Misfits imbattuti dopo 8 giornate negli EU LCS

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Gli EU LCS arrivano alla penultima giornata del girone d’andata, mentre la classifica si fa sempre più definita. Sorprendono i Giants, che vincono contro i G2 giocando una bellissima partita. Grazie a loro cade il record di Aatrox che, dopo il rework, poteva vantare il 100% di win rate. Nel frattempo, in cima alla classifica, i Misfits restano ancora imbattuti, anche se i Vitality dimostrano che persino la capolista può sanguinare.
Decisamente deludente, invece, la sfida tra le due squadre al quarto posto in classifica, con i Roccat che non oppongono quasi nessuna resistenza contro i Fnatic.

Ancora nessuna vittoria nel torneo per gli H2K che, nonostante le ottime performance di Selfie e Sheriff, non riescono a battere gli Unicorns of Love.

Unicorns of Love VS H2K

Continua la serie di sconfitte per gli H2K che, arrivati all’ottava giornata del torneo, non riescono ancora a trovare una singola vittoria. Shook, con Camille, fa l’errore di concentrarsi sulla corsia inferiore, lasciando l’Ornn di Smittyj in balia del Mundo di WhiteKnight e della Kindred di Kold. Nel frattempo, la Zoe di Exileh prende una doppia uccisione su Shook e Promisq con una singola stella vagante. Gli Unicorni continuano a trovare vantaggio sulla mappa, fino ad arrivare al Barone Nashor al 24° minuto. Grazie al suo buff, riescono a prendere gli inibitori della corsia centrale e inferiore.

Nella formazione degli H2K, solo la Orianna di Selfie e la Xayah di Sheriff sembrano impegnarsi concretamente per la vittoria. Deludente la prestazione di Promisq con li suo Rakan, che si fa trovare ripetutamente fuori posizione. Gli Unicorns of Love chiudono la partita in 35 minuti. Buona la prestazione del nuovo tiratore Neon con il suo Ezreal che, nonostante una corsia segnata da numerose imboscate, rimane determinate per la vittoria del team rosa.

Schalke 04 VS Splyce

La seconda partita della giornata si decide già dalla fase di draft. Lo Schalke sceglie una formazione estremamente solida, con Mundo, Sejuani, Aatrox, Vladimir e Alistar, e decide di giocarla in maniera aggressiva. In particolare Nukeduck, in corsia centrale, prende Punizione sul suo Aatrox. Dopo aver farmato i propri lamabecchi e raggiunto il livello 2, si avventa sullo Swain di Nisqy, che riesce a salvarsi solo grazie al Flash. Non ancora soddisfatto, il midlaner dello Schalke ruba anche i lamabecchi della Kindred di Xerxe. Il suo Aatrox è talmente avanti da segnare un nuovo record: solo 4 minuti e 48 secondi per raggiungere il livello 6.

Nonostante un’ottima prestazione da parte di KaSing con Rakan e Xerxe con Kindred, i campioni dello Schalke sono troppo robusti per i carry degli Splyce. La squadra tedesca vince il game in poco meno di 30 minuti.

G2 VS Giant

Nel terzo game, i Giant sorprendono tutti con un ottima prestazione contro i G2. L’inizio partita è catalizzato dal Nocturne di Djoko, che trova uccisioni e obiettivi sia nella corsia superiore che in quella inferiore. Ottima la sinergia tra la sua suprema e quella del Galio di Betzy in corsia centrale, a cui si aggiunge anche quella del Rumble di Ruin.

Dopo un early game dominante, i Giants peccano di arroganza nel mid game. Un brutto dive in corsia centrale porta alla morte di ben 4 membri del loro team. I G2 ritornano in partita e l’Aatrox mid di Perkz, ancora una volta con Punizione, diventa difficile da gestire. Al 35° minuto sono in vantaggio di oltre 6k gold, ma proprio Perkz si fa trovare fuori posizione. Una volta ucciso, i Giants aggrediscono il barone. I restanti membri dei G2 provano a interromperli, ma SirNukeAlot mette a segno un ottimo ingaggio, permettendo alla sua squadra di prendere 2 ulteriori uccisioni e il Nashor. Partita magnifica per lui e il suo Alistar.

La partita si decide con l’uccisione in solitaria dello Ziggs di Hjarnan ad opera di Nocturne, che può poi andare a dare man forte alla sua squadra in botlane. Solo il Trundle di Jankos riesce a salvarsi dall’attacco dei Giganti, ma non basta per difendere il Nexus. I Giants vincono la loro seconda partita dello split, mentre i G2 chiudono la settimana senza neanche una vittoria.

Fnatic VS Roccat

I Roccat deludono nella quarta partita della giornata, mentre i Fnatic si dimostrano metodici e precisi nelle aggressioni, concentrandosi sugli obiettivi. Nel team campione dello Spring Split si distingue Broxah, con la sua Kindred, che riesce a prendere molte cariche della sua passiva in breve tempo. Bene anche Caps, che con Zoe gestisce perfettamente lo Yasuo di Blanc.

La composizione dei Roccat, con Rumble, Vladimir e lo stesso Yasuo, ha bisogno di scalare nel late game, ma i Fnatic non lasciano tempo agli avversari. Dopo aver distrutto la maggior parte delle strutture nemiche, prendono il Barone e chiudono la partita, grazie anche a un pessimo team fight finale da parte dei Roccat.

Misfits VS Vitality

I Vitality dominano l’early game contro i Misfits nell’ultima partita della giornata. Gillius, con il suo Nocturne, invade e uccide la Taliyah di Maxlore, negandole anche il Buff Rosso. È la prima volta nello Split che i Misfits concedono il Primo Sangue ai nemici. Il game continua con Hans Sama che, con la sua Kai’sa, muore nel 2v2 in corsia inferiore contro la coppia Swain/Shen di Attila e Jacktroll. Poco dopo, Gillius ruba un drago infernale sotto il naso degli avversari.

Ma i Misfits non si lasciano scoraggiare per così poco. In un combattimento nei pressi del Barone, Gillius riesce a uccidere Kai’sa, ma perde lui stesso la vita. Determinante per i Misfits è la Poppy di Alphari che, con la sua suprema, allontana lo Swain di Attila dallo scontro, permettendo alla sua squadra di prevalere.

Dopo essersi assicurati il Barone, i Misfits non abbassano più la guardia contro gli avversari e avanzano in maniera lenta e studiata, arrivando a vincere la loro ottava partita consecutiva.

La Classifica

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701