso accade nel mondo dei caster italiani, va sicuramente bene ma bisogna stare attenti a non “forzare” troppo la mano in alcune situazioni o si corre il rischio di compromettere sia la concentrazione degli spettatori, sia quella dei caster stessi.
Una buona performance comunque per loro, che a questo punto non possono che crescere.

La classifica

Team
1Qlash Forge3-175%
1Samsung Morgning Stars3-175%
1Campus Party Sparks3-175%
4Cyberground Gaming2-250%
4MOBA ROG2-250%
6iDomina eSports1-325%
6Outplayed1-325%
6Racoon1-325%
Eugenio "Paesano" Fofi

Appassionato di giochi e videogiochi fin da bambino. Passione trasformata in informazione, studio e competizione. Giocatore di giochi di carte on-line e non, di sparatutto e Moba. Obiettivo: far conoscere e valorizzare gli e-sports, spesso sottovalutati o addirittura sconosciuti