Finalmente il nerf che aspettavamo nella patch 7.17!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Buongiorno a tutti gli appassionati di League of Legends!

La patch 7.17 è finalmente arrivata e riguarderà principalmente il competitivo, portando con sé un nerf necessario e  piccoli buff a campioni che non riescono a trovare spazio nella scena LCS internazionale.

In questa patch inoltre uscirà Ornn, il fuoco della montagna, e ci saranno 5 nuovi membri nelle guardiane stellari, Ahri, Miss Fortune, Soraka, Syndra e la più femminile di tutte, Ezreal!

Piccoli buff

Nelle recenti stagioni il meta nella giungla è variato molto e, anche se nell’ultimo periodo i tank dominano ogni zona della giungla, gli amanti del ruolo hanno una scelta decisamente ampia su chi utilizzare per andare a caccia di mostri. Un campione che però non riesce a farsi largo è Hecarim, l’ombra della guerra. Mentre i tanks possono permettersi di fare gank senza per forza prendere le uccisioni, Hecarim necessita di esse il più presto possibile per riuscire ad essere rilevante in partita. Questo non può essere ovviamente risolto aumentando i danni delle abilità, ma la Riot ha pensato bene di migliorare la Carica devastante facendo si che la durata non diminuisca durante Massacro di ombre, e dando a quest’ultima uno spavento più lungo tanto più la distanza aumenta.

Un altro campione che ha trovato poco spazio sia nel competitivo sia nella soloq è Ezreal. Attualmente Ezreal è il tiratore con la peggiore winrate, ed è stato in fondo alla classifica per molto tempo ormai. Questo principalmente perché il meta si è spostato verso tiratori che si basano più sugli attacchi che sulle magie, e supporti che possono rimediare ai poke del povero Ezreal semplicemente con una cura o uno scudo. La Riot ha così deciso di aumentare il rapporto di attacco fisico di colpo mistico, mandandolo da 1.1 a 1.25 dell’attacco fisico totale. Un buff che speriamo possa portare Ezreal ad un livello quantomeno accettabile.

Nella patch precedente, la 7.16, molti campioni della corsia mid hanno ricevuto piccoli nerf, in questa patch invece un campione molto amato (e molto odiato) ha ricevuto un buff, il midlaner in questione è Zed, il maestro delle ombre. Ma sarà abbastanza un leggero aumento della velocità di attacco base e un’estensione della presenza di Ombra vivente di 0.5 secondi a rendere Zed una buona scelta per il competitivo? O lo renderà solo più forte nelle nostre amate URF?

Piccoli buff sono stati dati anche a Leona, aumentando i danni della passiva ma riducendone la durata e abbassando la ricarica di Scudo dell’alba a livelli bassi, e Urgot, allungando la durata della finestra di attivazione di Tanatofobia e migliorando la sinergia di Epurazione e Sdegno.

Nerf necessario

Parliamo ora dell’unico nerf importante di questa patch, finalmente la Riot si è decisa a nerfare l’oggetto che – a mio parere – è uno dei più forti del gioco e il cui acquisto può cambiare drasticamente le sorti della corsia bot, l’Incensiere ardente (Ardent Censer). Per un costo complessivo di 2300 oro l’Incensiere ardente fornisce decisamente statistiche troppo appetitose per essere ignorate (60 potere magico, 10% riduzione ricarica, 50% rigenerazione mana base, 10% aumento scudi e guarigioni, 8% velocità di movimento e la passiva che fornisce velocità d’attacco e rubavita a chiunque abbia ricevuto cure o scudi) dando poche opzioni ai supporti, costringendoli a prendere un campione con scudi e cure e comprarlo come primo oggetto (basti pensare che nel competitivo l’Incensiere è utilizzato anche da supporti come Trundle). Un esempio lampante della forza incontrastata dell’oggetto si può trovare in Janna. Un campione generalmente utilizzato contro squadre con molti hard engage, è diventato il supporto con la più alta winrate (55%) e con il banrate (80,65%) più alto fra tutti i campioni! La forza dei support passivi è aumentata considerevolmente grazie ad esso, permettendogli semplicemente di usare scudi o cure molto meno spesso del dovuto, grazie al rubavita passivo. Il nerf è mirato a ridurre l’impatto dell’oggetto nelle fasi finali delle partite, riducendo la velocità d’attacco e il rubavita forniti. Ma basterà questo nerf a porre fine alla corsa a chi riesce ad acquistarlo per primo nella corsia bot? Spero vivamente di si!

Un nerf secondario è stato inoltre fatto alla passiva di Draven, a cui è stato tolto un ulteriore 25% (arrivando ora al 75%) di cariche perse alla morte, e dimezzando i soldi extra per ogni campione ucciso.

I dati sulle winrate e banrate sono stati presi dal sito op.gg.


Finalmente il nerf che aspettavamo nella patch 7.17!
Simone "sn00ke" Pez

Mi chiamo Simone Pez, ho 24 anni e vivo a Solto Collina in provincia di Bergamo. Gioco ai videogames da ormai 15 anni, iniziando con il classico GameBoy e passando poi alla PS1, arrivando infine al PC, dove mi sono appassionato a League of Legends, nel quale attualmente sono Diamond 5.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701