LEC: pagelle della quarta settimana di campionato

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La quarta settimana di LEC ha chiuso il girone d’andata di questo spring split 2021, regalando ai G2 Esports il primo posto della classifica (in coabitazione con i Rogue). I Fnatic chiudono la week con un convincente 2-0 che li porta sul gradino più basso del podio, mentre lo Schalke 04 perde punti e terreno in graduatoria. Ancora terribilmente in crisi i Vitality, ai quali non ha giovato l’ingresso di Crownshot.

Fonte: Leaguepedia

Le pagelle della quarta settimana di LEC

Astralis: 5

Gli Astralis ritrovano la vittoria dopo una lunga serie di sconfitte, ed accolgono il nuovo arrivato MagiFelix che ha dovuto sostituire il non brillantissimo Nukeduck. Purtroppo guadagnano un’altra dolorosa sconfitta, che non gli permette di costruire quella continuità di risultati utile per staccarsi dal fondo della classifica. Hanno ancora tante cosa da affinare sul piano del gioco, ma almeno ora hanno un midlaner capace di giocare in maniera dignitosa.

Excel Esports: 5,5

Dopo un periodo d’oro, ricco di vittorie e bel gioco, gli Excel Esports tornano ad incartarsi su loro stessi. La vittoria ottenuta nel match giocato contro i Vitality non li ha fatti splendere, e la sconfitta subita (sarebbe meglio dire le due sconfitte) per mano dei Fnatic è stata cocente e quasi umiliante. Gli XL sono un team con del grossissimo potenziale, ma fortemente limitato dalle strette zone di comfort dei giocatori. Quando questi ragazzi giocano sul loro terreno riescono ad essere devastanti, ma purtroppo non sempre si può sperare in delle draft concessive da parte degli avversari.

F.C. Schalke 04: 4

Lo Schalke 04 ha fatto dei grossissimi passi indietro in questa week 4, portandosi a casa ben due sconfitte su due game giocati. La squadra ha perso un po’ la bussola o forse ha voluto sperimentare delle composizioni non adatte al proprio stile di gioco. Dopo diverse giornate giocate ad altissimi livelli non ci si aspettava un risultato del genere da parte loro.

Fnatic: 7,5

Continua il periodo positivo in casa Fnatic, protagonisti di altre due splendide vittorie guadagnate ai danni degli SK Gaming e degli Excel Esports. Due match non facilissimi (sulla carta) per il team in arancione, che si è facilmente destreggiato anche dopo un remake fin troppo discusso (seppur totalmente legittimo). La squadra di Yamatocannon, inoltre, ha proposto per tre volte di seguito la stessa draft (con i dovuti accorgimenti in ogni game), non mostrando le altre carte a sua disposizione.

G2 Esports: 8

Domare una squadra come quella dei Rogue non è facile. Farlo dopo una partita di oltre 50 minuti è ancora più difficile, specialmente quando ci si gioca il primo posto della classifica di LEC. E’ vero, i G2 hanno avuto qualche difficoltà di troppo, ma comunque hanno vinto ed ora guardano tutti dall’alto. Chiudere il girone d’andata in testa non era per nulla facile, ma ci sono riusciti.

MAD Lions: 5

MAD Lions sono un vero e proprio enigma, assolutamente impossibile da decifrare. La discontinuità sembra essere il loro cavallo di battaglia in questa stagione di LEC, cosa che li rende imprevedibili e fragili allo stesso tempo. Nella week 4 hanno trovato una vittoria ed una sconfitta, rimanendo incagliati a metà classifica insieme insieme a Schalke 04 ed Excel Esports. I Leoni madrileni devono darsi una continuità, identificare il loro stile di gioco e costruire una solida base su cui contare per il girone di ritorno.

Misfits Gaming: 5

Finalmente i Misfits tornano a vincere dopo un periodo terribile, che li ha visti perdere ben cinque partite di fila. Il punto guadagnato ai danni degli Astralis li solleva da una brutta situazione, specialmente sul piano del morale. Ancora non tutti i problemi sono risolti, e la squadra dovrà fare tanti compiti a casa per poter essere preparata ad un girone di ritorno durissimo.

Rogue: 6,5

Nonostante abbiano perso il primo posto dopo lo scontro diretto con i G2, i Rogue rimangono una delle squadre migliori della LEC. Anche nella sconfitta hanno dimostrato di potersela giocare con i “grandi” a viso aperto, e di poter mettere in difficoltà chiunque se li troverà davanti. Questi ragazzi hanno fame, sono forti e vogliono porre fine al dominio dei G2 Esports. Chiaramente non sarà facile, ma sicuramente la squadra darà spettacolo fino alla fine.

SK Gaming: 5

Ogni settimana ci ritroviamo a scrivere le stesse cose per gli SK Gaming. Partita dopo partita, la squadra non riesce a migliorarsi, ma anzi si attesta sempre di più in una mediocrità abbastanza preoccupante. I margini per migliorare ci sono tutti, anche se i giocatori non sembrano ancora in grado di darsi un’identità forte da squadra.

Team Vitality: 3

Arriva Crowshot, acquisto decisamente incomprensibile, ma non cambia la pessima situazione del Team Vitality. E’ abbastanza chiaro che Comp non fosse il problema della squadra, che ancora non riesce a giocare con il suo midlaner ed il suo jungler. SkeanzMilica non stanno giocando su dei buoni livelli, ma anzi sembrano quasi avulsi dal resto dei compagni. La dirigenza voleva dare un forte leader al team con l’ingresso di Crownshot, ma ad ora i problemi non sono passati.

Immagini via LoL Esports

Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701